Vai al contenuto
betadine

Patina o Patinatura

Messaggi consigliati

sulla PATINA

Data la grande bellezza delle patine che possono essere date a loro (ornamenti), queste leghe sono unicamente eccellenti per scopi artistici.

 

Shakudo (letteralmente, "rame rosso '') è una lega di oro con eccesso di rame, le proporzioni approssimative essendo tre per cento di oro a novantasette del rame. La lega, quando emerge dal forno, non presenta caratteristiche particolari , essendo semplicemente rame colore scuro. il suo valore a fini artistici dipende dal fatto che una patina nero lucido con riflessi violetti può essere prodotta sulla sua superficie mediante trattamento adatto.

Mr. W. Gowland, che ha dedicato particolare ricerca a questo tema, dice: "la lega è nota da tempo per i giapponesi, ma non ci sono records del suo primo utilizzo, e la data della sua origine non può essere neppure determinata ....

 

Nel XVII secolo fu ampiamente utilizzato, come una lega decorativa, si trovano nella guardia (tsuba) e altre parti delle spade del secolo scorso e la prima metà del presente. L'aggiunta di oro al bronzo per ottenere una patina nera è da tempo noto ai cinesi.

 

 

Il metodo seguito: L'oggetto viene prima bollito in una liscivia preparato da lixiviating ceneri di legno (lixiviating wood ashes); dopo di che viene accuratamente lucidato, se necessario, con polvere di carbone. Esso viene quindi immerso in aceto di prugna contenente sale comune in soluzione, e, dopo essere stato lavato con una soluzione alcalina debole, è posto in una vasca di acqua, per rimuovere ogni traccia di alcali.
Dopo questo trattamento viene “digerito” in una soluzione bollente di solfato di rame, verdigris*, e acqua, a cui talvolta viene aggiunto nitrato di potassio, e così viene prodotta la patina desiderata.
Si sa all'incirca che il sopra indicato shakudo è composto di 97 per cento del rame a 3 di oro. Ma, in verità, non meno di quindici gradi di lega sono utilizzati da artigiani giapponesi. Il più basso di questi chiamato “chiusho" contiene solo tracce di oro, mentre la più alta è il + 7% del metallo prezioso. >>

 

 

*)Verdigris è il nome comune per un pigmento verde attraverso l'applicazione di acido acetico su lastre di rame o la naturale patina formata quando rame, ottone o bronzo vengono logorati ed esposti all'aria o all'acqua di mare per un lungo periodo. È solitamente un carbonato rameico basico, ma vicina al mare sarà un cloruro rameico. Se l'acido acetico sarà presente durante il tempo di alterazione, esso può essere composto di acetato rameico.

 

William Gowland (1842-1927)
Il professor William Gowland è stato uno dei tanti consiglieri stranieri che si sono recati in Giappone all'inizio dell'era Meiji (1868-1912). Era un chimico e metallurgico e ha lavorato presso la zecca durante il suo soggiorno in Giappone dal 1872 al 1879. Come un giovane uomo colto, aveva molteplici interessi, e presto divenne coinvolti in archeologia. Ha studiato 406 tombe del periodo Kofun (circa 300 - la metà del 6 ° secolo dC), ed esaminò 140. Molte delle tombe ha visitato già derubato e quindi conteneva poche suppellettili. In quella che parla 'una piccola biglia di vetro e una quantità di cinabro'.
Tuttavia, uno dei suoi scavi era di particolare importanza: i dolmen Shibayama sul versante est di Ikoma Mountain a sud di Osaka, che era rimasto intatto fin dal VI secolo. La camera funeraria conteneva frammenti di una bara di pineta mescolati con alcuni ornamenti personali di metallo e perline in vetro e diaspro. All'interno della tomba c'erano anche due spade, una in pezzi, un pugnale, punte di freccia in ferro, cavalli orpelli e un gran numero di perline. Le perle erano di vario tipo, tra cui perle sferiche di vetro blu e pietra. Altri perline tubolari in pietra verde era stata infilate su una collana con Magatama (gioielli in pietra a forma di virgola). C'erano anche tre magatama fatta rispettivamente di calcedonio, cristallo di rocca e steatite. La tomba conteneva anche una serie di Sue ware pentole.
Gowland ha anche visitato le importanti dolmen Rokuya in Tamba. Ha acquisito lì due cavalli bit dorati e altri frammenti di cablaggio così come una spada di ferro, perline e ceramiche. Come un esperto di metallurgia, Gowland ha usato la sua specializzazione per fare importanti analisi degli oggetti di metallo che ha trovato. In assenza di documenti scritti del periodo Kofun, la ricerca pionieristica di Gowland, e il lavoro di successo archeologi hanno fornito gran parte del nostro informazioni sulla cultura del tempo.

 

 

Shakudo (赤銅) è una billon* di oro e di rame (in genere 4-10% in oro, 96-90% di rame) che possono essere trattati per formare un indaco / nero patina simil lacca . Shakudo Unpatinated assomiglia visivamente in bronzo ; il colore scuro è indotto, per applicazione e riscaldamento, rokusho , una formula speciale patinatura. (differenti lavorazioni sono shibuichi e kuromido).
Shakudo è stato storicamente utilizzato in Giappone per costruire o decorare "elementi" della katana come tsuba , menuki, e kozuka; così come altri piccoli ornamenti. Quando è stato introdotto in Occidente nella metà del 19 ° secolo, è stato pensato per essere in precedenza sconosciuto al di fuori dell'Asia, ma recenti studi hanno suggerito vicino somiglianze con alcune leghe decorativi utilizzati nell'antica Egitto , la Grecia , e Roma. Moderni artigiani gioiellieri hanno fatto rivivere l'uso di shakudo come un elemento di design sorprendente, soprattutto per la tecnica di mokume-gane .

 

* billon:una lega di metallo prezioso (più comunemente argento, ma anche di mercurio) con un contenuto maggiore di metallo comune (ad esempio rame)

 

Got%C3%B4_Ichij%C3%B4_-_Fuchi_with_Holly
Fuchi. Shakudo, oro, lega di rame (Sentoku). Il Walters Art Museum.

A causa del contenuto di oro, costoso, shakudo è normalmente limitato ai accenti o piccoli oggetti come tsuba. Oggetti più grandi (ad esempio vasi) descritti come shakudo possono essere provvisti di etichetta sbagliata, soprattutto se il colore blu-nero lucido non è evidente.
Shakudo Unpatinated o repolished non patinate spontaneamente in aria.

Shakudo è talvolta erroneamente usato come un termine generico per damaschinate inserti metallici decorativi di origine giapponese. Questi sono stati ampiamente conosciuto in Occidente come Amita Damasceno, dal nome di un produttore di tali articoli per l'esportazione del 20 ° secolo.
Amita damascene incluso shakudo, shibuichi, oro, argento, e bronzo per intarsi.
Chiamare damscene e shakudo la stessa cosa è un errore, ed è considerato un uso errato del termine shakudo.

 

Rokusho (緑青 ) è un composto tradizionale giapponese per indurre patinatura . in metalli non ferrosi decorativi, in particolare diverse leghe che sono quasi sconosciuto al di fuori del Giappone shakudo , una lega di rame e oro, diventa blu scuro-viola; shibuichi , una lega di argento fine e rame in una percentuale superiore al sterlina, gira nebbiosa acquamarina ; e kuromido scuro ramato nero. Queste leghe stanno diventando sempre più popolari in gioielleria artistica fascia alta, specialmente in bi-metalli (uno strato della lega fusa ad un altro metallo come Sterling). Rokusho stato generalmente utilizzato per tutti i tipi di patinate mokume-gane pure. Anche se altri agenti patinazione possono essere utilizzati su questi metalli, alcuni artigiani preferiscono i colori ricchi realizzati attraverso tradizionale rokusho.

Perché rokusho ha un effetto totalmente diverso su argento sterling che sulle leghe normalmente fusi ad esso in bi-metallo, una tecnica comune in gioielli d'arte è quello di incidere attraverso lo strato di lega in un modello per rivelare l'argento sotto prima di patinatura. Questo fornisce un ricco contrasto di colore, evidenziando il modello.

Premiscelato rokusho può essere acquistato al di fuori del Giappone attraverso i fornitori di gioielli speciali. Tuttavia, diverse formule differenti sono stati proposti per replicare il prodotto tradizionale per coloro che preferiscono "farlo in casa":

 

In un recipiente di vetro, porcellana, o rame, acetato di sciogliere 6g rame, 2g carbonato di calcio, e idrossido di sodio in acqua 2g 150ml. Dopo una settimana, sifone o decantare il liquido chiaro dall'alto; al momento dell'uso, aggiungere un altro solfato di rame 2g.

 

Sciogliere 4g acetato di rame , 1g nitrato di rame , 1g cloruro rameico , e 4g solfato di rame in acqua 1L distillata.

 

Sciogliere 60g acetato di rame e solfato di rame 60g in una soluzione 2L di aceto bianco diluito 5-12% con acqua.

 

Rameico Sulfate viene talvolta aggiunta rokusho per ottenere variazioni di intensità del colore.

 

E' fondamentale che il metallo sia perfettamente pulito e libero da qualsiasi tipo di olio o grasso prima di applicare una patina, come Rokusho. Questo può essere fatto mediante un bagno acido lieve (ossalico o solforico vengono utilizzati frequentemente), lavaggio con pomice, oppure utilizzando una superficie abrasiva.

 

 

 

Shibuichi (四分一 ) è una lega che può essere patinata in una serie di sottili sfumature tenui di blu o verde, attraverso l'uso di trattamenti rokusho. Il suo nome significa "un quarto" in giapponese e indica la formulazione standard di una parte d'argento a tre parti di rame , anche se questo può essere variato a seconda dell'effetto desiderato.

A / 95% lega di rame 5% di argento è anche commercializzato come "shibuichi".

Una vasta gamma di colori può essere ottenuta utilizzando l'intera gamma di composizioni di lega, anche superiore al 50% di argento. 90% di rame e 10% di argento grigio scuro e al 70% di rame e 30% argento per grigi chiari.

Si tratta di un malinteso comune che formano rame e ossidi d'argento, ma in realtà uno studio dettagliato ha dimostrato che solo ossidi di rame si formano sul rame ricche regioni del microstruttura del materiale, mentre le parti ricche di argento rimangono in gran parte incontaminata.

Per la maggior parte della sua storia, è stato in gran parte utilizzato shibuichi per ornare vari accessori per katana fino alle riforme Meiji, quando la maggior parte fabbricanti di spade ha cominciato a fare oggetti puramente decorativi, invece. Il materiale viene spesso usato in combinazioni mokume-Gane . Leghe simili sono stati utilizzati altrove, ma l'uso di shibuichi per raggiungere diverse patine colorate sembra essere rimasto pressoché sconosciuto al di fuori del Giappone, fino al recente interesse da artigiani in Occidente.

 

Kashira realizzato shibuichi scuro rifinito, con riflessi dorati

Hamano_Sh%C3%B4zui_-_Kashira_with_the_Fa

 

Reverse di una kozuka (che mostra la firma dell'artista) realizzati in intermedio shibuichi colore grigio

Toshiyuki_-_Kozuka_with_Daruma_-_Walters

 

Variazione di shibuichi

Nome (JA) Ag: Cu, Au+ nota citata: colori sono dopo patinatura
Shibuichi 25: 75 Grigio scuro, ha una traccia di oro

Shiro-shibuichi
(Kin-IchibuSashi) 60: 40, +1 Shiro è bianco in JA grigio più chiaro, più duro, più bassa temperatura di fusione
Ue-shibuichi
(Kin-IchibuSashi) 40: 60, +1 Ue è superiore in JA Grigio, più difficile
Nami-shibuichi Uchi-Sanbu
(Kin-IchibuSashi) 30: 70, +1 Nami è regolare in JA più leggero shibuichi
Nami-shibuichi Soto-Sanbu
(Kin-IchibuSashi) 23: 77, +1 Darker than shibuichi

 

Kuro-shibuichi (Kin-IchibuSashi)

Kuro è nero in giapponese. Kuro-shibuichi è diverso dagli altri in tabella.

Kuro-shibuichi è miscela di shibuichi (40%) e shakudo (60%), con l'aggiunta di 1% di oro.

Circa.. percentuale di argento 9,9%, rame 87,3%, oro 2,8%.

Kuro-Shibuich svilupperà una patina nera che è diversa da quella patina nera di Shakudo.

 

 

Kuromido ( giapponese :黒味銅) è una lega del 99% di rame e l'1% metallico arsenico .

E 'più comunemente usato come uno dei metalli associati alla lavorazione detta mokume-Gane .

 

 

 

Mokume-Gane (木目 Mokumegane ) a volte scritto Mokume-game, è un laminato metallico misto con motivi caratteristici "a strati".

Mokumegane si traduce strettamente al "grano legno metallo" o "legno metallo occhio".

 

Hamano_Masanobu_-_Tsuba_with_a_Hawk_and_

Hamano Masanobu - Tsuba con un falco e un passero - Walters Art Museum 51381

 

 

 

.... e per chi ne volesse di più: "Japan Its History Arts and Literature" (1901-1902)


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Interessante!

Uscirà prossimamente un libro che tratterà approfonditamente questi argomenti "Japanese Metalwork Technique" di Ford Hallam

 

https://www.kickstarter.com/projects/525883510/japanese-metalwork-technique-by-ford-hallam


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante