Vai al contenuto
Francesco Marinelli

Futatsu domoe tsuba

Messaggi consigliati

Buonasera a tutti, volevo chiedervi un parere in merito a questa mia tsuba con Futatsu domoe, con dimensioni di 6.2cm x 6.2 cm x 3.2/3.5mm. Purtroppo la patina non è il massimo ed è leggermente storta, ma in mano mi ha suscitato una strana sensazione, così ho deciso di prenderla.

 

11328973_1059509437411940_74056079_n.jpg11292751_1059509427411941_177383507_n.jpg11329631_1059509454078605_1576248200_n.jpg11350111_1059509440745273_1258884640_n.jpg

 

Grazie :arigatou:


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me questa Tsuba piace Francesco! Generalmente questa ossidazione rispecchia Tsuba molto antiche, almeno è quello che spesso ho notato.

Per le tracce di ruggine, non è un grosso problema, in ogni caso non mi sembra un utsushi.

Inoltre mi sembra di intravedere due sekigane aggiunti successivamente (il rame è saltato via) probabilmente per montarla su di una lama con un nakago decisamente più piccolo, forse un O-Tanto / Ko-wakizashi. Quindi credo che possa avvalorare la tesi di una tsuba bella vecchiotta ^_^

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dovrebbe esse buona ed anche anzianotta, anche se abbottata...ma che sensazione ti provocò? ti sei sentito Kenshirò? Itto Ogami?

Maicchè, Mazinga!!

 

Grazie a tutti ragazzi per le risposte :arigatou:

 

Bè anche secondo me è vecchiotta, secondo voi è collocabile come Muromachi o addirittura prima? Idee su eventuali scuole?

Questa una con una forma similare anche se dalla patina davvero ben conservata: http://www.nihonto.us/KO%20TOSHO%20TSUBA%20%20L.htm

 

Questo un dettaglio di un sekigane, la patina è del solito colore che del resto della tsuba. Poco sopra (da entrambe i lati) è ancora visibile delle tracce di rame.

11358882_1060987160597501_339313192_n.jpg

 

Non so se potrebbe essere stato un colpo o cosa, quì si vede meglio:

11289907_1060987173930833_453442029_n.jpg


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Francesco,

credo che sia una tsuba tōshō di epoca Edo. Le asperrità della superficie sono attribuibili solo al non brillantissimo stato di conservazione. Per un'attribuzione ko-tōshō (quindi pre-Edo) mi aspetterei una tsuba di spessore molto più ridotto, e magari di vedere dei veri tekkotsu almeno sul bordo. Comunque, per rialzarti un po' il morale, vedi questo link ad una tsuba tōshō di pari grado di corrosione, ma a mio parere meno interessante della tua, ma con origami NBTHK (ed un prezzo che credo molto più elevato di quanto da te esborsato):

http://nihontou.jp/choice03/tousougu/tuba/tuba/232/00.htm

Saluti, Mauro


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Francesco,

credo che sia una tsuba tōshō di epoca Edo. Le asperrità della superficie sono attribuibili solo al non brillantissimo stato di conservazione. Per un'attribuzione ko-tōshō (quindi pre-Edo) mi aspetterei una tsuba di spessore molto più ridotto, e magari di vedere dei veri tekkotsu almeno sul bordo. Comunque, per rialzarti un po' il morale, vedi questo link ad una tsuba tōshō di pari grado di corrosione, ma a mio parere meno interessante della tua, ma con origami NBTHK (ed un prezzo che credo molto più elevato di quanto da te esborsato):

http://nihontou.jp/choice03/tousougu/tuba/tuba/232/00.htm

Saluti, Mauro

 

Grazie mille Mauro per il tuo riscontro! Leggendo un pò mi sono convinto anch'io che possa essere una tsuba attribuibile alla tōsho, grosso modo del '600.

Aggiungo che lo spessore al mimi varia da 2.9 a 3.3 mm, mentre al seppa dai è di circa 3.5/3.6 mm.

 

In riferimento a prima, battute a parte, intendevo che è piacevole tenerla in mano.

 

La deformazione dubito che sia stata provocata da un impatto, è più facile che sia stata fatta di fretta, una semplice tsuba per un semplice samurai :arigatou:


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante