Vai al contenuto
KUBIKIRI

Koshirae tachi

Messaggi consigliati

Salve qual'è il termine col quale si identifica il coprisaya in pelliccia che riveste il saya di alcune tachi? Potreste darmi informazioni dettagliate su quest'oggetto? Tipo funzione, periodi in cui era in uso e su quali tachi si metteva e su quali no. Grazie in anticipo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il copri-saya in pelliccia si chiama shirizaya (尻鞘), secondo M. Sesko, Koshirae - Japanese Sword Mountings, 2012. Altro non so.

Saluti, Mauro


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da una veloce ricerca sul forum ho trovato che shimitsu masatsune suggeriva che "il saya con la coda di tigre/orso si chiama Kezaya."

 

Però sempre Sesko anche sul libro Koshirae Taikan del 2014 riporta:

2015-08-24_140241.jpg

 

Alcuni esempi dal web:

 

aaa.JPG

aaa1.jpg

 

Questa una foto dal sito di Giuseppe Piva:

56.jpg

 

e da qui http://winners-auction.jp/productDetail/33419

72kunimasa284271_630t_02.jpg

Modificato: da Francesco Marinelli

Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sul Samurai Sword di Kohshyu Hoshida dice che .. essendo il tachi pensato quale arma lunga "da cavallo" e questo particolare fodero serviva per proteggere sia il cavallo sia la saya dalla pioggia e dalla rugiada ... (questo particolare fodero,o meglio proteggi-fodero) viene anche chiamato kezaya (come sopra detto)

 

Pare che . .

questa Shirizaya - tradotto come una copertura fodero, veniva usata da samurai di classe intorno ai tempi del periodo Sengoku del Giappone (1450-1600) anche se veniva utilizzato da tutte le classi di samurai, nel corso dei primi tempi.

Tuttavia, durante un periodo successivo, le Shirizaya sono state autorizzate solo per l'uso agli ufficiali militari superiori ..

 

 

probabilmente, come altra funzione, dopo aver spazzolato ben bene il tuo avversario, potevi dare una rassettata anche tutt'intorno..........


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si usava con la tachi in armatura, per non rovinare la laccatura del saya sulle piastre di ferro e per fare meno rumore galoppando.... E anche per fare più scena ovviamente, non dimentichiamoci che fare il tamarro era concesso solo ai daimyo



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sul Samurai Sword di Kohshyu Hoshida dice che .. essendo il tachi pensato quale arma lunga "da cavallo" e questo particolare fodero serviva per proteggere sia il cavallo sia la saya dalla pioggia e dalla rugiada ... (questo particolare fodero,o meglio proteggi-fodero) viene anche chiamato kezaya (come sopra detto)

 

Pare che . .

questa Shirizaya - tradotto come una copertura fodero veniva usata da samurai di classe intorno ai tempi del periodo Sengoku del Giappone (1450-1600) anche se veniva utilizzato da tutte le classi di samurai, nel corso dei primi tempi.

Tuttavia, durante un periodo successivo, le Shirizaya sono state autorizzate solo per l'uso agli ufficiali militari superiori ..

 

 

probabilmente, come altra funzione, dopo aver spazzolato ben bene il tuo avversario, potevi dare una rassettata anche tutt'intorno..........

 

Infatti una delle offese classiche, per provocare l'avversario, era: "Cos'hai lì, una ramazza ? Vieni un pò a darmi una spolverata al castello, che oggi ho dato il giorno libero alla domestica...".

Alla fine era così irritante che la shirizaya hanno smesso di usarla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....... e per fare meno rumore galoppando.

 

sul rumore ho delle perplessità... visto l'ambaradam di armature tra cavallo e cavaliere il rumore della saya era di sicuro minore al resto.

 

 

 

a lei stava divinamente ...

 

donne-samurai1.jpg

 

 

 

poi ... de gustibus

cavallo-armatura.jpg

armatura-pezzo17A.jpg

samurai.jpg


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

qua un'immagine datata

 

83bae22d8eb61b4fdfcbd73fc82f1a93.jpg

 

 

 

 

 

 

e comunque se ne volete una .. l'accessorio è ancora in vendita (originale o ....)

 

 

Immagin.jpg

Immagine.jpg


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo mi manca il tachi! È senza dubbio un oggetto di enorme valore estetico! Le tachi che preferisco sono quelle con la tsuka rivestita esclusivamente in pelle di razza e finimenti in metallo dorato...che con la shirizaia magari in pelliccia di tigre stanno divinamente... ho visto che spesso il tachi e il kodachi erano indossati sull'armatura con una sorta di anello,serviva per tenerle insieme o era decirativo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo mi manca il tachi! È senza dubbio un oggetto di enorme valore estetico! Le tachi che preferisco sono quelle con la tsuka rivestita esclusivamente in pelle di razza e finimenti in metallo dorato...che con la shirizaia magari in pelliccia di tigre stanno divinamente... ho visto che spesso il tachi e il kodachi erano indossati sull'armatura con una sorta di anello,serviva per tenerle insieme o era decirativo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

! Le tachi che preferisco sono quelle con la tsuka rivestita esclusivamente in pelle di razza e finimenti in metallo dorato...

 

questa non ha la saya in pelle di razza, ma penso potrebbe andar bene.

 

Tachi-p1000620.jpg

 

Tachi forged by Bizen Osafune Sukesada, 12th year of the Eishô era (1515). Saya in aogai-nashiji laquer, gold decorations.


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

questa non ha la saya in pelle di razza, ma penso potrebbe andar bene.

 

Tachi-p1000620.jpg

 

Tachi forged by Bizen Osafune Sukesada, 12th year of the Eishô era (1515). Saya in aogai-nashiji laquer, gold decorations.

È un vero spettacolo, era proprio il tipo di tsuka che intendevo! Riguardo l'anello di cui parlavo ha informazioni? Magari anche il nome così posso ricercarlo nel forum!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

.. io questo anello di cui parli non ho ancora ben capito cos'è.

 

 

1.png

2.png

3.png

Tatami_gusoku_Met_14.100.538_n2.jpg


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sul rumore ho delle perplessità... visto l'ambaradam di armature tra cavallo e cavaliere il rumore della saya era di sicuro minore al resto.

 

 

Se osservi bene nelle 2 raffigurazioni che hai postato si vede!

 

 

 

a lei stava divinamente ...

 

donne-samurai1.jpg

 

 

 

poi ... de gustibus

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante