Vai al contenuto
pica

Wakizashi con forma particolare

Messaggi consigliati

Questo wakizashi sembrerebbe ricavato da una naginata, anche se la forma è un po particlare specialmente il kissaki

 

Nagasa 56 cm

Sori 1,1 cm

Mune iorimune

Kasane 0,9 cm

Ha machi 3,3 cm

Nakago 26 cm

Meguki ana 2

Nakago Jiri ha agari kurijiri

Horimono Kurikara + Bonji

Mei ?

 

DSC_0112.JPGDSC_0113.JPGDSC_0114.JPGDSC_0115.JPGDSC_0116.JPGDSC_0117.JPGDSC_0118.JPGDSC_0119.JPGDSC_0120.JPGDSC_0121.JPGDSC_0105.JPGDSC_0106.JPGDSC_0109.JPGDSC_0110.JPGDSC_0111.JPG

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dalle foto non si vede ma appena sopra gli horimono la lama diventa u no kubi zukuri, ad anche la lunghezza del nakago. Pero forse piu che una naginata potrebbe essere una nagamaki?, tipo questa:

800px-Antique_shinto_samurai_nagamaki_1.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A vederlo così, sembrerebbe un nakago ubu, anche se insolitamente lungo. Il mekugi-ana in fondo dovrebbe essere quello previsto dal koshirae, inoltre la lama non ha le geometrie di una nagamaki-naoshi, a vedere dalle foto. Anche la mei sembra ancora al suo posto, anche se è la cosa che mi perplime di più: sul lato Ura quella che dovrebbe essere la data appare assai vecchia, un pò stile antico Bizen. Invece sul lato Omote ci son questi caratteri profondamente incisi, quasi nuovi, che non ci azzeccano con quelli sul lato opposto. Non è la firma? E' un'aggiunta successiva? Anche il kiku è inciso stranamente, poi ci sono queste aree liscie del nakago accanto a delle profonde corrosioni...mah..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda il kiku ha anche una scritta più piccola di fianco, e lo avevo visto solamente su un oshigata ed e chiamato Kiku Shoai

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Magari lo yokote non c'è mai stato, poichè dice che è unokubi zukuri. In questo tipo di sugata lo yokote è raramente presente. Comunque da queste foto ci si capisce davvero poco...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bhe, mi pare abbastanza inusuale come lama...

forse tradurre meglio le mei ci direbbe qualcosa in più.

Gli horimono non mi sembrano allo stesso livello di qualità della lama, chissà magari da una nakagamaki antica hanno pensato di fare un naoshi un pò inusuale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...