Vai al contenuto
Francesco Marinelli

Incontro I.N.T.K. Kansho 19 Novembre 2016

Messaggi consigliati

ciao Enrico, purtroppo per motivi di voli, mi sono perso la presentazione del tuo data base e poi avrei voluto vedere la tua ultima arrivata, ma non c'è stato tempo, peccato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cosa altro aggiungere...... belle persone , bellissime lame, buon cibo.

Tutti disponibilissimi a mostrare i propri tesori ed a rispondere anche alle domande più "ingenue" come le mie.

E' vero che le passioni uniscono, ma sentirsi "a casa" aiuta, e tanto, a sviluppare i propri interessi.

Non dimenticando, che la possibilità di tenere in mano e studiare lame importanti e particolari non è cosa da poco , specie per chi , come me ,si è avvicinato di recente al mondo delle token.

 

Il database proposto da Enrico sarà uno strumento utilissimo per il futuro e, al pari di altre organizzazioni internazionali , darà ancora più spessore e rilevanza al' INTK.

Un ringraziamento particolare a Francesco, Gianluca ,Manuel e Massimo e Simone : credo che con persone così appassionate,competenti e motivate, l ' associazione ha delle solidissime basi e va incontro ad un futuro radioso.

 

Grazie ancora!

 

Juri

 

 


Juri

 

In quiete ... come una montagna , in moto ... come un fiume

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

giornata splendida, bella squadra, mi sono sentito a casa e ho imparato cose nuove, non avevo dubbi d'altra parte :tioffrounabirra:

al ritorno una riattaccata dell'aereo in fase di atterraggio e poi quaranta minuti di giro intorno all'aeroporto con rischio di sbarcarci ad Olbia per nebbia su Cagliari, poi finalmente atterrati ma nebbia in strada fino a casa. Meno male che vivo in sardegna....

Comunque un paio di scatti ve li metto, tanto per assaggio, alle prossime!

Poi questa tachi, elegante, slanciata e consapevole del fascino dei secoli, lama di Gian Luca, beato lui, che sfuggiva ad ogni tentativo di svelarla, una hada finissima ma con una quantità di movimenti e la sensazione di fotografare una superficie in vetro, che non ha una superficie definita da mettere a fuoco, come fosse trasparente, boh, non mi era mai capitato

_DSC2577_01.JPG

_DSC2577_01.JPG

 

Ciao rob ! Complimenti, bellissime foto .... sei quasi riuscito a catturare il mitico, evanescente , impalpabile effetto "umido" dell' incredibile tachi di Gianluca! :prostro:

 

PS: salutami la nostra bella Isola!!

 

Juri


Juri

 

In quiete ... come una montagna , in moto ... come un fiume

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bellissime foto complimenti, un giorno o l'altro sarò della partita anche io, già so che sarà emozionante proprio come lo descrivete tutti.


Antonio Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti della partecipazione e dell'entusiasmo che ci avete messo.

Per l'organizzazione è un stimolo a migliorare tutta la I.N.T.K.

Vi ringrazio di nuovo a presto con altre Token da studiare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie ancora a tutti per la splendida giornata di ieri, ecco l'articolletto sull'incontro con anche le foto.

 

Un grazie particolare per Galleria fotografica va a Roberto! :arigatou:

 

(Se altri soci avessero foto, anche da cellulare, mi possono mandare un messaggio privato).

 

 

http://www.intk-token.it/nihonto-no-kansho-19-novembre-2016-sesto-fiorentino-fi/


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera ragazzi, causa volo di ritorno turbolento e traumatico ritorno a lavoro, trovo solo adesso il tempo per scrivere.

Ringrazio tutti per il caloroso abbraccio di bentornato, alle vecchie guardie ed ai nuovi (si fa per dire) arrivati. Ci si sente sempre a casa quando si sta insieme a studiar le nihonto, come se gli anni non fossero trascorsi.

Doverosi complimenti agli organizzatori tutti, tanto per i contenuti quanto per l'esposizione.

Purtroppo ho dovuto lasciare i lavori prima dell'esposizione del lavoro di Enrico, avesse qualcuno registrato l'intervento mi piacerebbe tanto poterlo visionare.

Piacevole giornata, proficuo lavoro...non poteva desiderarsi altro.

Spero, nonostante i pressanti impegni, di poter tornare un pò più attivamente sul forum.

Grazie a tutti e alla prossima (chissà, forse potremmo vederci con alcuni di voi al MAO di Torino).


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:hihi: La foto con il barbiere di Imperia!!! AH!!! :ghigliottina:


<!-- isHtml:1 --><!-- isHtml:1 --><em class='bbc'>Insisti, Resisti e Persisti...Raggiungi e Conquisti!<br /><img src='http://www.intk-token.it/forum/uploads/monthly_11_2008/post-34-1227469491.jpg' alt='Immagine inserita' class='bbc_img' /><br /></em>

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusatemi, se a degli amici presenti all'incontro non fosse toccata la dispensa (non sono bastate le 30 copie stampate), mi può contattare privatamente, grazie. :arigatou:


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un solo rimpianto: avere potuto essere presente solo in mattinata.

Comunque interventi interessanti, esaurienti, approfonditi ... ma tutto questo lo sapete già.

Un piccoli intervento da parte mia (vedi immagini che seguono) per rimanere in tema con uno degli argomenti toccati dai relatori.

 

Tanto Hira zukuri, iori mune

Mei SUKE MUNE (padre o figlio secondo voi??) (mr. Kazushige Tsuruta dice 1492)

Scuola Shimada

Ha watari 20,4 cm

Moto haba 1,83

Kasane 0,59

Boshi Ko maru kaeri yoru

nakago Ubu

Horimono Koshi bi Goma hashi

Hamon suguha (visibile utsuri: ho cercato di rappresentarlo nelle foto ma con scarso cuccesso)

hada itame/masame con jinie

Saya kairagi

 

Che ne dite? Strano l' hamon suguha vero?DSC04164.JPGDSC04165.JPGDSC04167.JPGDSC04172.JPGDSC04173.JPGDSC04174.JPGDSC04178.JPG

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la condivisione!

 

Lo hamon suguha, come puoi vedere in dispensa, ci sta tutto, non c'è da meravigliarsi, così come è ben visibile lo shirake utsuri. :arigatou:

 

La datazione di Mr. Tsuruta mi lascia perplesso in quanto in contrasto con tutte le fonti tradotte in inglese.

 

I testi riportano lame di Sukemune che vanno dall’era Tenbun (1532-1555) all’Eiroku (1558-1570), in accordo con i repertori dello studioso Markus Sesko la prima lama con nengo è un katana jūyō datato 8° anno dell’era Eiroku (1565). Essendo il primo Sukemune di cui sono rimaste lame esistenti, è considerando lo shodai del lignaggio.

Molte mei di Sukemune (助宗) mostrano differenze talvolta notevoli, per cui non è semplice stabilire con certezza la generazione di riferimento se la lama non è datata o recante la provincia di realizzazione. Anche i principali autori ed associazioni per la preservazione si sbilanciano raramente in merito.

 

Questi alcuni nakago attribuiti allo shodai, la forma e l'horimono di quello centrale ricordano molto il tuo, anche se nel tuo caso il secondo kanji è abbastanza più piccolo.

 

2014-12-11_123546.jpg


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lama interessante, grazie per le foto (peccato che il macro della hada sia leggermente fuori fuoco). :arigatou:

 

Tsuruta scrive così perchè il suo riferimento è certamente l'Hawley il quale, nel suo repertorio, utilizza spesso le fonti antiche in modo acritico (perlopiù i report del "Kotō Mei Zukushi Taizen", 古刀銘盡大全 / 古刀銘尽大全, scritto nel 1792 da Ogi Hirokuni); ed abbiamo visto come studi comparativi più moderni abbiano corretto parecchie datazioni.

Sull'Hawley il primo Sukemune in Suruga è datato 1446, il nidai nel 1492.

 

Fujishiro, invece, colloca Sukemune shodai nell'era Tenmon, altro nome per Tenbun (1532), ed il nidai nell'era Tenshō (1573): i testi attuali seguono grosso modo questa linea.

 

Per fare un altro esempio:

Hawley riporta la cronologia tradizionale di Muramasa e data lo shodai al 1356, indicandolo come allievo di Masamune e figlio di Seki Kanemura

(interessante notare come il primo Kanemura in Mino venga dallo stesso Hawley datato al 1356 ma, se fosse il padre, dovrebbe essere datato almeno 20 anni prima....). Comunque, sebbene la parentela con un Kanemura di Seki pare sia confermata, la prima lama datata del Muramasa leggendario riporta l'anno 1501 e tutti gli studi più aggiornati hanno rivisto drasticamente la genealogia di questo forgiatore. Anche in questo caso, piuttosto eclatante, l'Hawley è un testo da consultare con le dovute cautele. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lama interessante, grazie per le foto (peccato che il macro della hada sia leggermente fuori fuoco). :arigatou:

 

Tsuruta scrive così perchè il suo riferimento è certamente l'Hawley il quale, nel suo repertorio, utilizza spesso le fonti antiche in modo acritico (perlopiù i report del "Kotō Mei Zukushi Taizen", 古刀銘盡大全 / 古刀銘尽大全, scritto nel 1792 da Ogi Hirokuni); ed abbiamo visto come studi comparativi più moderni abbiano corretto parecchie datazioni.

Sull'Hawley il primo Sukemune in Suruga è datato 1446, il nidai nel 1492.

 

Fujishiro, invece, colloca Sukemune shodai nell'era Tenmon, altro nome per Tenbun (1532), ed il nidai nell'era Tenshō (1573): i testi attuali seguono grosso modo questa linea.

 

Per fare un altro esempio:

Hawley riporta la cronologia tradizionale di Muramasa e data lo shodai al 1356, indicandolo come allievo di Masamune e figlio di Seki Kanemura

(interessante notare come il primo Kanemura in Mino venga dallo stesso Hawley datato al 1356 ma, se fosse il padre, dovrebbe essere datato almeno 20 anni prima....). Comunque, sebbene la parentela con un Kanemura di Seki pare sia confermata, la prima lama datata del Muramasa leggendario riporta l'anno 1501 e tutti gli studi più aggiornati hanno rivisto drasticamente la genealogia di questo forgiatore. Anche in questo caso, piuttosto eclatante, l'Hawley è un testo da consultare con le dovute cautele. :arigatou:

Grazie a tutti per i commenti.

G.Luca, in effetti alcune foto non rendevano bene l' hada. Cerco di rimediare con queste.DSC04184.JPGDSC04180.JPGDSC04185.JPGDSC04187.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante