Vai al contenuto
Guascone

Bizen kuni ju Sukesada

Messaggi consigliati

Il nioiguchi corre dall'inizio alla fine della lama, in modo continuo non a zone.

 

Comunque dall'angolazione di questa foto non sono in grado di individuarlo. Continuare tramite foto, a mio parere, non ha molto senso e può condurre ad errori di valutazione anche grossi. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In questa foto che hai caricato nel tuo primo messaggio potrai distinguere chiaramente il brillante nioiguchi "senza essere mascherato dall'hadori":

 

post-4290-0-02595100-1489943691.jpg


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ahah anche dal vivo non so se potremmo coglierlo più distintamente, in delle parti è quasi "hitatsura" nel senso che ci sono parti più o meno temprate, questo fa si che sia molto movimentato.


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ahah anche dal vivo non so se potremmo coglierlo più distintamente, in delle parti è quasi "hitatsura" nel senso che ci sono parti più o meno temprate, questo fa si che sia molto movimentato.

 

Si, concordo :biggrin:

 

Non sarà facile neanche dal vivo.

 

Però anche un hitatsura, se fatto bene, dovrebbe mostrare abbastanza chiaramente una continuità del nioiguchi. Soprattutto se parliamo di scuola Sukesada.

 

Qui anche l'oshigata mostra dei punti in cui il nioiguchi "sembra" discontinuo, e andrebbe verificato con attenzione.

 

Un nioiguchi di grande qualità è, come esempio per farci l'occhio, questo:

 

uyjyc.jpg

 

Questo invece un esempio di hitatsura con un "buon" nioiguchi.

 

Kanesuke tanto (hitatsura) II.jpg

 

Si tratta di un forgiatore non molto quotato; evidentemente anche lui ha avuto il suo "giorno fortunato"

 

Probabilmente una politura in sashikomi potrebbe rendere maggior giustizia alla lama di Guascone: certo, se ci fossero dei "difetti" nella tempra, verrebbero drammaticamente enfatizzati. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Occhio Gian, che l'ultima lama da te postata pare polita ad acido...

 

Può anche darsi, non mi stupirebbe, ma non voleva essere un esempio di politura. Qui è possibile vedere facilmente (grazie ad un contrasto esagerato) che un "buon" nioiguchi non "si perde" tra i nie ma lo si può seguire da cima a fondo, anche in un hitatsura.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per le spiegazioni, direi che è un pò più chiaro ora.

Avere qualcuno che ti aiuta a vedere quello che hai davanti è un enorme valore aggiunto!

Poterlo fare di persona sarebbe veramente bello.

 

:arigatou:

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per chiarire comunque il nioiguchi è il margine tra hamon e hada, il confine della tempra.

può essere più o meno netta più o meno brillante.

Conta anche che in certi tipi di hamon frastagliati e irregolari come il tuo è molto più difficile definirlo mentre invece in generale è molto importante saperlo valutare perchè allo stesso tempo ci dice in che modo è stata temprata la lama, definisce il tipo di hataraki e mostra anche se la lama è stanca o meno.

Secondo Nakahara ad esempio è uno dei punti fondamentali nel definire la qualità di una lama.



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per la tua prima lama, sicuramente un passo importante!

 

Ora non ti resta che perderti per ritrovarti, sarà un percorso lungo ma qui sul forum avrai tanti consigli utili.

Conservala col massimo della cura e ricordati che sei il suo custode temporaneo.

 

Grazie per averla mostrata. :arigatou:


Marco C.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vi chiedo ancora un aiuto ...stavo guardando su alcuni libri delle lame di Sukesada.

Guardando la mei indicata mi trovo degli ideogrammi in meno rispetto a quanto riportato sull'Hozon della mia (alcuni sono tra parentesi perchè probabilmente rimossi dal suriage).

 

Chi è che mi può tradurre la firma?

 

grazie mille!

 

 

16554paper-1.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante