Vai al contenuto
Sakurasan

Ricerca informazioni

Messaggi consigliati

Salve, innanzitutto perdonate l'ignoranza...

Ho acquistato una katana, che userò nella pratica dello Iaido, con questa firma 波国秀(Tanba Kunihide) periodo fine Edo.

Potete dirmi dove posso trovare informazioni su questo spadaio.

Anticipatamente grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao

 

Tanba Kunihide, il cui nome vero dovrebbe essere Kataoka Chikashi, è un forgiatore di Seki attivo nel periodo Showa (1926-1989).

 

L'Hawley non riporta nessun Kunihide che abbia la variante "Tanba" nella mei ma io credo che si tratti dello stesso che firma 関丹波國秀 (Seki Tanba Kunihide) su lame prodotte negli anni '40. Alcune di queste spade possono avere un punzone di arsenale.

Come ad esempio questa: http://www.e-sword.jp/sale/2011/1110_1023syousai.htm

 

Se inserisci anche delle immagini della lama e del nakago (codolo) sarà più facile capire di cosa stiamo parlando. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, se inserisci anche delle immagini della lama sarà più facile capire il tipo di oggetto che hai in mano.

 

Comunque Tanba Kunihide, il cui nome vero dovrebbe essere Kataoka Chikashi, è un forgiatore di Seki attivo nel periodo Showa (1926-1989). :arigatou:

Grazie Luca, ecco le foto

a4bb6bd3d326967b2851c001246d13a9.jpg

a94f9170b2ea56f71497fe16f0aa39e1.jpgc3638613e1042c0f85f60b7b2b156a38.jpg

a57dd149b7696a47d3d28bf85db197d0.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Riusciresti a smontare la tsuka e fotografare il nakago con la firma ?

Ecco le foto del nakago632433f5ae258c94dec4b1abead18bea.jpg96b1b138292e33870fc94f32ecfd5ea4.jpg

 

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intanto complimenti per l'acquisto, per caso è lei? :arigatou:

 

attachicon.gif波国秀.jpg

Salve Francesco, grazie per i complimenti! Sai che potrebbe essere lei! Dai un'occhiatina alle foto del nakago La lama è stata lucidata, infatti non presenta più i graffi visibili sulle foto.

 

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, direi che sia quella.

La lama non è del tardo Edo ma del periodo Gendai. Questo forgiatore è registrato come attivo a partire dal 1926 ma dal tipo di finitura (e patina) del nakago e dalla firma credo che possa essere una produzione del tempo di guerra, attorno agli anni '40.

 

Una buona scelta per la pratica. Anche io uso una lama Gendai per lo iaido :ciaociao:

 

P.S. Dovrai imparare a fare bene la manutenzione: a differenza degli iaito in alluminio queste lame tendono ad arrugginirsi facilmente. Va asciugata molto bene dopo ogni sessione e ben oliata. Puoi usare un olio di vaselina purissimo e dei normali kleenex (senza profumi). La tradizionale polvere di uchiko non importa: quella serve sostanzialmente a togliere l'olio vecchio. Tu, praticando, avrai sulla lama olio sempre "fresco".

Controlla spesso che il mekugi sia ben integro, soprattutto se farai sessioni di tameshi. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Sakurasan, mi unisco agli altri nel farti i complimenti.

 

Te l'ha detto il venditore che è una lama del periodo fine Edo?

Come ha già detto G.luca, sul nakago non c'è nessun tipo di stampiglio?

Tieni presente che dalle foto è sempre molto difficile dare giudizi oggettivi, ma il nakago mi sembra abbastanza fresco.

 

Grazie per averla condivisa col forum.


Marco C.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a voi per i consigli! Ripeto, sono un pozzo di ignoranza in merito ... Ho fatto l'acquisto tramite il mio maestro e, infatti, peso, dimensioni ecc. sono ideali per me. Forse sul periodo c'è stato un malinteso. Prendo nota delle preziose informazioni che mi avete dato e mi fa piacere che Veniersan consideri una buona scelta una lama del periodo Gendai. :arigatou:

 

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'ultima foto è chiarificatrice, si intravede quello che rimane di uno stampiglio di accettazione militare.

Con la forma di Sakura ne esistono almeno cinque tipi differenti, uno dei più facili da trovare sulle lame militari è quello con all'interno il carattere sho di Showa, nel tuo caso è impossibile dire altro a riguardo, visto che sta quasi scomparendo per non dire che è stato volutamente grattato via in malo modo.


Marco C.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve Francesco, grazie per i complimenti! Sai che potrebbe essere lei! Dai un'occhiatina alle foto del nakago La lama è stata lucidata, infatti non presenta più i graffi visibili sulle foto.

 

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

 

Non credo sia stata lucidata o meglio polita, quelli che vedi sopra il codolo credo che siano semplicemente dei riflessi.

 

Sperando di fare cosa gradita ti allego anche il torokusho relativo alla tua lama. :arigatou:

 

Torokusho.jpg

 

Fonte: http://sbvotjgx.exblog.jp/i1


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante