Vai al contenuto
Massimo Rossi

Una lama interessante

Messaggi consigliati

Posto questa lama molto interessante.

Potrete divertirvi a tovare questo Kaji, possiamo paragonarlo ad un Kantei ma non lo è dato che cè la mei.

Chi darà notizie soddisfacenti, vuol dire che è un bravo studente e attento nei particolari.

A proposito di particolari, date anche la vostra impressione sulla scuola.

Se ci sono dubbi in queste mie domande chiedete pure. :ciuccio::confused::ciaociao:

 

17758432_10211766728221085_3487120411254341618_o.jpg

 

17814651_10211766726501042_1143486358705474910_o.jpg

 

17880046_10211766732221185_3320100848810637327_o.jpg

 

17854821_10211766732461191_8283564500689483194_o.jpg

 

DSC_0028.JPG

 

DSC_0040.JPG

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dovrebbe essere antecedente a Tadayoshi. Se Hizen, è di prima che la scuola prendesse la via della hada più granulosamente omogenea, tipo konuka. Ci vedo del nagare o sbaglio? Grossi chikei, nodi di mokume misto ad itame, muneyaki, hamon suguha, per il momento mi viene in mente che una lama simile labbiamo, anzi se non mi confondo, l'hai illustrata proprio tu, con quella particolare striscia di vortici tra habuchi e jigane

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto concerne la descrizione degli ataraki, va bene. Non è antecedente a Tada Yoshi (oviamente il shodai primo) è "abbastanza" più tarda.

Non è facile fare ricerca su questo forgiatore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, la Shitahara ma mi da che non siamo da quelle parti

No assolutamente non è Shitahara.

Se si guarda attentamente, si vedono Hataraki che portano ad interpretare la tradizione, no proprio scuola, ma un'identificazione molto vicina.

La hada esula è un pò più complessa ma lo hamon segue una tradizione specifica, (molto nota nel Koto Kamakura, primo Nanbokucho).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante