Vai al contenuto
Idricus

Presentazione

Messaggi consigliati

Buongioorno a tutti.

Durante il mio percorso marziale, ad un certo punto mi sono appassionato di Kobudo, bokken e quindi com'è ovvio ;-) sono finito a studiare la katana che è poi diventata una passione.

Mi sono poi procurato una replica di qualità medio bassa, forgiata Maru in aisi 1095 ripiegata ( dicono 11 volte ) , temprata e ben lucidata, discretamente affilata per tagli semplici.

Dato che la tsuka era pessima l'ho rifatta io da zero con buoni materiali, ito giapponese, e fuchi in corno di bufalo e kashira del periodo Edo ( presi all'asta a buon prezzo ).

 

Ci tengo a presentarmi sia per chiedervi un parere sul mio "restauro" se così si può chiamare, sia per chiedervi in futuro consigli su altre lame

Allego mio lavoro:

IMG_5090.JPG

IMG_5093.JPG

IMG_5094.JPG

IMG_5103.JPG

IMG_5734.JPG

IMG_5745.JPG

IMG_5750.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e bentrovato.

 

Il fuchi è carino, rame e shakudo in lavorazione nanako, con riportate foglie di Aoi (vedi: https://en.wikipedia.org/wiki/Alcea).

 

Il kashira in corno.

 

Così ad occhio la cosa principale da rivedere sarebbe il nodo della tsuka ed i vari intrecci dovrebbero essere alternati (dalle foto non capisco bene). Hai usato gli hishihami?

 

La tsuba era quella originale della lama o la hai presa a parte?


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...