Vai al contenuto
Klaus

Tsuba con firma...

Messaggi consigliati

😁 Grazie, Mauro...

D'altra parte... tutte le lezioni hanno un costo... ed io sto imparando moltissimo!

 

Voi che riuscite ad interpretare le firme, poi... per me siete supereroi della Marvel!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... certe volte è utile che qualcuno ci faccia fermare a pensare...

..

 

cogliendo questa tua riflessione e visto che stai meditando.. ti riporto di seguito un post che ti aiuterà a fare alcune riflessioni.

(sottolineo che lungi da me dare giudizi e mi spiace non postarti il link.. ma verso la fine è andato un pò in oT - se ti applichi lo puoi trovare..- intervengono scultori, avvocati, fisici, musicisti e cantanti.. tutti attori appassionati di questo "mondo Nihonto" ...si..si, a dire il vero parla di lame, ma è lo stesso ambito.. «collezionista»)

 

Un quesito che viene regolarmente è la domanda "vale la pena di acquistare questa spada?" o "è questa firma autentica?", di solito seguita da alcune immagini sfocate di una lama, di ruggine coperte, di accessori maltrattati.

La risposta è abbastanza semplice: ne vale la pena ogni centesimo siate disposti a investire e in grado di pagare per tutto quello che stai cercando.. se è un arma di origine giapponese che vuoi possedere (senza alcuna conoscenza).

Di solito ci vogliono decenni di esperienza - e preferibilmente un Togishi tradizionalmente preparato - per giudicare se una lama potrebbe .... o no. . . . e anche allora ho visto l'espressione di una brutta sorpresa che attraversa le facce di quegli esperti dopo un Madogaki (lucidatura una "finestra" per la valutazione). E questo è accaduto dopo che, persone "estremamente competenti" mi avevano consigliato.

Ma prima di tutto, dovremmo porci la domanda perché vogliamo acquistare o studiare le spade giapponesi; se la risposta è "perché voglio solo una spada giapponese - qualsiasi spada giapponese, e non sono disposto a pagare più di un tot" non leggere oltre.

 

Se invece siete affascinati da una Nihonto come forma d'arte, se si è "morsi dalla scimmia", e pronti a esplorare un intero nuovo mondo di meraviglie in acciaio e di interessante storia orientale, ci si può rigflettere.

Che cosa dovremmo raccogliere e come dovremmo raccogliere?

Nel mettere insieme il mio ragionamento (come mi piace pensare di esso), non ero troppo sorpreso di apprendere che già altri avevano affrontato il problema prima di me.

Forse la traduzione del nome del NBTHK può aiutare: Nippon Bijutsu Token Hozon Kyokai significa: società per la conservazione della spada giapponese, affermando chiaramente che l'obiettivo è la conservazione della spada come arma e anche come oggetto d'arte.

Ma ciò che è arte, lo si capisce negli occhi di chi la guarda.

Le caratteristiche artistiche della spada giapponese possono essere riconosciute e studiate in quanto possono essere mostrate e spiegate. Questa conoscenza non ha nulla a che fare con gli studi spirituali, Zen, Buddismo, l'illuminazione, la formazione iaido; si tratta di una questione di mero studio.

Gli stessi metodi applicati a riconoscere l'architettura, dipinti, sculture, la musica... in base ai loro stili possono essere utilizzati per le spade, che possono essere datati e assegnate in una scuola, provincia, ecc

La "preparazione finale" a disposizione del collezionista che vorrebbe trovare "spade d'arte" è allo stesso tempo la più elementare e la più sofisticata preparazione di tutti. Il collezionista dovrebbe impare le basi in un graduale accrescimento della comprensione, in quanto il "mondo" Nihonto non è una rivelazione istantanea. Si tratta di uno sviluppo graduale, un miglioramento di conoscenza e gusto che matura rispetto agli anni precedenti.

Il buon gusto richiede un attento nutrimento.

Un buon occhio naturale significa un vantaggio, un inizio invidiabile, ma non è sufficiente.

Proprio come una bella voce, senza formazione musicale non consentirà uno a cantare come Pavarotti, così anche un buon occhio non garantirà una bella collezione senza qualche applicazione e di studio.

Per apprezzare i diversi tipi di bellezza, uno dovrebbe migliorare con la conoscenza il più possibile e con la visione di molte lame. Ciò è utile per memorizzare le caratteristiche delle diverse "strade", scuole e maestri, in modo che quando guardando uno Nihonto sa dove, quando e da chi essa poteva essere stata creata.

Questa è l'unica base su cui realizzare il giudizio circa le differenze di qualità.

Il collezionista che si vanta "Io non so nulla di Nihonto; ho solo comprato quello che mi piace", fa una dichiarazione che non è molto profonda. Certo che compra ciò che gli piace. Se lui non compra quello che gli piace, che cosa comprare? Se lui non compra ciò che gli piace, avrebbe fatto meglio a non raccogliere.

Il collezionista e studioso "anche se non sa nulla di Nihonto" beneficerà imparando.

... ...

>>>>> un Togishi deve

>>>>> uno studioso . . . può

 

Buon cammino :arigatou:


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questa è "docenza" :arigatou: io non sono capace a esprimere i concetti cosi come ha appena fatto betadine ma li condivido alla virgola.

Grazie delle riflessioni.


Antonio Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

.

eh..eh... memoria corta........ questo post fu luogo di condivisioni e di pubblica tenzone .. ma meglio così.

 

 

Come dice una mia amica.. io sono condannato da questa mia elefantiaca memoria che nulla lascia scorrere e con la quale duello ogni lunistizio.


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...