Vai al contenuto
Leonardo Piccagliani

Ken con scritte cinesi e firma

Messaggi consigliati

Il primario è Massimo Rossi, è uno dei maggiori esperti italiani.

Puoi mandargli un messaggio privato, se vuoi.

Quella "spazzolata" è quella di cui avrei più paura.

Il lavoro della mola potrebbe aver scaldato eccessivamente la lama, compromettendone la tempra.

Anche le parti sotto l'habaki (il collarino vicino all'elsa) sono abbastanza malconce. In genere lì qualcosa si riesce a vedere.

Su una delle lame si vede una traccia di suguha (tempra diritta), che da un pò la conferma di lame fatte per essere usate più che per scopi artistici.

Per me sono lame di tutto rispetto anche se sul mercato non raggiungono valori astronomici.

Tuttavia aprire una finestra, lavorando una piccola sezione della lama, potrebbe anche portare alla luce piacevolissime sorprese.

Secondo me, varrebbe la pena di fare un tentativo.

Massimo è persona di grande professionalità ed onestà. Parlo per esperienza personale.

Se dovesse ritenere antieconomico procedere ad una politura completa, te lo dice apertamente.

Trattandosi di un lungo, paziente e specialistico lavoro, il restauro è piuttosto costoso.

Ma ridare vita ad una lama è sempre una grande gioia.

Tuo padre ti ha fatto un regalo prezioso.

Gent.mo,

Ti ringrazio per i preziosi consigli. Se il “primario” nei dintorni di FI, a cui alludeva Betadine, si identifica col sig. Massimo Rossi ( che non so perché pensavo abitare nel Bolognese ) me ne aveva già parlato, in termini elogiativi, il sig. Di Franco con cui mi sono relazionato all’inizio delle mie indagini sulle spade. Poiché mi ha detto che aveva già inviato la mia richiesta di parere al sig. Rossi, che mi avrebbe contattato appena possibile, ritengo opportuno attendere un suo contatto e non disturbare ulteriormente ( so che questo fine settimana è impegnato in un evento di rilievo ). Certamente un suo parere sarà per me molto importante.

Una curiosità….la spazzolatura la intuisci dai segni verticali che si intravedono a luce radente ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sembrano segni di una molatura veloce, che ha portato via forse più del necessario.

La parte di tempra si intravede appena.

Le posto un esempio dove si vede in maniera più chiara cosa un restauro conservativo dovrebbe provare a tirare fuori. Cercando sul forum, ne troverà molti di questi esempi.

083296C8-A29B-4DE4-AFCB-9A4953785D20.jpeg


 

月の道

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sembrano segni di una molatura veloce, che ha portato via forse più del necessario.

La parte di tempra si intravede appena.

Le posto un esempio dove si vede in maniera più chiara cosa un restauro conservativo dovrebbe provare a tirare fuori. Cercando sul forum, ne troverà molti di questi esempi.

Capisco, o meglio..... inizio a capire.

Grazie della cortesia dimostrata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... gli habaki consunti, sopratutto nelle foto 4 e 5, porterebbero a pensare ad un uso intenso della lama..

mentre nelle foto 8 e 13 si intravedono dei segni (nella foto8 in posiziona anomala, sopra il mekugi-ana, il foro) ma non sembrano semplici scalfiture... e potrebbero essere kanji.

 

Riguardo invece alla "spazzolatura", se la guardate attendamente, le scalfiture non sono regolari (come invece dovrebbero essere a seguito di molatura con spazzola) nella parte vicino al tagliente fan ghirigori ed anche nella parte superiore, spesso "le linee" son stondate, non rette... non so che tipo di attrezzo abbiano usato o cosa le abbia prodotte.

 

 

p.s. molto interessante la hada postata.. in itame che diviene "o-mokume" nei pressi dall'ha.

Un bel suguha e un discreto sori. (¿ ne sai qualcosa in più.. .)


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lama Aoi del Muromachi attribuita a Gassan.

Cercavo un suguha con itame e mokume ben visibili, per mostrare la differenza rispetto l'attuale stato delle lame del Signor Leonardo.

È stata la prima della lista che è uscita.


 

月の道

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh, queste ultime foto darebbero più credito all'ipotesi "spazzolatura".. nella precedente foto, la 15, pare meno evidente..

 

Foto15.png

Ti toccherà attendere .. e sicuramente un esame da vivo chiarirà molte cose.

(come per le altre..))


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh, queste ultime foto darebbero più credito all'ipotesi "spazzolatura".. nella precedente foto, la 15, pare meno evidente..

 

attachicon.gifFoto15.png

Ti toccherà attendere .. e sicuramente un esame da vivo chiarirà molte cose.

(come per le altre..))

Grazie. Per le foto che mi hai chiesto delle altre spade conto di postarle questa sera.

saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera a tutti, sto leggendo questa discussione dopo le due giornate di Kansho.

In primis mi domando: Ma chi ha combinato la lama così?

Questo invece,è il messaggio per Leonardo.

Volentieri vedrò le lame, mettiamoci in contatto, ovviamente posso fare una consulenza e vedere cosa possiamo fare per recuperarle. :ciaociao:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Leonardo buongiorno, perdona se faccio da mentore... in alto a dx vicino alla campanella c'è una "busta", cliccaci sopra e andrai nella sezione messaggi, che spesso indichiamo come MP - messaggio privato, e compila indicando destinatario >> Massimo Rossi, e nel messaggio scrivi .... (ciò che vuoi)).

 

Su quella busta potresti ricevere messaggi, generalmente indicati da un numero marcato in rosso, tipo il betadine sulla cute.

saluti


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

.. si Walter, mi hai convinto.

e probabilmente "i ghirigori" son dovuti alla sfondamento dei vari piani/livelli di materiale, che han lasciato micro crepe.

(acciaio molato con spazzola non lucidatrice e fotografato in macro)

Q2_detail.jpg


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque quella secondo me è una spazzolatura fatta con una mola,le righe sono perfette, e abbastanza recente, troppo lucida!

Che possa essere una spazzolatura lo posso credere.....ma che sia recente no, o dipende cosa intende per " abbastanza recente " . Se comprende un periodo di almeno 40 anni circa , allora può essere.....aòtrimenti no, Ripeto le spade da quando sono entrate in possesso di mio padre mom sono mai state toccate. Non avrei motivo per dirvi cose non vere. Per la lucidità della spada direi che è la stessa per tutte e tre ....solo che nelle altre due, anche giocando conla luce, non si vedono quei segni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Leonardo buongiorno, perdona se faccio da mentore... in alto a dx vicino alla campanella c'è una "busta", cliccaci sopra e andrai nella sezione messaggi, che spesso indichiamo come MP - messaggio privato, e compila indicando destinatario >> Massimo Rossi, e nel messaggio scrivi .... (ciò che vuoi)).

 

Su quella busta potresti ricevere messaggi, generalmente indicati da un numero marcato in rosso, tipo il betadine sulla cute.

saluti

GRAZIE..molto gentile da parte tua..

 

Ho provato ad inviare un messaggio al Sig. Rossi, ma compare una scritta , su fondo rosso, che dice che l'utente Massimo Rossi NON può ricevere messaggi privati ............. ( forse ha la casella piena ? )

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... puoi provare con la mail: massimo.togishi@libero.it

 

(l'ha postato così tante volte, che credo di rispettare ampiamente la privacy)


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante