Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Salve a tutti, sono nuovo di questo forum, premetto che sono un collezionista di armi bianche in generale, ne ho un po da tutto il mondo, ma recentemente mi sono imbattuto in 5 katane da ufficiale della seconda guerra mondiale, una non porta firme sul codolo, ma le altre 4 si....purtroppo sono ignorante in materia e mi chiedevo se qualcuno di voi potesse aiutarmi a capire cosa c'è scritto,ringrazio anticipatamente tutti per la cortesia e la competenza. ...

2019-05-12 16.42.07.png

2019-05-12 16.41.14.png

2019-05-12 17.00.54.png

2019-05-12 17.02.35.png

2019-05-12 17.13.53.png

2019-05-12 17.15.03.png

2019-05-12 17.16.59.png

2019-05-12 17.28.19.png

2019-05-12 17.29.23.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giutar, benvenuto (anche se hai saltato di presentarti nell'apposita sezione) potresti fare anche delle foto delle lame ?? grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La n° 1 come già detto da Patrick è Noshu no ju Kaneshige, è datata Showa 17 (1942) un giorno del 2° mese
La n° 2 è Hibino Kanemichi saku
La n° 3 è Noshu Seki ju Hattori Masahiro saku, ha lo stampo dell'armeria di Seki
La n° 4 è Tanba ju Inoue Sadakane, è datata Showa 13 (1938) un giorno del 10° mese

La più interessante è sicuramente l'ultima in quanto questo forgiatore è stato allievo di Gassan Sadakazu, forgiatore per la corte Imperiale nel periodo Meiji e Taisho

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti per le risposte, non mancherò di postare al più presto le foto integrali...ho altri questi da porvi su altre lame giapponesi in mio possesso, intanto grazie infinite a tutti. ...!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Già che ci sono,né avrei una quinta con la stessa montatura militare delle altre,sul cordolo però non riporta firme,la domanda che vi pongo è :poteva succedere che qualche lama non venisse firmata?a guardarla non sembrerebbe un falso...a voi le risposte....scusate se ho saltato le presentazioni,ma è già un miracolo che sia riuscito a caricare le foto...con la tecnologia non sono un asso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...scusate se ho saltato le presentazioni,ma è già un miracolo che sia riuscito a caricare le foto...con la tecnologia non sono un asso

 

.. non è difficle: è la prima sezsione in alto >Presentazoni

Così, se ti va, ci racconti anche da dove nasce la tua passione per le armi bianche e come sei venuto in possesso di questa guntō collection's.

saluti,

beta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da queste foto si può dire che a parte la n°2 che non è in buono stato di conservazione, le altre sono ancora in discreto stato, perlomeno permettono di essere studiate.
Le montature (koshirae) sono risalenti al periodo della 2a guerra mondiale, così come le lame.
Per dire qualcosa di più servono foto più dettagliate delle attività sulle lame.
Sai come conservare in maniera ottimale le spade giapponesi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La n° 1 come già detto da Patrick è Noshu no ju Kaneshige, è datata Showa 17 (1942) un giorno del 2° mese

La n° 2 è Hibino Kanemichi saku

La n° 3 è Noshu Seki ju Hattori Masahiro saku, ha lo stampo dell'armeria di Seki

La n° 4 è Tanba ju Inoue Sadakane, è datata Showa 13 (1938) un giorno del 10° mese

 

La più interessante è sicuramente l'ultima in quanto questo forgiatore è stato allievo di Gassan Sadakazu, forgiatore per la corte Imperiale nel periodo Meiji e Taisho

domanda….hai dei libri che riportano le traduzioini degli ideogrammi? sono in italiano? si potrebbero reperire? grazie infinite…...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

domanda….hai dei libri che riportano le traduzioini degli ideogrammi? sono in italiano? si potrebbero reperire? grazie infinite…...

 

La maggior parte dei libri sull'argomento nihonto sono in inglese (oltre al giapponese ovviamente), ti consiglio questo PDF di Markus Sesko che è ottimo per iniziare a leggere le firme https://markussesko.files.wordpress.com/2015/04/nihontocompendium-e1.pdf

grazie mille,mi manca solo l'olio di garofano,dove posso trovarlo?

Un valido sostituto è l'olio di vaselina

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se hai voglia di cercare su internet "choji oil", troverai molte possibilità di acquisto.

Un tempo quest'olio era di base organica e, oggi, sconsigliato nella sua formulazione originale, per la tendenza a bagnare il fodero con la possibilità di formare muffe.

Oggi sono tutti a base minerale e non hanno più questo difetto.

Si consiglia sempre di utilizzarne poco, per non imbrattare il fodero.

Oggi le lame sono oggetti d'arte che non necessitano di essere protette da sangue, polvere e acqua con uno spesso film d’olio..

Ma l’umidità dell'aria è abbastanza per provocare ruggine, specialmente se si abita al mare.

 

L'olio di vaselina è ottimo, forse addirittura superiore.

Viene universalmente usato in armeria, così come quelli a base di silicone.

Ma il profumo dell’odio di garofano è tradizionalmente e indelebilmente associato alla manutenzione delle lame Giapponesi.

Ti consiglio di procurartene una boccetta, per comprendere quanto dico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

×
×
  • Crea nuovo/a...