Vai al contenuto
shigeru

Determinazione era nihonto

Messaggi consigliati

Sicuramente le spade degli esordi (da cavalleria, ma potremmo anche dire di rappresentanza o di rango) mostravano una linea incomparabile che anche il più inesperto coglie immediatamente. Non a caso gli aggettivi giapponesi di riferimento sono tutti legati ai temi di grazia, raffinatezza, eleganza, nobiltà.

Quando nel Kamakura i nobili, da esteti e letterati, divengono guerrieri, la struttura della lama cambia e diviene più possente, senza però perdere il senso di nobiltà ed eleganza della forma.

E in seguito cambierà ancora.

Tuttavia quel particolare sugata verrà riprodotto in tutte le epoche, fino al periodo bellico della IIWW.

Non a caso.

 

Come giustamente dice Getsu, è il tipo di utilizzo che cambia la forma della spada; e chiunque può intuire che una lama pensata per stare in mano una giornata intera a cozzare spesso e volentieri con armature metalliche non può essere uguale ad una lama studiata per stare in mano si e no il tempo di sfoderarla e colpire un bersaglio protetto da un kimono...

 

Resta il fatto, comunque, che alcune spade siano meno eleganti di altre. Talvolta infatti ci si trova di fronte a spade il cui sugata appare un po sgraziato; nelle traduzioni in inglese il termine che le definisce è in genere: sugata rustico.

Rustico, per come lo intendono i giapponesi in questo caso, sta per provinciale. Insomma, il fabbro di campagna è un po più rozzo di quello di città; e si vede subito dalla forma della spada.

Ciò non toglie che alcune scuole, che sono note per una certa particolare rusticità di forma, abbiano realizzato comunque lame per nulla disprezzabili. Anzi, al contrario.

Mi viene in mente Kanabo, come pure Shitahara o, poiché è in una delle immagini postate da beta, Dotanuki.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Torna spesso fuori la Dotanuki.

Nota per la sua possanza al punto da farne la lama televisiva per eccellenza, quella di Itto Ogami, il Lupo Solitario col bambino.

Forse non tutti sanno che il celebre attore che interpretava la serie televisiva fu talmente ossessionato da questa scuola da divenire collezionista solo di questo particolare tipo di lama.

Sarebbe bello se qualcuno dei vecchi del forum ce ne parlasse, anche se su questa lama forse ha un senso relativo perché se ben ricordo questa scuola non utilizza mai bo-hi. Ma forse ricordo male...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...