Vai al contenuto
Effe

Info Wakizashi

Messaggi consigliati

Buonasera a tutti,

ho trovato questo vecchio (non so quanto vecchio o antico) wakizashi e vorrei capire se vale la pena di farlo mettere in sesto da un esperto, oppure se già ad un primo sguardo non è niente di che...

Mi rendo conto che è messo maluccio, e per l'appunto vorrei avere un vostro parere...

 

Grazie mille per il vostro tempo.

Screenshot_20191201_221103.jpg

Screenshot_20191201_221123.jpg

Screenshot_20191201_221140.jpg

Screenshot_20191201_221159.jpg

Screenshot_20191201_221214.jpg

Screenshot_20191201_221248.jpg

Screenshot_20191201_221726.jpg

Screenshot_20191201_221745.jpg

Screenshot_20191201_221800.jpg

Screenshot_20191201_221815.jpg

Screenshot_20191201_221834.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... mi vendo subito una cosa appresa grazie a Manuel - "non ha il mune,))

 

Hai provato a farlo entrare nella saya ??

Il nakago pare il fratello maggiore dell'altro..

Collezioni "cadaveri"??

 

io qua son l'ultimo a poter dar consigli, ma più che malmesso, sembra preso a morsi. (è reduce dalla lezione «parata di sinistro su fendente ripetuto».)

L'altro allievo, ovviamente, aveva un semplice tondino.

 

Perdonami, ma già faccio fatica a comprendere "il perché" dell'acquisto o, nel caso, che luoghi frequentate per trovare tali oggetti.

Hai anche tu un metal detector ?? :ninja:


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo Effe anche le condizioni di questa lama non sono buone, almeno giudicando dalle foto non sembra che possa reggere un restauro e considerando anche quanto sopra scritto da Beta, non credo che ne valga la pena, mi spiace. Naturalmente se parteciperai ad un incontro INTK potremmo darci un'occhiata di persona nell'augurio che ci possa essere ancora del margine per la politura.

 

La forma della tua lama non è delle più comuni, sotto un estratto dal Kantei Series:

 

Katakiriba zukuri (片切刃造), detto anche katakiriha zukuri: In questo caso un lato è interpretato in hira zukuri e l'altro in kiriba zukuri. Questo tsukurikomi è apparso verso la fine del periodo Kamakura e tornò di nuovo in voga allinizio e verso la fine del periodo Edo. Una variante del katakiriba zukuri è un lato in kiriba zukuri e dall'altro in shinogi zukuri. Le scuole e forgiatori principali che hanno usato questa forma sono: Rai Kunitoshi (来国俊), Scuola Hasebe (長谷部), Nobukuni (信国), Kagemitsu (景光), Sadamune (貞宗), Akihiro (秋広), Hirotsugu (広次), Takagi Sadamune (高木貞宗), Scuola Echizen-Seki (越前関), Scuola Horikawa (堀川), Scuola Yasutsugu (康継), Onizuka Yoshikuni (鬼塚吉国) e Taikei Naotane (大慶直胤).

 

 

@Beta ho il metaldetector, sai con la linea Gotica vicino casa...😁


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Francesco, per la spiegazione (ero appunto andato a cercare il nome di questo particolare tsukurikomi) :arigatou:


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ho il metal detector ma in effetti questa lama sembra uscita da sotto terra😅 scherzi a parte, sia questa che il tanto sono pezzi piuttosto mal messi, forse gli unici pezzi "buoni" che ho in mio possesso sono uno yari firmato "Yamashiro no Kami Yasunaga" e una Tsuba firmata Mitsunaga, entrambi acquistati dal Giappone (questi sono messi decisamente meglio)...

Per questo wakizashi c'è poco margine per la politura? Speravo si potesse fare qualcosa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mai disperare.. anche se c'è rimasto ben poco.

Quantomono andrebbero viste da vicino.

 

Di Yasunaga conoscevo un Kawachi.. di Osaka, Ishido school.

Se ti va, postaci le foto.. che il "yari" è sempre bello da vedere.

(... e ci sono anche molti appassionati di tsuba.) :arigatou:


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mai disperare.. anche se c'è rimasto ben poco.

Quantomono andrebbero viste da vicino.

 

Di Yasunaga conoscevo un Kawachi.. di Osaka, Ishido school.

Se ti va, postaci le foto.. che il "yari" è sempre bello da vedere.

(... e ci sono anche molti appassionati di tsuba.) :arigatou:

Ho fatto un paio di foto ma la luce di sera non è delle migliori, magari ne posterò qualcuna fatta di giorno con la mia Canon che di certo renderanno meglio... Per ora ecco qualche foto di yari e Tsuba... La firma dello yari dovrebbe essere Yamashiro no Kami nishi jyuu Yasunaga saku, mentre per la Tsuba Mitsunaga..

IMG_20191204_003626.jpg

IMG_20191204_003904.jpg

IMG_20191204_003555.jpg

IMG_20191204_003512.jpg

IMG_20191204_003433.jpg

IMG_20191204_001148.jpg

IMG_20191204_001042.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la condivisione.

Belli, grande fascino.


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ohi, Effe, ecco che cominci a farci vedere cose carine.

Grazie, per la condivisione.

Bella la tsuba è molto bello anche lo yari.

Sugli acquisti non oculati, non prendertela, da qualche parte abbiamo un posto di scheletri negli armadi anche in questo forum.

Ma alcune parti delle montature avevano un suo perché. Potrebbero valere il prezzo speso.

😂😂😂


 

月の道

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ohi, Effe, ecco che cominci a farci vedere cose carine.

Grazie, per la condivisione.

Bella la tsuba è molto bello anche lo yari.

Sugli acquisti non oculati, non prendertela, da qualche parte abbiamo un posto di scheletri negli armadi anche in questo forum.

Ma alcune parti delle montature avevano un suo perché. Potrebbero valere il prezzo speso.

😂😂😂

Grazie per l'apprezzamento della Tsuba e dello Yari, questi erano acquisti sicuramente più oculati (e più costosi 😂😂)... Vorrei capire a che periodo risalgono, ma non riesco molto a venirne a capo 😅🤣

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ohi, Effe, ecco che cominci a farci vedere cose carine.

Grazie, per la condivisione.

Bella la tsuba è molto bello anche lo yari.

Sugli acquisti non oculati, non prendertela, da qualche parte abbiamo un posto di scheletri negli armadi anche in questo forum.

Ma alcune parti delle montature avevano un suo perché. Potrebbero valere il prezzo speso.

😂😂😂

Grazie per l'apprezzamento della Tsuba e dello Yari, questi erano acquisti sicuramente più oculati (e più costosi 😂😂)... Vorrei capire a che periodo risalgono, ma non riesco molto a venirne a capo 😅🤣

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno Effe, grazie della condivisione.

Mi spiace doverti dire che la tsuba è di qualità piuttosto bassa e ha un aspetto di replica realizzata a fusione. Su internet se ne trovano altre praticamente uguali, con la stessa firma e tema e qui puoi trovare qualche discussione al proposito.

 

http://www.militaria.co.za/nmb/topic/6881-tsuba-signiture-identification-please/

 

http://www.wehrmacht-awards.com/forums/showthread.php?t=889092

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno Effe, grazie della condivisione.

Mi spiace doverti dire che la tsuba è di qualità piuttosto bassa e ha un aspetto di replica realizzata a fusione. Su internet se ne trovano altre praticamente uguali, con la stessa firma e tema e qui puoi trovare qualche discussione al proposito.

 

http://www.militaria.co.za/nmb/topic/6881-tsuba-signiture-identification-please/

 

http://www.wehrmacht-awards.com/forums/showthread.php?t=889092

Buongiorno G.Luca,

Grazie per la dritta 😉 mi dispiace per la Tsuba, speravo fosse autentica 😅🤣

Per lo yari invece? Riesci a dirmi qualcosa? Grazie mille 🙏

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La tsuba è comunque relativamente vecchia, suppongo tardo '800, ma come già detto da Gian sembra esser stata fatta per fusione, guarda come si presenta la zona del seppa dai.

 

Per quanto concerne lo yari ha un bel itame nagare (tipico delle lame in asta), peccato ci siano diversi ware. Relativamente alla firma non sembra essere incisa con decisione, comunque sia trovo nei miei testi un solo Yasunaga che si firmava con i caratteri 泰長 se pur della provincia di Awa: Periodo di produzioe Daiei (大永, 1521-1528) – firme tipiche “Yasunaga saku” (泰長作), “Ashū-jū Yasunaga” (阿州住安長), “Yasunaga” (泰長), standing-out itame mixed with masame, suguha mixed with ko-notare and ashi with plenty of nie, chū-saku.


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La tsuba è comunque relativamente vecchia, suppongo tardo '800, ma come già detto da Gian sembra esser stata fatta per fusione, guarda come si presenta la zona del seppa dai.

 

Per quanto concerne lo yari ha un bel itame nagare (tipico delle lame in asta), peccato ci siano diversi ware. Relativamente alla firma non sembra essere incisa con decisione, comunque sia trovo nei miei testi un solo Yasunaga che si firmava con i caratteri 泰長 se pur della provincia di Awa: Periodo di produzioe Daiei (大永, 1521-1528) firme tipiche Yasunaga saku (泰長作), Ashū-jū Yasunaga (阿州住安長), Yasunaga (泰長), standing-out itame mixed with masame, suguha mixed with ko-notare and ashi with plenty of nie, chū-saku.

Grazie mille Francesco, adesso so un pochino di più di ciò che ho in casa 😉🙏

Quindi la traduzione dellafirma che avevo avuto dal venditore era corretta? Io non conosco i Kanji e ho dato uno sguardo sul NAGAYAMA, ma è stato difficile provare a capirci qualcosa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@@Francesco.. ma il Yasunaga che citi tu e quello della genealogia Osaka Ishido o altro ??

 

Effe... puoi provare a sbirciare tra i testi di Markus Sesko... ma è roba per gente esperta... Index of Japanese Swordsmiths N-Z


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@@Francesco.. ma il Yasunaga che citi tu e quello della genealogia Osaka Ishido o altro ??

 

Effe... puoi provare a sbirciare tra i testi di Markus Sesko... ma è roba per gente esperta... Index of Japanese Swordsmiths N-Z

Grazie della dritta beta 😉 ci ero capitato per caso ma non c'ho capito niente 🤣

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Controllando meglio i kanji usati per Yasunaga sembrano essere 康長, sfortunatamente ne viene listato solo uno e piuttosto arcaico:

 

YASUNAGA (康長), Jōji (貞治, 1362-1368), Mino – “Fujiwara Yasunaga” (藤原康長), “Nōshū Fujiwara Yasunaga” (濃州藤原康長), Akasaka-Senju’in school, it is said that he came originally from Yamato province

 

@Beta lo Yasunaga Ishido usa i caratteri 康永


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante