Vai al contenuto
  1. INTK Forum

    1. Presentazioni

      Posta qui il tuo primo messaggio!

      16169
      messaggi
    2. Eventi e Manifestazioni

      Annunci di eventi, manifestazioni, corsi e appuntamenti da non perdere per il mondo delle spade giapponesi in Italia

      3813
      messaggi
  2. Spade Giapponesi

    1. Nihon Token

      I migliori articoli reperibili in Italiano inerenti le spade giapponesi, scritti dagli utenti del forum.

      5139
      messaggi
    2. Consigli e discussioni varie

      Hai una domanda che ti assilla? Sei indeciso se una spada è autentica?
      Vuoi sapere perchè le nihonto sono speciali? Chiedi qui !

      20424
      messaggi
    3. Kanteisho

      lo spazio riservato alle identificazioni delle spade giapponesi.

      7161
      messaggi
    4. Schede tecniche

      Le schede di nihonto famose e di tutte le lame proposte dagli utenti del forum

      5308
      messaggi
    5. Koshirae

      La storia, la descrizione e le immagini delle finiture, delle tsuba e tutti i gioielli che decorano le spade giapponesi.

      4844
      messaggi
    6. Musei

      Presentazione, descrizioni, fotografie dei musei dedicati alla spada giapponese

      349
      messaggi
  3. Antico Giappone

    1. Fiori di ciliegio

      Arte, libri, Cinema e cultura della tradizione giapponese.

      5441
      messaggi
    2. Le arti del guerriero

      Per parlare di tutte le arti marziali

      4283
      messaggi
    3. L'arte nella guerra

      Le armi e l'equipaggiamento del bushi:
      Armature, Yoroi, Kabuto e le altre armi oltre la spada

      1695
      messaggi
    4. Libri e pubblicazioni

      Le recensioni dei libri sulle nihonto e la cultura antica giapponese

      1802
      messaggi
  4. International Forum

    1. General Discussions

      Here you can talk in your language!

      199
      messaggi
  5. Off Topic

    1. Off Topic

      Per parlare di qualsiasi altro argomento!

      11308
      messaggi
  • messaggi

    • apperò, grazie. no non ne sapevo nulla...
    • altre info prese qua..  http://mahoroba.city.ibara.okayama.jp/detail_j.php?offset=10&rows=83& Ohtsuki Gen Fonte Otsuki Le spade Bizen sono famose per le spade, ma ci sono anche scuole a Bichu (prefettura occidentale di Okayama) o Aoe (l'attuale città di Kurashiki) e Mizuta 水田 (attualmente Maniwa City Kitabusa, Kitabo). La "fonte" è nata negli antenati di una delle scuole, Ebara Kunisige o Hagiwara.  All'età di 16 anni, morì suo padre, Denjuro Otsuki, e fu accudita da suo zio, Kanjuro.  Nel tempo Jinbei (Kunishige?, ndβ.) era malato e non poteva lavorare sulle spade e venne seguita da un altro fabbro.. lei ne fece una lavoro, una spada per sopravvivere alla famiglia. Sembrava impossibile per una donna forgiare lame e la maggior parte delle sue opere erano pugnali (lame corte, ndβ.) Tra questi, i pugnali forgiati all'età di 50 anni erano lavori eccellenti che non potevano essere non considerati come nuove spade e venne riconosciuta non solo come spadaccino (kaji), ma anche per la sua abilità.  .. si narra che fosse minuta, ma le braccia erano forti e il corpo era solido e affilato, tagliente nello sguardo. Centro di proprietà culturale della città di Ihara "Ancient Mahorobakan" 333-1 Iharacho, Ibara-shi, Okayama (un simpatico video con alcune sue lame e qualche immgine) http://mahoroba.city.ibara.okayama.jp/movie.php?murl=http://www.youtube.com/embed/6KaZSNj8vGM?rel=0 Hawley KUN 1048   dal "libretto/manga"..  creò uno stile delicato per le donne dopo aver ricevuto una buona guida.   
    • Buondì à tout le monde. Sbirciando sul mangualetto giapponese è uscita fuori "questa".. (si proprio con la a)   Voi ne sapete nulla?? Da una piccola ricerca .. Nata nel 18° anno dell'era Kyoho (享 保), figlia di Mizuta Denjuro Kunishige (水田 傳 十郎 國 重) di Butchu Shitsuki-gun Ebara-go (備 中 後 月 郡 荏 原 郷), il padre morì quando aveva 16 anni e suo zio Banjuro Kunishige (伴 十郎 國 重) che si prese cura di lei, morì dopo cinque anni. Ha studiato con Chikuzen Nobukuni (筑 前 信 國) ed è diventata una famosa kaji .. (oggi diremo fabbra o fabbricatessa??) Il suo nome da fabbro era Onna Kunishige (女 國 重). Morì nel 5 ° anno dell'era Bunka (文化), il suo cognome era Otsuki (大 月). … AKA Kunishige Ogen (國重お源) 1733-1808 A sword smith in mid-late Edo period Born in the 18th year of Kyoho (享保) era, A daughter of Mizuta Denjuro Kunishige (水田傳十郎國重) of Butchu Shitsuki-gun Ebara-go (備中後月郡荏原郷), The father died when she was 16, and her uncle Banjuro Kunishige (伴十郎國重) who took care of her also died after five years. She studied under Chikuzen Nobukuni (筑前信國) and became a famous female sword smith. Her smith name was Onna Kunishige (女國重). She died in the 5th year of Bunka (文化) era. Her family name was Otsuki (大月). The icing on the cake is the following oshigata (tracing), which shows a blade that was forged by her (courtesy of NMB member K Morita) It is signed Otsuki Ogen 大月女源 (ed.—family names), Bitchū Ebara jū Kunishige 備中荏原住國重 (Kunishige, resident of Ebara in Bitchū).  
    • Grazie a te per ricordarti di quanti di noi dedicano la loro vita alla conoscenza. Non ci ricorda mai di questi uomini che sono uno dei motori più importanti della razza umana, nemmeno quando tutti i giorni utilizziamo il frutto del loro lavoro con le tecnologie che hanno fatto sviluppare.  Ciò che li spinge non è la ricchezza o la fama ma, appunto, il voler comprendere i principi delle cose, il voler inseguire quella splendida e sfuggente donna che si chiama Natura, per conoscerne la bellezza. ...Forse anche il desiderio di riposare sul suo seno. Un'opera ardua.   Inseguita La lucciola si nascose In un raggio di luna.
    • In quest’epoca e in questi giorni dove il decadimento esprime tutt’altro sentimento, un altro tipo di decadimento ci mostra come le piccole ed apparentemente insignificanti cose, nella ricerca, ci mostrano nuove Vie dell'Universo. Ha compiuto cent’anni da poco, ma è ancora molto ricercato, ed oggi, proprio oggi, ne ha dato dimostrazione di utilità. Di quell’aiuto che la Natura ci ha sempre messo a disposizione, ma che, vuoi per distrazioni, vuoi per complessità, riusciamo a cercare e comprendere con molta difficoltà. … però, grazie a uomini come lui (e come loro) piano piano ci arriviamo. Primordia quaerere rerum  o cercare i principi delle cose .. riprendendo queste parole da un’opera più vasta, scritta 2000espicci anni prima.. ... è dolce, quando i venti sconvolgono le distese del vasto mare, guardare da terra il grande travaglio di altri; non perché l’altrui tormento procuri giocondo diletto, bensì perché t’allieta vedere da quanti affanni sei immune. E' dolce anche guardare le grandi contese di guerra ingaggiate in campo, senza alcuna tua parte di pericolo. Ma nulla è più dolce che abitare là in alto i templi sereni del cielo saldamente fondati sulla dottrina dei sapienti, da dove tu possa abbassare lo sguardo sugli altri e vederli errare smarriti cercando qua e là il sentiero della vita, gareggiare d’ingegno, competere per nobilità di sangue, e sforzarsi giorno e notte con straordinaria fatica di giungere a eccelsa opulenza e d’impadronirsi del potere. O misere menti degli uomini, o animi ciechi! In quale tenebrosa esistenza e fra quanto grandi pericoli si trascorre questa breve vita!   Come non vedere che null’altro la natura ci chiede con grida imperiose, se non che il corpo sia esente dal dolore, e nell’anima goda d’un senso gioioso sgombra d’affanni e timori? . . . . De rerum Natura, Tito Lucrezio Caro   Tutta sta filippica per ricordare e omaggiare il padre del Protone, un emigrato, un padre, Ernest Rutherford, che sul decadimento operò, sviscerando tra le tante una particella, la prima.. che si rilvelò vitale come tutto l’universo. Ai naviganti diede sicurezza.. avendo l’idea di applicare le onde elettromagnetiche per il rilevamento delle navi. Oggi la dà a noi.. attraverso l’impiego di valenti medici e scienziati, per curare una aritmia mediante un fascio di protoni .. da cuore a cuore. Si narra che gli alchimisti ne gioirono, quando riuscì nell’intento di trasformare la materia, trasformare un elemento in un altro .. e l’azoto divenne ossigeno. Alla sua morte, nel '37, un tale pubblicò un necrologio che recitava.. «E’ dato a pochi uomini di raggiungere l’immortalità e ancora meno sono coloro a cui è concesso raggiungere l’Olimpo mentre sono in vita.  A Lord Ruthenford di Nelson sono riuscite entrambe.»   A lui l’onore della ricerca, a noi l'onere di non renderla vana. (ed un sentito grazie alla Fisica e a tutti gli uomini di buona volontà)
  • Statistiche forum

    • Totale discussioni
      8141
    • Totale messaggi
      110718
  • Statistiche utente

    • Totale utenti
      4321
    • Max connessi
      1628

    Nuovo Utente
    Namakubi
    Registrato dal

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...