Vai al contenuto

Welcome to INTK Forum
Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to create topics, post replies to existing threads, give reputation to your fellow members, get your own private messenger, post status updates, manage your profile and so much more. If you already have an account, login here - otherwise create an account for free today!
Foto

Importazione armi dagli USA


  • Per cortesia connettiti per rispondere
17 risposte a questa discussione

#1
Ukifune

Ukifune

    appena arrivato

  • Membri
  • 3 messaggi
  • Sesso: Donna
  • Bologna no kuni jū
Ciao a tutti!!

Avrei una domandina da porvi..

Allora, io e il mio ragazzo vorremmo comprare una katana e un tanto online, abbiamo trovato qualcosa di molto interessante su un sito americano..ma, ahimè, i nostri sogni di possedere katana e tanto sono svaniti quando nelle FAQ del sito abbiamo scoperto che di spedizioni in Italia e in Danimarca non se ne parla causa illegalità!! :tristissimo:

Cercando per internet se esisteva un qualche modo per farsi mandare comunque gli oggetti in questione, sono incappata in questo forum e spulciando qua e là ho trovato una discussione del 2006 che trattava questo argomento (http://www.intk-toke...?showtopic=1295) e da quel che ho capito sarebbe possibile fare un nulla osta per motivi di studio e/o lavoro; guarda caso, sono studentessa di lingue, mercati e culture dell' Asia a Bologna con indirizzo giapponese (magari poi non mi serve a niente!!)

Indi, ho qualche dubbio che magari voi potete risolvere..

E' cambiato qualcosa in materia di spedizioni di armi bianche dal 2006?
Esiste un modo per farmi spedire dagli USA questi oggetti ed eventualmente sdoganarli?


Beh, spero che possiate aiutarmi un attimo, perchè questi due gioiellini mi interessavano alquanto!! :felice:

Sayoonara!!

#2
Lorenzo

Lorenzo
  • Membri
  • 4989 messaggi
  • Sesso: Uomo
Ciao. Andiamo subito al fulcro della questione:

E' cambiato qualcosa in materia di spedizioni di armi bianche dal 2006?


No, non è cambiato niente. Abbiamo discusso approfonditamente in passato della questione e l'unica cosa chiara che è emersa è che non si può fare altro sul forum se non riportare esperienze personali dei vari modi in cui gli uffici competenti (questura) affrontano la questione.


Si può importare un arma in modo legale?

Cielo, si.

Come si fa?

Devi rivolgerti all'ufficio competente (questura) nella tua zona.

E se mi rispondono picche?

Risposta ufficiale: Peccato, comprati un libro
Risposta ufficiosa: Insisti, ritenta, informati e spingi loro ad informarsi, cambia questura.. fai di tutto perchè un modo di fare le cose rispettando la legge c'è sempre, e sentirsi puliti non ha prezzo :tioffrounabirra:

Messaggio modificato da Lorenzo, 12 aprile 2011 - 06:59

https://www.facebook.com/pages/Lorenzo-Amati-Japanese-Metalwork/204598096238840

#3
yatoshiAmenutsu

yatoshiAmenutsu
  • Membri
  • 722 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Genova no kuni jū

Ciao. Andiamo subito al fulcro della questione:



No, non è cambiato niente. Abbiamo discusso approfonditamente in passato della questione e l'unica cosa chiara che è emersa è che non si può fare altro sul forum se non riportare esperienze personali dei vari modi in cui gli uffici competenti (questura) affrontano la questione.


Si può importare un arma in modo legale?

Cielo, si.

Come si fa?

Devi rivolgerti all'ufficio competente (questura) nella tua zona.

E se mi rispondono picche?

Risposta ufficiale: Peccato, comprati un libro
Risposta ufficiosa: Insisti, ritenta, informati e spingi loro ad informarsi, cambia questura.. fai di tutto perchè un modo di fare le cose rispettando la legge c'è sempre, e sentirsi puliti non ha prezzo :tioffrounabirra:




Io ho acquistato in usa proprio da un sito che non esportava "armi" in Italia.
Cosa ho fatto....
Questura dichiarazione di acquisto spada orientale affilata scopo collezione antiquariato ecc cc, documento e 15 euro di bollo. fatto(in questa città funziona così)
Ho chiamato bartolini e gli ho chiesto se avevano un deposito estero, perfetto non lo hanno ma hanno spedito in Germania a un altra ditta di trasporti e Bartolini se lo è preso in Germania.
Legale e veloce. I trasporti sono ammontati a 156 euro, non so però se con dogana o meno questo non lo ho chiesto... Immagine inserita
Il pensiero sul non pensiero...

#4
yatoshiAmenutsu

yatoshiAmenutsu
  • Membri
  • 722 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Genova no kuni jū

Io ho acquistato in usa proprio da un sito che non esportava "armi" in Italia.
Cosa ho fatto....
Questura dichiarazione di acquisto spada orientale affilata scopo collezione antiquariato ecc cc, documento e 15 euro di bollo. fatto(in questa città funziona così)
Ho chiamato bartolini e gli ho chiesto se avevano un deposito estero, perfetto non lo hanno ma hanno spedito in Germania a un altra ditta di trasporti e Bartolini se lo è preso in Germania.
Legale e veloce. I trasporti sono ammontati a 156 euro, non so però se con dogana o meno questo non lo ho chiesto... Immagine inserita

Chiama una ditta di trasporti ma prima questurizzati, specifica che le tieni in casa e che non sono armi, solo che in Italia le vogliono "armi"... Immagine inserita
Il pensiero sul non pensiero...

#5
Gabriele

Gabriele
  • Membri
  • 492 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Trieste no kuni jū
Non posso che sottoscrivere in toto quanto già esposto da Lorenzo.
Oltre a questo posso dirti che le cose in questo paese cambiano
non solo da località a località, ma anche da questore a questore,
e dunque possono cambiare quando quest'ultimo viene sostituito periodicamente.
Oltre a questo bisogna sempre tenere presente il periodo storico preciso
in cui ci si trova.
Dunque sentire gli organi competenti della "propia zona" è sempre meglio
prima di fare qualsiasi mossa.

Poi se hai modo di sentirli pure da persona informata e documentata,
a questo proposito ti consiglio di scaricarti le "classiche carte"
che trovi su questo forum(basta spulciarlo come hai già fatto)
oppure sul sito della Federazione(CIK.IT) o sul sito del giudice Mori
(earmi.it) una vera autorità in materia, è meglio!

Ciao

Giuro sul mio Onore di Cintura Nera; di Preservare anziché Distruggere; di Evitare lo scontro anziché Confrontarmi; di Confrontarmi anziché ricevere del Male; di fare del Male anziché Storpiare; di Storpiare anziché Uccidere; di Uccidere anziché di Morire; di Morire anziché disonorare la mia Cintura.


#6
emtolor

emtolor

    商人と著者

  • Membri
  • 495 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Firenze no kuni jū
Colgo qui l'occasione per affrontare la questione spedizioni. Dal gennaio di quest'anno non é piú possibile importare armi in Italia. Questo avviene perché tutti i corrieri accessibili da servizio privato (leggi da privati) non ammettano piú alcun tipo di arma tra le spedizioni (antiche, bianche, da fuoco ecc.). Il motivo principale di tale politica risiede nella dogana italiana (gestita da poste italiane) che non permette piú il passaggio dei suddetti beni. Questo si traduce quindi nella possibilitá di spedire da parte del mittente ma nell'impossibilitá di ricevere la propria arma a causa di un totale blocco doganale. Alcuni venditori esteri stanno quindi iniziando ad organizzarsi mettendo l'Italia tra i paesi bloccati. Primo fra tutti il Giappone, le cui poste giá si rifiutano all'origine di spedire armi nel nostro paese (potete affettuare le pratiche presso il Bunkacho ma al momento della spedizione riceverete un secco rifiuto). Documentatevi BENE quindi prima di effettuare acquisti o potreste ritrovarvi, come a molti sta accadendo, con spedizioni bloccate, nel limbo o nel miglior caso rispedite al mittente. Consiglio personale: non fidatevi di quei mittenti che affermano non esserci problemi, loro possono spedire ma la dogana non fará poi passare la spedizione. Chiedete ad amici e conoscenti se qualcuno ha accesso a servizi di import particolari a cui affidarvi oppure, se conoscete qualcuno in altri paesi membri della CE fateli spedire a loro e successivamente da loro a voi (tra i paesi membri diciamo che non c'é dogana). Per chi ne ha la possibilitá: se conoscete qualcuno che viaggerá in quei luoghi fatevi riportare la lama fisicamente, fornendo la dovuta documentazione o andate a prenderla di persona. Altre volte la dogana ha preso provvedimenti in merito successivamente rientrati, allo stato attuale sono categorici. Se ritenuto utile possiamo aprire una discussione apposita per approfondire l'argomento.
Emiliano

"La maggior parte della gente era matta. E la parte che non era matta era arrabbiata. E la parte che non era né matta né arrabbiata era semplicemente stupida."

"Non mi fido molto delle statistiche. Perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media!"

"La gente è strana: si infastidisce sempre per cose banali, e poi dei problemi gravi come il totale spreco della propria esistenza, sembra accorgersene a stento."


#7
Lorenzo

Lorenzo
  • Membri
  • 4989 messaggi
  • Sesso: Uomo
Emiliano, se si hanno i documenti di importazione in regola e i dovuti permessi, si può importare anche un F22 raptor.
Vero è (e non l'ho chiarito nel mio precedente messaggio) che i documenti e permessi devono essere fatti prima di qualunque acquisto; se ne deduce al volo che le aste online sono automaticamente da dimenticare.

Messaggio modificato da Lorenzo, 13 aprile 2011 - 06:27

https://www.facebook.com/pages/Lorenzo-Amati-Japanese-Metalwork/204598096238840

#8
Gabriele

Gabriele
  • Membri
  • 492 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Trieste no kuni jū
Personalmente mi è capitato di aiutare un'amico a importare una lama dal Giappone,
spedita tramite il solito servizio EMS e dunque di competenza SDA(Gruppo poste Italiane),
e la procedura si è svolta esattamente come in passato, ovvero invio documentazione
all'apposita sezione(Import Armi di SDA) e come sempre la lama è giunta nel giro di
una settimana tra le mani del suo possessore.
Anzi questa volta non hanno voluto nemmeno il nulla osta, che comunque bisogna sempre
averlo già in mano o almeno avere una documentazione equipollente, ma gli iteressava,
come sepre del resto, copia delle ricevuta di pagamento per poter applicare IVA + Dazio
e arrotondare il tutto al massimo possibile! :polliceverso:
Questo è avvenuto circa un mese e 1/2 fa.
Questa la mia esperienza più recente.
Dunque, almeno per quanto riguarda me, non è cambiato nulla.

Giuro sul mio Onore di Cintura Nera; di Preservare anziché Distruggere; di Evitare lo scontro anziché Confrontarmi; di Confrontarmi anziché ricevere del Male; di fare del Male anziché Storpiare; di Storpiare anziché Uccidere; di Uccidere anziché di Morire; di Morire anziché disonorare la mia Cintura.


#9
emtolor

emtolor

    商人と著者

  • Membri
  • 495 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Firenze no kuni jū
Purtroppo Lorenzo non é, come sarebbe invece logico, questione di documenti. Nonostante siano in regola, si possieda porto d'armi, nulla osta all'acquisto e licenza di collezione di armi antiche (pre 1890) non risulta possibile l'importo perché la dogana si rifiuta di gestire le armi a priori. Tutto ció, soprattutto a fronte di una regolaritá burocratica, é altamente illogico, ma siamo in Italia. Ovviamente se non si dichiara il contenuto ed il pacco passa senza ispezione non ci sono problemi ma questa non é proprio una "spedizione legale". Se poi qualcuno ha notizie di un'inversione di rotta o se vogliamo approfondire l'argomento forse sarebbe il caso di aprire un post apposito da tenere aggiornato nel tempo, con le proprie esperienze, che serva da riferimento sull'argomento per tutti gli utenti.

"La maggior parte della gente era matta. E la parte che non era matta era arrabbiata. E la parte che non era né matta né arrabbiata era semplicemente stupida."

"Non mi fido molto delle statistiche. Perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media!"

"La gente è strana: si infastidisce sempre per cose banali, e poi dei problemi gravi come il totale spreco della propria esistenza, sembra accorgersene a stento."


#10
Ukifune

Ukifune

    appena arrivato

  • Membri
  • 3 messaggi
  • Sesso: Donna
  • Bologna no kuni jū
Beh, grazie a tutti per le informazioni e l'aiuto!!

Intanto ho contattato il negoziante per sapere se, con documenti in regola e tutto il resto, può spedirmi le due lame e lui mi ha risposto che per lui non c'è alcun problema, basta che mi informi io...

In ogni caso la settimana prossima andiamo a fare una chiacchierata in questura a Imola, e se ci rispondono picche, proveremo in quella di Bologna!

Grazie a tutti ancora!! =)

#11
yatoshiAmenutsu

yatoshiAmenutsu
  • Membri
  • 722 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Genova no kuni jū

Beh, grazie a tutti per le informazioni e l'aiuto!!

Intanto ho contattato il negoziante per sapere se, con documenti in regola e tutto il resto, può spedirmi le due lame e lui mi ha risposto che per lui non c'è alcun problema, basta che mi informi io...

In ogni caso la settimana prossima andiamo a fare una chiacchierata in questura a Imola, e se ci rispondono picche, proveremo in quella di Bologna!

Grazie a tutti ancora!! =)


Avete anche la possibilità di acquistare in Italia, è pieno di "collezionisti" di nihonto, anche qui sul forum, magari trovate le lame e le prendete di persona... Io ad esempio farò così d'ora in avanti... Ci sono anche aste in cui comprare a prezzi bassi ecc....



Il pensiero sul non pensiero...

#12
GTO

GTO
  • Membri
  • 364 messaggi
Modesto contributo. Non esistono solo i corrieri o le poste italiane ma esistono società di spedizioni che si occupano di trasportare opere d'arte. Pensano a tutto loro anche con la dogana.

Sarebbe interessante contattare la dogana e chiedere direttamente lumi.

GTO
"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

#13
pica

pica
  • Socio INTK
  • 143 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • re no kuni jū
Per quanto mi riguarda importazioni intracomunitarie non ho avuto alcun problema, nessun controllo da parte delle poste, mentre i problemi sorgono quanto si va ad esportare.
Mentre per quanto riguarda gli Usa, non so se sono stato fortunato, ma ho acquistato tranquillamente un wakizashi, passato dalla dogana dichiarando il contenuto e il valore nel
classico modulo, e mi è arrivata tranquillamente da SDA con oneri e dazi.

#14
Simone Di Franco

Simone Di Franco

    YamaArashi

  • Admin
  • 9331 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Tasogare no kuni jū
il solito marasma all'italiana...



#15
Pacifico

Pacifico
  • Membri
  • 183 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Latina no kuni jū
Mi pare che per le questioni relative all'importazioni di armi bianche dall'estero ho letto abbastanza su questo forum ed anche quanto riportato sul sito www.earmi.it del giudice Mori. Le conclusioni alle quali sono giunto, correggetemi se sbaglio, sono che sulla materia è tutto molto aleatorio, ogni questura o commissariato la vede in modo diverso e la certezza di poter agire secondo legge e contemporaneamente perseguire il proprio desiderio, non si ha per la situazione doganale. E' una materia per la quale non vi sono interessi preminenti che possano condizionare la politica a legiferare un opportuno testo unico che dia chiarezza e solide certezze. Ad oggi, mio malgrado, quoto l'espediente di Yatoshi al quale plaudo per l'indubbia efficacia e inventiva.

#16
ironman

ironman
  • Membri
  • 97 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Roma no kuni jū

Modesto contributo. Non esistono solo i corrieri o le poste italiane ma esistono società di spedizioni che si occupano di trasportare opere d'arte. Pensano a tutto loro anche con la dogana.

Sarebbe interessante contattare la dogana e chiedere direttamente lumi.

GTO



Già fatto: lavorando in un aeroporto ho avuto facile riscontro presso la dogana locale...
Richiedono un nulla osta della questura e il pagamento dei dazi doganali. niente di più e niente di meno.
Almeno dalle mie parti questa è stata la risposta dell'agenzia delle dogane.

#17
Pacifico

Pacifico
  • Membri
  • 183 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Latina no kuni jū

Già fatto: lavorando in un aeroporto ho avuto facile riscontro presso la dogana locale...
Richiedono un nulla osta della questura e il pagamento dei dazi doganali. niente di più e niente di meno.
Almeno dalle mie parti questa è stata la risposta dell'agenzia delle dogane.


Ciò significa che, almeno alla dogana di un aeroporto di Roma, (Fiumicino o Ciampino ?) non ci sono problemi. Scontato il N.O. della Questura, male che vada basterà pagare i "giusti" dazi doganali e una lama può essere importata nel giusto rispetto della Legge.
@ Ironman: Sarai ritenuto responsabile nei casi in cui le lame non passeranno la dogana! Immagine inserita Immagine inserita

#18
yatoshiAmenutsu

yatoshiAmenutsu
  • Membri
  • 722 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Genova no kuni jū

Ciò significa che, almeno alla dogana di un aeroporto di Roma, (Fiumicino o Ciampino ?) non ci sono problemi. Scontato il N.O. della Questura, male che vada basterà pagare i "giusti" dazi doganali e una lama può essere importata nel giusto rispetto della Legge.
@ Ironman: Sarai ritenuto responsabile nei casi in cui le lame non passeranno la dogana! Immagine inserita Immagine inserita


Eppure chi cerca di agire in maniera legale viene messo in croce più di quello che "non era a conoscenza dei fatti"............ ormai quando escono questi quesiti qui sul forum o in Palestra mi viene come una risata isterica!!! Vorrei capire da dove e da chi è nata la volontà di inserire una spada tra le armi.... E' inutile la norma va rivista... per non parlare di tutti quei amenicoli, quali manganelli, bastoni che vengono ritenuti armi.... ma permettono a chi effettua una semplice visita in scuola guida di andare al poligono con un cal. 50!!! E' si... va rivista, l'unico modo per prenderli in giro è fare come dicono.... se dicono e se ne capiscono qualcosa almeno loro che dovrebbero far rispettare la norma. E non vorrei esser nemmeno nei panni di un agente che difronte a una katana deve 1: verificare il filo, 2: è lunga quanto.... è un tanto lungo, un waki korto(perchè tutti li sanno distinguere ovviamente) o una vera e terribile katana!!!!!!?
Beh, abituato a usare sia encefalo che buon senso mi viene solo da ridere......:arigatou:
Ma soprattutto...... quale mente talmente malata e degenerata da patologie multiple può ritenere una koto di 500 anni fa "UN ARMA"!!!!!! ma santo cielo....
Il pensiero sul non pensiero...




1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 1 guests, 0 anonymous users