Vai al contenuto

Welcome to INTK Forum
Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to create topics, post replies to existing threads, give reputation to your fellow members, get your own private messenger, post status updates, manage your profile and so much more. If you already have an account, login here - otherwise create an account for free today!
Foto

wakizashi scuola Hizen


  • Per cortesia connettiti per rispondere
125 risposte a questa discussione

#37
Francesco Marinelli

Francesco Marinelli

    Keiji

  • Socio INTK
  • 2412 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Italia, Prato no kuni jū

Fare "kantei" su delle foto con un hadori molto bianco non è semplice, se avesse voglia invito Roberto a provare a fare un disegno tipo oshigata.

 

Il punto della firma è importante ;-)


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

#38
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

credo di sì. anch'io avevo chiesto se effettivamente deve esserci sempre parellellismo tra kissaki e ko-shinogi. (perchè da ignorantone, mi piacciono anche così...).

Comunque sto riconsiderando la corrispondenza tra ko-shinogi e profilo esterno del kissaki- osservate questo kissaki della prima generazione Munetsugu(i due profili convergono, leggermente ma lo fanno, verso la punta)

File Allegati  kissaki I genraz.Shodai.jpg   13,58KB   1 Numero di downloads



#39
Enrico Ferrarese

Enrico Ferrarese

    Dash Kappei

  • Socio INTK
  • 2113 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Venezia no kuni jū
Certo che la firma è importante, Francesco!
Vediamo se riesco a spiegarmi meglio: se questa lama fosse mumei, cosa ne diresti, dalle foto postate da Rob e dalla sua scheda tecnica?

#40
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

Complimenti Roberto anche da parte mia per la nuova arrivata.

 

Con ogni probabilità ha perso un poco di boshi in punta, e per rispondere agli amici sopra, grosso modo il ko shinogi dovrebbe essere parallelo, in modo da essere aggraziato.

 

La lame è bella, interessante da studiare e con tanti bei nie, quoto Gian.

 

Immagino che avrai fatto in questo tempo una bella raccolta di firme in modo da poterlo confrontare, come ti sembrano i tratti? Sono incisi con decisione e sicurezza? 

 

Questa una lama della seconda generazione con tokubetsu hozon (se ho letto bene eheh):

http://members3.jcom...3munetsugu.html

i kanji dalla parte del mune sono in uno stile corsivo che non credo facilissimo da imitare e incisi senza tentennamenti o sbavature, mentre sull'altro versante , verso l'ha, sono consunti, anche se ancora visibili.



#41
Enrico Ferrarese

Enrico Ferrarese

    Dash Kappei

  • Socio INTK
  • 2113 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Venezia no kuni jū

per le parti visibili, specifico: le somiglianze le vedo solo nello stile "corsiveggiante" di alcuni tratti...



#42
kawari

kawari
  • Membri
  • 124 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Genova no kuni jū

Complimenti Rob, mi piace molto, interessante il mix di influenza soshu/ yamato anche se aimè non ne colgo tutti i particolari!

Aspetto lumi sul kissari (dalla foto io noto qualche differenza ma minima)

Nel frattempo posso porti una domanda banalissima? A te cosa piace di più in questa lama che ti ha spinto a sceglierla (studio, periodo etc)? Scusa ma anche questo è un modo per imparare qualcosa :D


Fabrizio T.


#43
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

Complimenti Rob, mi piace molto, interessante il mix di influenza soshu/ yamato anche se aimè non ne colgo tutti i particolari!

Aspetto lumi sul kissari (dalla foto io noto qualche differenza ma minima)

Nel frattempo posso porti una domanda banalissima? A te cosa piace di più in questa lama che ti ha spinto a sceglierla (studio, periodo etc)? Scusa ma anche questo è un modo per imparare qualcosa :D

al di la di un hamon affascinante, il sottofondo di storia e personaggi che hanno vissuto e realizzato la transizione tra le lame koto e le shinto, l'era Keichi, un periodo durato un soffio ma con figure quali Tadayoshi oltre al Munetsugu in questione. La consapevolezza che già in quei tempi c'era un passato che ispirava i grandi maestri forgiatori  nella realizzazione di opere d'arte nello stile Yamashiro, Soshu, Yamato per poi assumere una connotazione propria con lo stile Hizen. Non so se sarà accertabile che questa spada fu realizzata realizzata in quella scuola, ma di sicuro è stata forgiata con maestria e conoscenza della tradizione e tanto mi basta. Se poi ci mettiamo lo stimolo ad approfondire, anche col supporto prezioso di questo consesso, cosa volere di più?



#44
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

Fare "kantei" su delle foto con un hadori molto bianco non è semplice, se avesse voglia invito Roberto a provare a fare un disegno tipo oshigata.

 

Il punto della firma è importante ;-)

non saprei da dove cominciare :ciuccio:



#45
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

mi piacerebbe vedere la lama nella sua interezza ed un dettaglio del codolo! :D

 

Mi ripeto: lama interessante! :arigatou:

  File Allegati  _DSC2246bis.jpg   16,73KB   1 Numero di downloadsFile Allegati  _DSC2213.jpg   104,1KB   1 Numero di downloads



#46
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

Fare "kantei" su delle foto con un hadori molto bianco non è semplice, se avesse voglia invito Roberto a provare a fare un disegno tipo oshigata.

 

Il punto della firma è importante ;-)

ditemi se è una boiata ma non saprei farlo a matita

File Allegati  _DSC2246hoshigatabis.pdf   3,39MB   29 Numero di downloads



#47
Simone Di Franco

Simone Di Franco

    YamaArashi

  • Admin
  • 9331 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Tasogare no kuni jū

che strano il nakago... chissà come si è ridotto così




#48
grignas

grignas
  • Membri
  • 219 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • varese no kuni jū
Complimenti Rob
Mi piace molto il tuo nuovo arrivato!!
Anche io mi chiedo cosa possa essere successo per far rovinare così tanto il nakago??
per il resto mi rimetto agli esperti!

#49
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

Complimenti Rob
Mi piace molto il tuo nuovo arrivato!!
Anche io mi chiedo cosa possa essere successo per far rovinare così tanto il nakago??
per il resto mi rimetto agli esperti!

un uso, anche se violento dell'arma non potrebbe provocare quei danni. Deve aver subito qualche grosso trauma -forse nemmeno accidentale- che oltre a danneggiare il nakago, l'ha piegata leggermente poco prima del munemachi. In seguito è stata raddrizzata e la traccia sono i cracks rimasti dal lato ura. O forse una corrosione per cattiva conservazione anche se poco probabile -contrasta con le buone condizioni della nagasa- ma se ha 400 anni, chissà quante ne ha viste. Non so quanto tutto ciò possa influire sulla valutazione e francamente non mi interessa, probabilmente non è stata realizzata per un uso decorativo e i segni che porta non fanno che accrescere il mio interesse :ok:



#50
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

data che siamo lontani e che difficilmente potrò portarla ad un incontro dell'assocazione, per una migliore studio di questa lama, allego un video. Aprite il link ed impostate la qualità HD 720p  e se lo scorrimento vi sembra troppo veloce, impostate la velocità a 0,5

 

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=ScyzK96zIXQ&feature=youtu.be



#51
Altura

Altura
  • Membri
  • 336 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • rm no kuni jū

complimenti per il video rob, un hamon meraviglioso! (per quanto ancora posso capire, stoppavo ogni tanto il video per meglio esaminare il tessuto, bella idea, dieci minuti interessanti molto interessanti. Azzarderei commenti ma ancora non me la sento. :ciuccio:


Antonio Vincenzo


#52
Enrico Ferrarese

Enrico Ferrarese

    Dash Kappei

  • Socio INTK
  • 2113 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Venezia no kuni jū

Grazie Rob, il video è fatto molto bene, e fa apprezzare secondo me altrettanto bene questa lama, che è OGGETTIVAMENTE interessante.

 

Premesso questo. Secondo il mio umile parere proprio il boshi è la caratteristica che più si avvicina alle caratteristiche di forgia di Iyo no Jô Minamoto Munetsugu.

A dispetto dello sbrigativo chu-maru che è presente nella scheda tecnica. E pure la hada potrebbe avvicinarsi di più alle descrizioni del suo stile secondo sesko, che non allo sbrigativo (e secondo me sbagliato) mokume della scheda tecnica.

 

Però mi sto sempre più convincendo che questa lama non sia di Iyo no yo Minamoto Munetsugu...

 

Innanzitutto lo yakidashi dello hamon del lato omote mi sembra un pelino troppo suguba, mi fa quasi pensare ad uno stile osaka, poi effettivamente è forse un pò troppo più simile ad un choji che ad un gunome midare con dei togari. E questo dubbio si riflette se paragono questo hamon con quello della lama Jyuyo che ho linkato io, che è chiaramente un pò diverso.

I dubbi si rafforzano quando se proprio proprio volessimo essere pignoli guardassimo le yasurime. Munetsugu le faceva kiri o katte-agari, non certo katte-sagari.

Il che mi porta ad andare a esprimere della parte che, ora, mi interessa meno, il nakago: dalle tue foto DSC2219 e DSC2222 si notano dei segni (quasi di lima, mi verrebbe da dire) sia orrizzontali che verticali.

Come se si fosse voluto toglierle le yasurime (che devo immaginarle...)...

Il nakagojiri poi di questo forgiatore è ha-agari kurijiri, non iri-yamagata, ma tant'è che con un nakagojiri in quelle condizioni... poteva essere qualsiasi cosa.. anche kengjo.

 

Infine poi il seller scrive "zaimei" come appeal point nella sua scheda tecnica di questa lama. beh, non avermene a male, magari sbaglio eh, ma la mei mi sembra tutto tranne che zaimei, almeno dopo averla confrontata più volte con calma con le altre certificate.

Non c'è un carattere, tra le parti visibili, che sia uguale in dimensioni, direzione e fattezze alle varie oshigata di mei certificate che sono state linkate...

Secondo me nel primo carattere, è proprio evidente: è mezzo kanji e copre quasi tutto lo spazio di un kanji intero, e la chisellata più a destra, dovrebbe essere lunga la metà, nonchè più vicina a quella di sinistra.

Sono kanji corsiveggianti? Sì, ma non penso basti questo per definire zaimei la firma.

All'inizio avevo pensato ad una firma di una sorta di appraiser vista la qualità della lama, ma ora scarterei pure questa ipotesi: inzomma per me è gimei.

 

Voglio terminare il post ripetendomi però per l'ennesima volta: lama interessante!



#53
rob

rob
  • Membri
  • 389 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • SU no kuni jū

mi rendo conto che ci sono molti punti contrastanti, non è facile, almeno per me, scendere ad esaminare cosi nello specifico. Che la scheda fosse da prendere con spirito critico è il minimo che mi aspettassi. Ho allegato quanto più materiale possibile proprio perchè fosse più agevole valutare per chi, con molta più esperienza del sottoscritto, si volesse eprimere  su un oggetto cosi complesso senza averlo tra le mani e comunque ti ringrazio per le tue osservazioni, penso possano essere spunto per ulteriori riflessioni



#54
Enrico Ferrarese

Enrico Ferrarese

    Dash Kappei

  • Socio INTK
  • 2113 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Venezia no kuni jū
Attenzione però, non scambiare quella che è solo la mia povera opinione per oro colato. Mi piacerebbe che altri molto più eaperti di me e te, o perlomeno di me, cercassero di dire la loro in maniera più approffondita...
Mi piacerebbe che lo facessero ritenendo questa lama come una mumei, secondo me se lo merita!




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 0 guests, 0 anonymous users