Vai al contenuto
  1. INTK Forum

    1. Presentazioni

      Posta qui il tuo primo messaggio!

      16241
      messaggi
    2. Eventi e Manifestazioni

      Annunci di eventi, manifestazioni, corsi e appuntamenti da non perdere per il mondo delle spade giapponesi in Italia

      3865
      messaggi
  2. Spade Giapponesi

    1. Nihon Token

      I migliori articoli reperibili in Italiano inerenti le spade giapponesi, scritti dagli utenti del forum.

      5150
      messaggi
    2. Consigli e discussioni varie

      Hai una domanda che ti assilla? Sei indeciso se una spada è autentica?
      Vuoi sapere perchè le nihonto sono speciali? Chiedi qui !

      20550
      messaggi
    3. Kanteisho

      lo spazio riservato alle identificazioni delle spade giapponesi.

      7347
      messaggi
    4. Schede tecniche

      Le schede di nihonto famose e di tutte le lame proposte dagli utenti del forum

      5333
      messaggi
    5. Koshirae

      La storia, la descrizione e le immagini delle finiture, delle tsuba e tutti i gioielli che decorano le spade giapponesi.

      4886
      messaggi
    6. Musei

      Presentazione, descrizioni, fotografie dei musei dedicati alla spada giapponese

      349
      messaggi
  3. Antico Giappone

    1. Fiori di ciliegio

      Arte, libri, Cinema e cultura della tradizione giapponese.

      5520
      messaggi
    2. Le arti del guerriero

      Per parlare di tutte le arti marziali

      4302
      messaggi
    3. L'arte nella guerra

      Le armi e l'equipaggiamento del bushi:
      Armature, Yoroi, Kabuto e le altre armi oltre la spada

      1695
      messaggi
    4. Libri e pubblicazioni

      Le recensioni dei libri sulle nihonto e la cultura antica giapponese

      1819
      messaggi
  4. International Forum

    1. General Discussions

      Here you can talk in your language!

      203
      messaggi
  5. Off Topic

    1. Off Topic

      Per parlare di qualsiasi altro argomento!

      11413
      messaggi
  • messaggi

    • Hitoyoshi, prefettura di Kumamoto, 5 luglio (Carl Court/Getty Images)
    • Un'enorme alluvione ha devastato le città di Hitoyoshi e Ashikita nella prefettura di Kumamoto, Kyushu: gli amici italiani che hanno organizzato l'evento Samurai Expo『 侍う -saburau- 』di Vinovo - al quale abbiamo collaborato http://www.intk-token.it/samurai-expo-vinovo/ - assieme a Yamamoto sensei, stanno cercando di raccogliere fondi per tutte le persone bisognose e per la ricostruzione del santuario di Aoi Aso (tesoro nazionale giapponese del XVII sec.). Ogni piccolo contributo sarà importante per aiutare queste persone e il patrimonio culturale. Grazie a tutti. Info raccolta fondi: https://www.gofundme.com/f/help-for-aoi-aso-and-ashikita-people?utm_source=customer&utm_campaign=p_cp+share-sheet&utm_medium=copy_link-tip Ulteriori immagini di quanto sta succedendo in queste ore:   
    • Approfittando della bella collezione di tsuba postata da MauroP prendo spunto da questa per raccontarvi di ..     Di Hasu, in Giappone - fior di loto dalle nostre parti, renge o ren in India; ne abbiamo già marginalmente parlato “qua” e più in profondità qua (http://www.intk-token.it/forum/index.php?/topic/9893-emozioni-e-sentimenti/&do=findComment&comment=115166) Conosciuto in tutto il mondo, il fiore di loto ha una simbologia molto antica. La definizione più diffusa sul loto è quella della purezza e del “mantenimento della propria bellezza” .. nonostante sia un fiore che vive in acqua stagnante, con le radici affondate nel fango e tale caratteristica viene usata come similitudine per definire una persona che, nonostante le avversità del quotidiano mondo, rimane pura nella sua bellezza. Nella religione buddhista il fiore di loto ha una forte simbologia, rappresenta l’integrità del corpo e della parola, l’elevazione spirituale dell’uomo virtuoso. Questo fiore nasce nel buio e nel fango, per poi arrivare in superficie pulito e aprire i suoi petali quando colpito dai raggi del sole e richiuderli una volta arrivato il buio. (con tanto di “sutra” dedicato.) Si narra che in Oriente le sirene avessero un fiore di loto tatuato sulla spalla. Il suo colore può variare e assume diversi significati nella religione buddhista..  rosso è la compassione di Buddha, azzurro rappresenta l’intelligenza superiore.   Ora come allora si narra di vicende e vicissitudini che, come spesso accade, casualmente si ripetono nel tempo… come un mantra, come .. Quando circa duecento anni fa , dalle parti di un castello nel Kinai, territorio che attualmente si trova nel distretto di Kyoto, ebbe inizio una devastante epidemia che si diffuse fino a Inumi, dove viveva il signore di Koriyama, colpito dalla malattia assieme alla moglie e ai figli.   Il popolo era affranto dalla notizia e si riuniva intorno al castello pregando che il loro signore e la sua famiglia non morissero. Un giorno al castello si presentò un uomo dicendo di essere in grado di curare la terribile malattia.  Tada Samon, il consigliere del signore di Koriyama, accolse lo straniero e appena lo vide capì che era uno yamabushi, un monaco di montagna. L’uomo esordì dicendo che il Castello non era protetto contro gli spiriti maligni e che la causa di quella malattia erano proprio loro. Per sopperire a questa piaga avrebbero dovuto piantare il fiore di loto tutto intorno al fossato, perchè è un fiore sacro e puro -disse-  scaccierà e proteggerà la fortezza dalle presenze malvage. Samon ascoltò con attenzione l’ospite e riferì tutto quanto al suo signore che diede il consenso affinché lo yamabushi agisse come meglio riteneva opportuno, per liberare lui e la sua famiglia dai tormenti della malattia. Il monaco allora purificò il suo corpo e pregò affinché lo spirito maligno sparisse, dopodiché diede istruzioni al popolo perché aiutasse a ripulire e riempire nuovamente i fossati per poi piantarvi il loto. Lo yamabushi a quel punto scomparve nel nulla e i cittadini si sentirono pieni di energia e nel giro di poco tempo riuscirono a portare a termine le indicazioni ricevute. Dopo qualche settimana il signore di Koriyama e la sua famiglia ripresero appieno le forze. Tutto il paese celebrò riti di ringraziamento e denominarono la fortezza Castello del Loto. Passarono gli anni e il signore di Koriyama morì di vecchiaia, lasciando il trono al figlio, che trascurò le piante di loto. Un giorno un samurai passando accanto al fossato e vide due bambini che giocavano sul bordo dell’acqua, quando l’uomo li chiamò per dirgli di stare attenti, i due si tuffarono nel fossato, scomparendo. Il samurai riportò ciò che aveva visto al nuovo regnante e così decisero di dragare i fossati.. ma non trovarono nulla. Una sera un altro samurai, Murata Ippai, passando vicino al fossato vide dei fanciulli giocare e schizzarsi con l’acqua. . .   immediatamente ripensò a quello che aveva già sentito raccontare sul conto di un altro samurai e credendo che potevano essere dei kappa, decise di attaccarli. Sguainò la katana e iniziò a colpirli, ma quando si fermò intorno a lui si era formata una nuvola di vapore che non vedeva nulla.   Ippai decise così di attendere.. attese fino a notte, attese che la nebbia si diradasse, per scoprire chi o cosa aveva ucciso…  Il mattino dopo però non trovò altro che degli steli di loto che spuntavano dall’acqua e fiori recisi accanto.   Il samurai così capì di aver colpito a morte gli spiriti del loto, coloro che avevano salvato il suo signore e la sua famiglia. Sentendosi terribilmente in colpa decise di togliersi la vita. I fiori continuarono a crescere sani e forti, ma mai nessuno più vide gli spiriti del loto.
    • e buonanotte, mi devono ancora rimborsare due biglietti per il tentativo a vuoto di fine marzo..
  • Statistiche forum

    • Totale discussioni
      8213
    • Totale messaggi
      111701
  • Statistiche utente

    • Totale utenti
      4345
    • Max connessi
      1628

    Nuovo Utente
    Trefiam
    Registrato dal

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante