Vai al contenuto

Brenno

Membri
  • Numero di messaggi

    64
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

1 Neutral

Che riguarda Brenno

  • Rango

  1. Brenno

    Traduzione medaglietta

    Ciao, avete idea di cosa significhi la scritta posta alla base di questa medaglietta? So che la scritta sopra significa "Giappone" ma quella sotto proprio mi sfugge. Grazie!
  2. Brenno

    WAKIZASHI

    La traformazione di una katana in un wakizashi, in seguito a rottura fortuita, è dettata da un fine commerciale (rivendere l'oggetto) o si può vedere in questa operazione un tentativo di conservare una lama di pregio, o comunque una lama verso cui vi è dell'"affetto" (se mi passate il termine)?
  3. Brenno

    ...a proposito del kissaki

    I miei complimenti a Sandro, una risposta equilibrata, pacata ed anche interessante dal punto di vista tecnico. Il discorso del Monouchi che può essere più affilato del resto della lama era, a quanto pare, ignorato non solo da me.
  4. Brenno

    Facciamoci sempre riconoscere :-/

    Beh, sì, anche all'estero capita. A Parigi mi sono auto-fregato... ho avuto la brillante idea di prendere un pezzo di pizza in una brasserie... diciamo che è stata un'esperienza extra-sensoriale... vabbè, me la sono cercata
  5. Brenno

    Facciamoci sempre riconoscere :-/

    Vergognoso! Fonte: http://www.apcom.net...23d7_65277.html
  6. Brenno

    Buongiorno a tutti

    Benvenuto Matteo! Mandi!
  7. Sinceramente sono felice che una risposta tanto articolata sia data proprio ad una mia discussione, penso possa essere un riferimento di comportamento per chi, nuovo del forum, volesse intraprendere la stessa strada. Vorrà dire che se il wakizashi prenderà forma lo mettero in "scheletri nell'armadio"
  8. Sono iscritto da poco a questo forum, in questo breve lasso di tempo ho però notato che molti nuovi iscritti si presentano qui con l'idea di costruirsi una katana, le loro discussioni fanno spesso una brutta fine... chiuse e/o cancellate. Chiusure e/o cancellazioni frequentemente dovute a intemperanze di chi apre la discussione o ad eccessi di "faciloneria" nell'affrontare la questione. Personalmente non vedo in modo negativo che qualcuno tenti di realizzarsi una katana, certo il forum non è nato per questo genere di cose, ma in area off topic, tra una discussione sulle "mutande dei samurai" (lo so che l'ho aperta io ) e gli "scheletri nell'armadio", penso possa starci anche un tentativo fabbrile. L'importante, a mio parere, è tenere sempre presente che una nihonto non è solo una spada, è un'opera d'arte e come tale è frutto del lavoro di un artista e dei secoli di esperienza tramandati dai suoi predecessori. Non abbiamo gli anni di formazione necessari ad affrontare un'opera del genere, non abbiamo il materiale originale (l'acciaio, tamahagane) e non abbiamo qualche altro centinaio di elementi necessari alla produzione di una katana giapponese. Questo però, sempre a mio parere, non significa che non si possa essere in grado di realizzare una spada in forma di katana, o wakizashi, dalle buone caratteristiche meccaniche ed estetiche... insomma, se voglio avere in casa una copia di katana preferisco realizzarla da me piuttosto che comprarla in qualche Hao Mai Queste parole non sono dovute alla noia di una calda giornata nell'afa padana, sono piuttosto la premessa all'inizio di quella che vorrei potesse essere un'esperienza condivisa con i frequentatori di questo forum... la realizzazione di un wakizashi per asportazione (totalmente manuale) di materiale. Cosa ne pensate? Tenendo presente tutto quanto scritto in precedenza, ritenete possa essere un'esperienza interessante? Io sono convinto al 99% di intraprendere questa "avventura" e vorrei aggiornare questa discussione con quelli che saranno i miei lenti(lentissimi) progressi... che non è detto possano portare ad un risultato decente (o anche solo ad un risultato ). Se invece ritenete possa essere una discussione "dannosa" allo spirito del forum, non aggiornerò nulla. Per il momento vi dico che vorrei basarmi su questo wakizashi: Nei prossimi giorni ricaverò le quote e gli angoli della lama. Per il momento ho deciso di iniziare la costruzione degli attrezzi che potrebbero essermi utili, sono partito con questo: Domani, o dopo, verifico l'angolo di taglio, lo rifinisco e lo tempro.
  9. Brenno

    Sushi a merenda

    Il pesce crudo non mi attira molto, sono più da pane e salame, ma ti auguro buon appetito
  10. Brenno

    Salve!

    Vabbè, ma mica dicevo di metterla in kanteisho era solo per capire se si tratta di una cosa alla "Kill Bill", una iaito o magari una Shinken (MAGARI!!!).
  11. Brenno

    Salve!

    Benvenuto Toshi Dai, metti una foto della tua katana!!
  12. Brenno

    Il mio primo hamon...

    Per chi si è interessato a questa piccola lama, ieri notte guardando l'hamon ho capito che non mi piaceva, non era definito come avrei voluto (specialmente verso il tallone), così ho ricotto la lama, l'ho rilucidata, ho riapplicato la pastella refrattaria e disegnando un hamon che spero sarà migliore, questa sera l'ho ritemprata e... si è formato il sori! Questo mi lascia ben sperare, adesso è in forno per il rinvenimento, spero domani di poter avere buone notizie... incrocio le dita!
  13. Brenno

    Il mio primo hamon...

    Grazie Gaijin
  14. Brenno

    Il mio primo hamon...

    Purtroppo non sono io l'inventore, ho solo interpretato a modo mio uno strumento visto in rete

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante