Vai al contenuto

Tutte le attività

Aggiornamento automatico di questo flusso dati     

  1. Ultima settimana
  2. Benvenuto anche da parte mia sul forum, ti aspettiamo agli incontri INTK! Non aver timore a fare domande e riaprire anche vecchi topic.
  3. Buongiorno Alessandro e benvenuto tra noi.
  4. Ciao Alessandro benvenuto in I.N.T.K. e sul Forum, penso che Enrico Ferrarese (amministratore del Forum) ti abbia aperto la navigazione completa. A presto.
  5. Benvenuto Alessandro ! Da praticante di iaijutsu e kenjutsu non posso far altro che incoraggiarti allo studio della Token, la tua pratica migliorerà non poco ! Buona permanenza
  6. Alessandro Theunissen

    Un saluto !

    Ciao a tutti, mi sono appena iscritto alla INTK. Sono uno studente di Iaido all'interno della CIK da circa 10 anni e adesso è arrivato anche il momento di cominciare a studiarle un pò le lame giapponesi. Di nuovo, un saluto a tutti e spero di conoscervi meglio al prossimo Kansho.
  7. In precedenza
  8. Benvenuto sul forum !
  9. Buongiorno amici, ho un carissimo amico di lungo tempo praticante di aikido, con un forte animo artistico a 360° (restaura e intaglia il legno creando autentici capolavori e molto altro). Oltre ad un forte legame affettivo (per dire è stato il mio testimone di nozze), mi è stato (ed è tutt'ora) di enorme aiuto nella comprensione e pratica di tecniche delle discipline che pratico (nel krav maga, o ju jutsu metodo israeliano, come lo riconosce lo CSEN, sono gli stessi maestri a capo delle scuole principali a invitare gli allievi, sia di persona che nei loro manuali, a rivolgersi ad aikidoka per perfezionare cadute, leve e proiezioni, basti pensare che le prime due cinture nere assegnate dal fondatore erano già nere di aikido e praticanti di judo), sebbene inquadrate in un'ottica diversa (si studiano a livelli avanzati perchè l'apprendimento è dal "facile e istintivo" al difficile, e sono viste come fioriture facoltative rispetto a tecniche di striking (atemi), possibilità di fuga e altro. Per capirci lascio un paio di video dove vedrete sicuramente l'influenza dell'aikido. https://youtu.be/wvP6wP1DMlw https://youtu.be/8l49jnk-UbY Orbene, mi piacerebbe ringraziare questo mio amico con un bello Iaito o bokken, cosa ne pensate? avete consigli al riguardo? Ho escluso l'idea di una lama perchè, sebbene lui abbia il porto d'armi (per tiro a volo e per bastone animato) ho capito che in Giappone ne è vietata l'esportazione, è corretto? E penso comunque che gli sarebbe meno utile o più pericolosa nella pratica. Vi ringrazio! Area degli allegati Visualizza anteprima video YouTube Krav Maga Personal Protection 6 Black Krav Maga Personal Protection 6 Black
  10. maddrifter

    un saluto a tutti

    Buongiorno a tutti! sono un praticante di judo e ju jitsu brasiliano, e insegnante di ju jutsu metodo israeliano (vi stupirebbe vedere quanto hanno in comune queste tre discipline!), e vengo in cerca di consigli!
  11. Massimo Rossi

    Presentazione

    Benvenuto, appena puoi posta le foto della tua lama , A presto
  12. Gionjo_Negromune

    Presentazione

    Benvenuto nel Forum Michele ! Posta pure le foto nella sezione dedicata, cercheremo di aiutarti al meglio
  13. Benvenuto Michele sul forum 🙂
  14. MicheleLegio

    Presentazione

    Buongiorno, mi chiamo Michele, ho trovato il vostro forum facendo ricerche sulle spade giapponesi. Possiedo una Katana per cui vorrei avere qualche informazione in merito e consigli per conservarla al meglio. Posterò delle foto nella sezione dedicata. Grazie
  15. Buongiorno Andrea. Che si tratti di cosidette "giapponeserie" penso sia palese, nel senso che verso la fine dell'ottocento si realizzarono molti oggetti decorativi per l'occidente che prendeva piede in Giappone. Però... tutto sommato "i colori" della hada sembrano quelli giusti. Prova a fare delle foto migliori di parti della lama (la punta, porzioni di lama dove si veda in modo ben definito la parte del tagliente e quella di una porzione del corpo lama). Sicuramente un oggetto ornamentale, ma hai visto mai che a realizzarlo sia stato qualche scaltro fabbro??
  16. Benvenuto tra noi... quoto con quanto detto da Davide... inoltre mi sorge perplessità la mancanza di un mekugi ana... i tipici fori che tengono ferma la lama nell'impugnatura tsuka.... e lo tsuba in osso/avorio... sembra davvero una sorta di souvenir del 900
  17. Benvenuto, ti invito a presentarti nella sezione apposita, ad ogni modo, la tua lama sembra essere un pezzo turistico dei primi del 900.
  18. Aggiungo altre foto del codolo della lama.
  19. Buongiorno. Mi sono appena iscritto. Sono un collezionista di armi antiche ad avancarica che uso correntemente, non conosco assolutamente il bel mondo delle lame, giapponesi in particolare. Mi hanno regalato questa katana? Wakizashi? da parata. Il fodero non è in tipo plastica ma dovrebbe essere in osso o avorio e la lama mi pare non recente. Sarebbe da sistemare perchè la lama balla nel fodero ecc., sempre se ne vale la pena. Che parere m potete dare? E' possibile conoscere qualcuno che fà questi lavori? Grazie anticipate per l'ospitaliità e l'eventuale risposta. Andrea
  20. Massimo Rossi

    Presentazione

    Benvenuto nel Forum sperando che possa servirti a capire interamente cos'è la Nihonto (spada giapponese) buona navigazione con noi.
  21. Ciao Kosuji, ribenvenuto tra noi... Quoto con quanto detto dai ragazzi precedentemente... E' alquanto "sterile" fare un paragone di affilatura tra lame diverse di diversa provenienza... chi proferisce quelle parole è alquanto "ignorante" in materia, nel senso che ignora i vari processi di forgiatura... nel suo ragionamento andando per "eccesso" e sfociando nel genere fantasy, anche l'ammazzadraghi di guts di berserk "taglia"... ma è risaputo che più che avere affilatura è un'enorme blocco di ferro... Pertanto... lasciati queste discussioni alle spalle... il mondo delle nihonto è molto più complesso e variegato di quanto si possa credere
  22. G1an083

    Presentazione

    benvenuto tra noi!
  23. Francesco Marinelli

    Presentazione

    Benvenuto sul forum!
  24. Benvenuto Kosuji Condivido quanto scritto da Beta e da Davide, aggiungendo : Stai cercando di difendere la Nihonto nei confronti di altre tipologie di lame di altri Paesi e di altri periodi storici ? (in una sorta di "c'è l'ha più lunga" ...la lama...). Mi spiego peggio : stai cercando una risposta qui da poter mandare a questo utente ? Non perdere tempo in questi confronti inutili e se sei veramente appassionato, intraprendi lo studio della stessa. Nella sezione libri potrai trovare i manuali di "partenza" con cui compiere i primi passi in questo mondo. Buona permanenza !
  25. ... il benvenuto, Kosuji, te lo da qua. Benissimo... le katana (non si usa il plurale nella lingua giapponese) ammesso e non concesso che nell'uso perdano il filo o siano fragili (chissà poi da quale Fonte si ricavino certe indicazioni) cosa cambia nello studio della Nihonto??? E cosa cambierebbe nel confronto tra due lame?? Ti risulta di lame che non perdano il filo? o di lame indistruttibili?? O di Vikighi che combatterono con Samurai??? (anche fragile è un termine un pò improprio.. un arto non è fragile, ma generalmente lo si può perdere se incontra una qualsiasi lama. Il vetro è fragile.. in assoluto anche la ghisa, ma 'na mazzata con un elemento in ghisa rende fragile il ns. cranio). Che io sappia.. si narra che una sola lama resistì alla roccia, anzi ci s'infilò dentro. Che la spada giapponese sia tagliente è cosa nota., sui kizu non sapremo mai la vera causa, fatto sta che diverse lame se li sono procurati in uno scontro con altra lama (cosa sarà successo all'altra lama non è dato sapere). Molti secoli fa, dopo la scoperta del ferro, quest'ultimo si affiancò al legno (bastone) più che alla preistorica pietra. Le pietre più che altro venivano lanciate. Detto ciò, non trovo questo il contesto giusto per parlare di taglio.. Taglio di che.. Forse come dice il tuo amico bisognerebbe sentire un macellaio (che comunque affila costantemente i suoi coltelli .. perchè perdono il filo..) mah??!!?? Comunque io a quella domanda (cosa ci saremmo portati se fossimo stati trasportati a molti secoli fa) avrei risposto: una bicicletta. (risparmiando la biada per il cavallo)) Perdonate per l'OT, ma forse era destino e forse quello è il posto giusto per questa discussione. Il mio consiglio Kosuji è quello di visitare le varie sezioni di questo Forum, quantomeno per apprendere le basi.. poi se c'è la passione, il resto verrà da sé.
  26. Prima di parlare bisognerebbe studiare, chi fa affermazioni di questo tipo di solito non lo fa.
  27. Davide dotta

    Presentazione

    Benvenuto,spero tu ti possa trovare bene.
  1. Carica più attività

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante