Vai al contenuto

Iscrizione/rinnovo NBTHK Italian Branch

comunicazione di servizio

paolo placidi

Un "onesto" falsario

Messaggi consigliati

Sempre con la collaborazione di Sandro, propongo questa lama in perfetto stile Ichimonji.

 

(mi scuso per la qualità dell'immagine ma per ottenerne una migliore avrei dovuto spaccare in due il libro da cui l'ho presa)

 

out.jpeg

 

Allego quindi anche il Mei per meglio comprendere.

 

Hirofusa.jpeg

 

 

In buona sostanza Hirofusa si autodefinisce Gimeisai che ha una notevole assonanza con Gimei: firma falsa.

E qui riporto la spiegazione di Sandro.

"Entriamo (ci è già capitato) nel campo della filologia giapponese. Come ben sai Gimei (firma falsa) si scrive in questo modo 偽銘, mentre qui troviamo scritto 義明斎 Gimeisai. Gli ideogrammi sono diversi, ma è molto probabile che Hirofusa li abbia utilizzati non per il loro significato ma piuttosto per la loro pronuncia. Hirofusa si diede questo nome da solo molto probabilmente, alludendo al fatto che riusciva ad imitare in modo eccezionale le lame Bizen di Koyama Munetsugu. L'altro nome con il quale era conosciuto fu Gimensai 義面斎. Mishina era il suo cognome, probabilmente quello della famiglia."

 

(I Kanji dopo la data significano: "questa lama fu forgiata su richiesta del Signor Takahashi")

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

aaarigatou.gif

 

Molto interessante, presumo ne abbia realizzate non poche....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

molto interessante, humor giapponese direi...

 

GTO


"come le belle donne, anche le spade, ad un certo punto si stancano di essere solo osservate"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante