Vai al contenuto
idk

Qual è il ricordo più bello che avete, legato al vostro percorso nelle A.M.?

Messaggi consigliati

Il mio è decisamente il primo giorno, quando mi sentivo la più piccola del gruppo e non solo per età.

L' unica con un Bokken in mano, l' unica che non riusciva nemmeno a stare in piedi, l' unica talmente agitata che solo per l'emozione sudava. Guardavo le cose attorno a me con una curiosità che mai avevo provato prima. E chi non sarebbe stupito nel vedere per la priva volta delle persone vestite in un modo "così strano" (e come altro potevo definirlo, visto che non sapevo neanche che quella cosa si chiamasse Hakama?) brandire delle spade con sicurezza, eleganti e aggraziati? Guardavo loro e mi sembrava tutto eccezionale, come se un posto così non potesse esistere da nessuna parte del mondo, ma solo lì! Eppure per loro quella era la normalità da tanti anni...

Poi muovere i primi passi con il Bokken nel mio primo kata, senza sapere cosa stavo facendo e senza sapere perché.

Ad oggi, anche se non è passato molto tempo da quel giorno, mi chiedo come abbiano fatto a non ridere tutti! Dovevo sembrare come una ranocchia tremolante e scoordinata, ma dallo sguardo deciso... poi correvo di nuovo in fondo al Dojo e ripetevo fino allo sfinimento, o almeno finchè le gambe non tremavano di nuovo questa volta per la stanchezza.

 

Guardavo il Maestro senza sapere come mi dovevo comportare, senza essere sicura neanche di cosa pensavo al riguardo. Sapevo solo che quell' uomo che passava di fronte a noi correggendoci pazientemente, lo stesso che guidava i movimenti di tutti nel saluto, doveva avere qualcosa di speciale: un professore a scuola lo si odia, un Maestro in un Dojo no. Lo si tratta con un rispetto particolare non imposto, e quel rispetto lo vedevo negli occhi di tutti quando gli rivolgevano la parola.

Mah, alla fine della lezione, nel tornare al mondo reale, mi sentivo decisamente strana... come se per due ore fossi stata in un Universo a parte. Sapevo solo che non vedevo l' ora di tornare...

 

E voi? Qual è il ricordo più bello?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante