Vai al contenuto

Maske

Membri
  • Numero di messaggi

    6
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Maske

  • Rango
    appena arrivato
  1. penso che detto questo il discorso sia esaurito nonostante lo scetticismo di molti. Augurandomi che tra qualche centinaio di anni nessuno metta in discussione l'esistenza dei corpi speciali odierni. Porgo i miei più sentiti saluti prevalentamente a sandro che dal modo di porsi anche a livello di forum mi ha colpito molto e ringrazio per avermi ospitato in questa discussione.
  2. mi sono presentato nell'apposita sezione subito dopo che me lo hanno fatto presente, mi scuso nuovamente per la mancanza del mio galateo nell'ambito "forumistico" tornando sull'argomento, rispondo qui nonostante la discussione sia aperta anche altrove, vorrei sapere dove hai letto che non ci sono prove storiche dell'esistenza dei ninja, o chi lo ha detto? perchè non è la prima volta che sento una cosa del genere formulata esattamente con la stessa frase...non ci sono prove storiche...ci sono reperti sparsi in molti luoghi del giappone tra cui alcuni a casa dell'attuale soke, che come ho già detto sopra, ne è unico custode, e molti in un museo che è in buona parte dedicato ai ninja mi pare che sia il museo di Iga (citta che insieme alla provincia di Koga è storicamente nota per l'allenamento marziale con cui preparava i ragazzini fin da piccoli.) Riguardo al ninjutsu per rispondere del tutto alle tue affermazioni, dire ninjutsu è davverro molto generico e come dire tecniche di spada orientale per definire magari una delle varie iaido,iaijutsu,kenjutsu etc.. Il taijutsu è cmq ,come anche in questo caso detto sopra, una disciplina di arti marziali che prende le mosse più efficaci delle altre e le relabora per la pratica militare, non è una disciplina nenonata, solo che nei secoli scorsi ogni scuola prendeva un nome diverso e non erano identificate sotto una unica disciplina (il parallelo è con il kenjutsue le sue scuole Katori etc) siccome un frazionamento del genere per uno dei soke precedenti all'attuale era una cosa che rischiava di dilapidare molte tecniche e sfumature alchè si è pensate di unire le 9 scuole di "ninjutsu" sotto una unica disciplina il taijutsu che tral'altro prevede "contromosse"dell'uke contro un tori che è vestito in armatura da samurai e usa armi semplici (seminario 2005 di Hatsumi Sensei). Poi è ovvio ci siano meno prove dei ninja che dei samurai...una era una figura dignitosa e noroevole che agiva alla luce del giorno, l'altra era una cerchia di assassini e spie che meno palesava la sua esistenza meglio era.
  3. salve sapete dove si può apprendere il Kenjutsu a bologna, che io non ho avuto modo di ritrovare alcun dojo in questa città. Vi ringrazio.
  4. Maske

    Salve

    Salve a tutti, come suggeritomi mi vengo a presentare... Ho una passione per l'oriente e prevalentmente per i samurai e i principi che essi incarnano, le lame orientali (di cui però non sò davvero molto ), e le arti marziali. Un saluto a tutti
  5. chiedo venia per la mancata presentazione, vado subito, non sono un grande fruitore di forum perciò ho mancanze in tutto il galateo del web . @sandro si, può dire che sono due discipline con molte affinità ma non sinonimi in quanto il taijutsu ( usando la definizione estesa di quello che reputo essere l'unico insegnamento davvero valido di questa disciplina il "Bujinkan Budo Taijutsu" ) ingloba in se molti principi del Jujutsu (come del Karate del Judo e di altre discipline) ma non si può dire che siano la stessa arte marziale in quanto il jujtusu nasce con il primo Tokugawa se non erro, mentre alcune scuole del Taijutsu gli sono antecedenti.
  6. Salve a tutti, mi sono iscritto al vostro forum apposta per dire la mia su alcune cose che ho letto riguardo a quello che viene chiamato ninjutsu...e riguardo alla figura del ninja. il ninja di per se altro altro non vuol dire che uomo paziente o uomo che sa attendere, e nn è un supereroe o un uomo di grande onore anzi al contrario del samurai, è una figura bieca e nella maggior parte dei casi opportunista e scorretta il cui fine è raggiungere il proprio obbiettivo ad ogni costo. Riguardo alle arti usate da queste figure, quello che comunemente è chiamato ninjutsu altro non è che l'identificazione di 9 scuole di una arte marziale chiamata Taijutsu, di cui il sensei Masaaki Hatsumi è l'unico soke nonchè depositario diretto (da Takematsu sensei) dei rotoli che contengono le tecniche di queste scuole...scuole che a loro volta prendono le "proiezioni", i kata e i kamae più efficaci e letali di tutte le altre arti marziali armate o disarmate che siano perciò non ha delle radici sue filosofico/ideologiche basate ad esempio sul Bushido o testi di condotta morale, anzi ogni azione è/sarebbe dettata dalla pratica militare e le uniche radici filosofiche che si hanno alla base sono quelle di legame con gli elmenti e l'armonia con se stessi e l'ambiente, le tecniche di spada usate sono anche quelle una cernita delle più efficaci tra quelle delle altre discipline quali ad esempio il kenjutsu, e prendono molto anche dallo sguainare dello iaido...ma anche lì con numerosi riadattamenti dovuti alla posizione tipica della spada che difficilmente era sul fianco per motivi di liberta di movimento era quasi sempre sulla schiena...tutte queste tecniche di spada riadattate se non ricordo male dovrebbero andare a comporre quella che viene denominata Shinobigatana, che è disciplina più o meno presente a secondo della scuola che si impara, in quanto a differenza del kenjutsu ad esempio nei cui dojo si è consci di imparare una sola scuola; ad esempio in un dojo che insegna il katory shinto ryu si studierà quello con grande prevalenza, nel taijutsu ogni anno il soke decide una scuola e quello sarà il tema di insegnamento che i sensei della Bujinkan (unica scuola realmente riconosciuta nel mondo del Taijutsu) dovranno insegnare fino all'anno successivo. riguardo a come la pensano la i giapponesi dei ninja...è come la visione che hanno gli occidentali dei vichinghi...tutti se li immaginano con gli elmi con le corna quando invece i loro elmi erano forse i più lisci che si sono visti in passato...il luogo comune uccide il mito... vedi una svastica e pensi al nazismo...lugo comune...la svastica era invece uno dei più bei simboli riguardanti il sole nascente anche presente in molti stemmi di famiglie della vecchia Edo. vedi un ninja e pensi "oh che fico è superbello sparisce, cammina sui muri" ...tutte cose che non sono realmente così in quanto il taijutsu ha/aveva una grossa dose di corpo libero che ovviamente permette acrobazie non indifferenti , ma non è quello il succo...e per quanto riguarda lo sparire ...beh altro non usavano i ninja che sacchetti con polveri e farine che tiravano contro l'avversario accecandolo per poi scappare o nascondersi (cosa che un samurai mai avrebbe fatto) riguardo al soke hatsumi, è una delle figure di maggiore rilievo del nostro secolo, ricevuto e premiato dal papa (Giovanni Paolo) ricevuto e premiato dalla famiglia imperiale, possiede un dottorato ed è attualmente attivo in molteplici branche delle arti e della storia in orienete oltre che essere custode di numerose opere e reperti storici riguardanti il giappone antico e le arti marziali. Spero di avere contribuito in maniera ottimale a far chiarezza generalizzata e semplice su quello che è il ninja e sul taijutsu più in generale che è una disciplina che io trovo tra le più complete e efficaci militarmente parlando insieme all'aikido. P.s. le 9 scuole Togakure Ryu Gyokko Ryu Kukishinden Ryu Shinden Fudo Ryu Gikan Ryu Takagi Yoshin Ryu Koto Ryu Kumogakure Ryu Oshin Iga Ryu Competenza nelle armi: (non ci capisco molto di armi perciò vogliate perdonarmi la grezzagine ma mi sono iscritto anche per imparare un pò di più in merito soprattutto alle spade ^_^) Katana (qui verrò sicuramente devestato dai cultori e mi scuso ancora dell'improprietà del mio linguaggio) con una tsuba particolare che permetteva anche altri usi oltre a quello di guardia per la mano e che spesso nascondeva veleni, aghi altre lame e varie) nanginata Tanto Wakizashi Bastone Shuriken e lame nascoste Saluti

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...