Vai al contenuto
Guascone

Scuola Bizen- Sukesada

Messaggi consigliati

Ciao a tutti,

 

A seguito dell’acquisto della Sukesada, ho cominciato a seguire con maggiore interesse tutte le lame che vengono proposte di questa stirpe di forgiatori.

 

Quello che mi ha colpito, è che le lame proposte sono per la stragrande maggioranza molto diverse stilisticamente rispetto alla mia.

 

La scuola Bizen, per quello che ho capito fino ad ora, ha dei tratti distintivi ben evidenti.

 

Gli hamon dovrebbero essere movimentati con presenza di tratti distintivi come ad esempio i sunagashi e i kisuji .

 

Qui di seguito vorrei inserire una serie di lame e di foto tutte firmate Sukesada, alcune realizzate negli anni in cui è stata forgiata la mia, ma che queste caratteristiche non le hanno ( o perlomeno non le riesco a vedere...)

 

Sono io che le interpreto male?

 

Bishu Osafune Sukesada 1512

14501-4.jpg

14501-3.jpg

 

Bishu Osafune Sukesada 1562

17389-4.jpg

17389-3.jpg

Bizen Osafune Sukesada 1570

17290-4.jpg17290-3.jpg

 

Byshu Osafune Hikobei Sukesada

15170-4.jpg15170-3.jpg

 

 

Genbei Sukesada

12609-4.jpg

12609-3.jpg

 

 

Bizen osafune Sukesada 1567 (la mia)

16554-4.jpg

Arashi 4.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao guascone ogni den ha caratteri "generali" peculiari: Nie-nioi deki, jihada, jitetsu, hamon, attività, ecc...

C'è un area chiamata "kantei series". Prova a cercarla e vedrai che troverai utili guide in tal senso.

 

http://www.intk-token.it/forum/index.php?showtopic=9157

 

Quello che maggiormente distigue la bizen den (fatta da molte scuole, ognuna con proprie peculiarità) non sono tanto certi hataraki come kinsuji e sunagashi, ma il nioi deki, jihada e utsuri ed un hamon solitamente "fiammeggiante".

 

Nelle lame da postate (non in tutte e non allo stesso modo) si intravedono kinsuji e sunagashi (foto non eccelse...)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la risposta!

È proprio il fiammeggiante che non riesco a vedere se non i due delle lame che ho caricato...

 

Provo eleggermi bene le descrizioni del nagayama.

Il mio problema è che solo dalle descrizioni dei libri, senza immagini con buona definizione e senza nessuno che mi indichi bene cosa guardare, ho qualche difficoltà ad interpretare le varie caratteristiche stilistiche...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ecco perchè sono importanti i ritrovi dei soci e i corsi che vengono fatti...

Le lame bisogna vederle dal vivo per capire, ma soprattutto per distinguere bene, con qualcuno che possa farti da cicero.

 

Tornando alla tua domanda non è per forza di cose che una lama bizen debba essere "fiammeggiante" (intesa con hamon choji choji-midare midare)... quelle di cui sopra sono soko caratteristiche generiche accomunabili alla maggior parte delle lame di questa den

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo con te, vedere una lama dal vivo vale più di mille foto trovate sul web...non è così facile riuscire a partecipare ai vari incontri...abitando lontano alle volte ci vuole una congiunzione astrale per far quadrare tutti gli impegni...:)

 

Nel mio piccolo sto cercando di caratterizzare la mia lama...almeno spero di riuscire a leggerla un pochino meglio...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...