Vai al contenuto

Enrico Ferrarese

Admin
  • Numero di messaggi

    2209
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Enrico Ferrarese

  • Rango
    Dash Kappei
  • Compleanno 12/04/1982

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Venezia

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. posso finalmente dire che è un libro interessante, pensato e realizzato con perizia, che inserirei nella lista dei comsigliati a chi si avvicina a questo mondo.
  2. continui a voler mettere i puntini sulle i e continui ad essere inpreciso: le mie licenze di importazione non sono tutte firmate dal questore. e siccome la misura è colma ora locko pure. vediamo di non aprire altri thread. Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti: pm. Gianluca ha evidenziato il succo pratico: no consigli di acquisto, no risposte diverse da: informati presso la tua questura. diversamente sarò nazista. buono studio a tutti
  3. allora, innanzitutto non è quasi mai il questore che si occupa di queste cose. in genere ci sono uffici specifici e personale apposito, ma tralasciamo. stiamo discutendo di una cosa ben precisa non di cinquemila norme (e mi son stufato di ripeterlo): del divieto di importazione definitiva di nihonto nel nostro paese. ...E del fatto che non hai ancora centrato il punto. in non parlo per sentito dire, o perchè un amico del cugino eccetera... mi hai linkato dei riassunti stranoti. io ci sono passato. tulps e suo decreto attuativo li ho dovuti studiare per il porto d'armi che mi hanno rilasciato. posizione e sunti di Mori sono nell'hd di tutti qui. sai che ho importato lame. mi sono scontrato con 2 questure e 4 funzionari diversi. ho fatto dialogare uffici armi ed uffici licenze di questure diverse che interpretavano diversamente. ho parlato con chi concede e con chi non concede. E ancora ti dico che nel marasma di quanto hai copiaincollato qui e la, non hai inquadrato il punto. Ma mettiamola così, siccome questa discussione sta prendendo una odiosa piega di chi la sa più lunga e io a questo punto non devo convicerti di nulla, ne ho i ltempo o la voglia di farlo... hai ragione tu, ok? continua a dire all'ultimo arrivato che vuole comprare ed avere che basta seguire le procedure e finiamola qui. Io però mi troverò per interesse generale nell'obbligo di intervenire diversamente di come fatto fin'ora.
  4. lo ho letto e traspare la evidente non conoscenza della fattispece che vado sottintendendo dall'inizio. perchè non si tratta di discrezionalità di emetettere direttive di restrizione. E non la troverai scritta su internet, ci devi sbattere il naso di persona per conoscerla.
  5. Beta, hai scritto un WOT toccando molteplici istituti e non hai spiegato perchè alcune questure rifiutano la possibilità di importare nihonto.
  6. Ci sono province in italia dove non ci sono procedure da seguire, perchè per loro è semplicemente vietato, punto. si chiede alla propria questura e ci si informa prima di qualsiasi altra cosa che poi si rischia una doccia fredda... o peggio. Niente giochetti, niente scorciatoie. che sia chiaro a tutti! pertanto in questo ambito prego gli utenti più vecchi di non mandare messaggi che non siano LAPALISSIANI o che possano essere fraintesi. così forse sono io più chiaro 😁
  7. grazie getsu, lo piglierò.
  8. Scusa Beta ma continui ad essere superficiale in questo frangente, perdona se te lo dico. La legge in prima istanza proibisce l'importazione di armi per le quali non sia previsto il porto. In seconda istanza prevede una possibile eccezione. Ma non in tutte le questure viene, per così dire, "recepita". Non è quindi una questione di italiano, nè di procedure diverse, di cui si parla, eventualmente, solo in seguito. pertanto o siamo precisi sull'argomento o evitiamo di tirarlo in ballo. Negli anni è stato scritto di tutto e di più a proposito in questo forum ma la realta dei fatti è che importare nihon token in italia è di base cosa non permessa. punto. Chi davvero è disposto a vedere quant'è profonda la tana del bianconiglio non ha bisogno di suggerimenti, ne necessita di scorciatoie o semplificazioni, spesso fuorvianti, a volte controproducenti. Pertanto solleciterei a non suggerire questo piuttosto che quello ad utenti appena iscritti che esprimono il desiderio di possedere una lama. 🍻
  9. sbagliato. Fino a che la propria questura non concede diversamente (espressamente o tacitamente) è proprio legalmente proibito. Pertanto non contribuiamo a creare confusione in un ambito così delicato, grazie.
  10. ciao e benvenuto. Purtroppo non diamo consigli per gli acquisti che non siano libri... Hai visto buoni prezzi per cosa? per una catana? Confermo che importarle non è legale se non si ha specifico permesso (edit: aggiungo "ladfove richiesto"). In ogni caso in italia è vietato anche comprarle per corrispondenza. diversamente non sono nihon token.
  11. consiglio Davide di sentire la persona che te le ha regalate, se avevano torokusho e se ha idea di quando fossero state registrate (se erano registrate). poi in caso le vai a registrare tu.
  12. quoto totalmemte. Non mi stupirei se avesse 8-9 mm di motokasane e max 4-5mm di sakikasane... anche l'esempio che hai postato tu è quasi certamente shodai (il nidai si è ammalato e morì molto giovane, non ci sono molte testimonianze di suoi lavori. io ho visto una sola sua incisione su una lama del padre, e pure nei sacri testi ci sono 1-2 esempi di lavori suoi di cui uno fatto assieme ad un altro kaji di scuola darani. oserei dire che i suoi lavori sono piuttosto rari quindi). terza e quarta gen poi sono in parte riconoscibili per firma e in parte per le caratteristiche della lama (sugata e jitetsu). ecco una cosa che suona un po strana, se le ipotesi su jidai e genuinità fossero corrette, è un sori molto accentuato per un wakizashi e per il periodo. Infatti piu d'una delle lame lunghe datate kanei-shoho hanno un sori che va da 0,9 a 1,3 mm (non proprio consono per il sugata in voga di quegli anni). ...Ma visto il sugata credo che non ci si possa poi molto affidare agli esempi "tipici". ecco anche perchè sposo in toto l'ipotesi di manuel.
  13. Ciao si, si vede chiaramente. purtroppo si notano anche dei punti dove la corrosione ha mangiato abbastanza a fondo il metallo, mi piange il cuore...
  14. impossibile dirlo adesso, oltre che poco "delicato" se mi permetti. se hai modo portala ad un ritrovo nthk npo, ne fanno uno tutti i mesi e chiedi un parere non ufficiale sulla genuinità intanto. loro sono quanto più simile a noi ci sia in Giappone (come impronta organizzativa). se però facessi altre foto della lama cercando di cogliere tutti i dettagli possibili e fotografandola anche di taglio vista da dietro te ne sarei grato 🙂

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante