Vai al contenuto

Enrico Ferrarese

Admin
  • Numero di messaggi

    2325
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Enrico Ferrarese

  • Rango
    Dash Kappei
  • Compleanno 12/04/1982

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Venezia

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. uno spunto: un wakizashi definito 13mo secolo dovrebbe già così far storcere il naso
  2. Grande cosa, una bella storia l'ennesima riscoperta! le notizie che è gusto leggere 😁 ... E della serie non si finisce mai di imparare: non sapevo della "retrogradazione automatica di un livello" dello status di lame come questa...
  3. Enrico Ferrarese

    Ciao a tutti

    Ciao Davide, benvenuto
  4. Ciao Luciano, benvenuto in questi lidi e Buona Pasqua anche a te. Qui dentro vedrai quant'e profonda la tane del Bianconiglio!
  5. non mi sono spiegato: hai la lama in mano, hai sicuramente accesso a molte più informazioni di quante non credi! 😄 fagli davvero i raggi X, sotto tutte le inclinazioni possibili, luce naturale, luce led calda (per utsuri e hataraki tipo ashi), luce led fredda (per hataraki basati nie): aiutati con questo per gli hataraki, se non lo hai già fatto! esempio: dalle foto disponibili (piu che altro dall'oshigata di Aoi) non vedo un doppio hamon (che scritto così sembra caratteristica generale) ma un njuba a meta yakiba lato ura (non tradurre i termini tecnici degli hataraki). Aggiungo questa foto per completezza: Comunque buttati di testa e non aver paura a scrivere strafalcioni (o di scrivere cose diverse da altri)... In caso poi le si correggono insieme. Tu hai la lama, tu hai accesso ad info che nessun altro ha! 😁 ...e comunque si il tempo è tiranno ti capisco benissimo!! ma se posti crei aspettative ahah 🍻 👍
  6. grazie, cerca ci andare oltre non fermandoti a quello che ha scritto Tsuruta, che può pure esserre sbagliato o da quanto espresso da Gianluca... Nakago osuriaghe: quanto poteva essere lunga la lama in origine, hataraki, caratteristiche che la collocherebbero secondo te (aoi) tra una yamato e quasi una aoe, ecc... altrimenti è solo uno dei tanti coia e incolla... 🙇‍♂️
  7. solitamente i kansho si tengono a Sesto, in modo che un po tutti possano venire senza fare 8h di macchina. inoltre la location di Sesto ha l'ulteriore vantaggio di pesare economicamente poco all'associazione e permette di pranzare molto bene in loco per una pipa di tabacco
  8. ...che hai polito... e non solo Max... Credo che ci sarà davvero l'imbarazzo della scelta da dove cominciare
  9. supercalifragilissimospettacoloso
  10. Davide, se fosse possibile te ne sarei grato, tanto non credo che costerà molto. ci sentiamo in pm
  11. eh Renato, Sanekage, hai detto niente... Con Francesco oggi si stava iniziando un attimino una conta... se qualche socio si unisce a me, lui e a Max, ci sono i presupposti per un bel kansho a tema...
  12. beh, un articolo lo avevo già iniziato a scrivere almeno un paio d'anni fa, ma per vedere la luce (leggasi condivisione) necessita di altro tempo, ed almeno un viaggio dedicato in giappone. Ogni cosa a suo tempo, io purtroppo non sono nè Gianluca, nè Francesco... tanto più che su queste scuole non si trova moltissimo materiale. Nè in inglese, nè in giapponese pertanto l'approfondimento deve per forza passare attraverso un maggior numero di lame viste dal vivo. Ti potrei dire che la lama che gira sopra il nostro forum è di scuola Kanewaka (il boshi è il mio avatar) ma in realtà è stata forgiata ad edo e subisce un'influenza esterna, quindi è un caso un pò particolare qui la avevo descritta più o meno nei dettagli salienti: anche il wakizashi di davide e la naginata di Max sono kashuto (più tipiche anche) di scuola darani. se fai qualche ricerca delle ultime discussioni vedi che le trovi facile. non voglio toglierti il divertimento, in rete troverai molti spunti.
  13. lame del kashu o kashu-to, esattamente come per le lame di bizen che vengono chiamate anche bizen-to. le sto studiando da un pezzo, anche se molto a rilento, e se le ho approffondite molto di più in due delle tre principali scuole dello shinto. sono generalmente lame pratiche, come spesso capita in altre scuole "rurali". Nel senso che sono forgiate e temprate senza esprimere hamon particolarmente esuberanti ed hanno una buona maneggevolezza. Hanno un acciaio duro e curiosamente adatto alle rigide temperature della regione (il cosidetto uranihon), ed è curioso anche come molti kaji di spicco dello shinto non portassero titoli onorifici. un pò tutto l'opposto di lame e kaji di scuola mishina, per fare un paragone. Hanno dato nome ad uno specifico nakagojiri anche se in realtà questo è tipico, didatticamente parlando, praticamente solo nella scuola fujishima prima e kiyomitsu poi.
  14. sto schiumando, se puoi vacci e documenta 🙇‍♂️

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante