Jump to content

Enrico Ferrarese

Admin
  • Content Count

    2118
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Enrico Ferrarese

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Venezia
  1. sembrerebbe che fortunatamente sia stata intaccata solo la pecunia
  2. i 3 volumi swordsmiths of japan sono i migliori, in termini di quantita e qualità delle informazioni. Come tutti i testi di questo genere non sono esenti da errori, ma quando ci sono, sono facilmente riconoscibili
  3. Benvenuto. nel forum troverai sicuramente tutto quello che ti serve per iniziare a studiare le nihon token
  4. si hai ragione. ho postato che ero in coda in autostrada e mi son perso dei pezzoni di post. da aggiungere anche i vari pre e post expo!
  5. aggiornamento veloce: È ora possibile acquistare i biglietti: https://japanartexpo.com affrettatevi. io ci tornerò sicuramente, l'albergo e collegamento con aereoporto sono a 100 mt dall'expo. Ed è un evento che merita davvero per essere praticamente dietro casa. la possibilità di vedere lame top, e di vedere lame paeticolari di alcuni collezionisti e famosi dealer jap e non, poter conoscere di persona altri nomi di nmb e non... vale sicuramente il tutto.
  6. mi ricorda a tratti alcune parti delle kantei series, a tratti i vari shi di sesko e a tratti shoshin... senza passare per forza per i soliti blasonati
  7. davvero interessante Rob, ti ringrazio per la condivisione, sembra davvero ben fatto!
  8. capisco l'imbarazzo che possa creare quanto ho scritto beta... ma volenti o nolenti è storia. Ed in giappone ha creato qualcosa di più di sempice imbarazzo se può consolarti. Volevo però far passare un altro concetto. un certificato nbthk, nthk npo o di altra associazione solida ed in alta stima internazionalr dovrebbe darci una certa sicurezza nel poter intedere come genuina una certa attribuzione, con tutti i benefici che ne derivano in primis per chi vuole progredire nello studio attraverso il raffronto. non è inusuale trovare opere firmate e certificate in stili totalmente diversi da quelli usualmente visti e genericamente descritti per quasi tutti i kaji. prendere però un certificato per vangelo in maniera dogmatica è un errore. non solo perchè ce lo dice la storia. ma perchè potrebbe comunque nascere da un errore umano, senza per forza vederci la malafede.
  9. Beta, sono cronache purtroppo, non mie personali opinioni. per cosa pensi sia nato il sistema "hozon".
  10. Però la falsificazione del certificato oggigiorno è piu difficile di un tempo, se sai come riconoscere un certificato autentico. Poi si può sempre chiedere conferma del progressivo.Il problema vero dei certificati è quando il certificato è genuino, ma la decisione dei giudici della shinsa non è onesta. Cmq il certificato va sempre visto null'altro per quel che è, un parere di parte.
  11. grazissime. soprattutto per la nota sulla prenotazione.
  12. assolutamente generali certo. il collezionista poco preparato però più che la firma cerca il certificato. Cosi come la lama firmata è in linea di massima sempre preferibile, per i motivi più diversi
  13. anche io mi sono fatto domande simili, ad esempio come mai una spettacolare omiya quasi regalata su nmb fosse ricca di nie (se qualcuno si chiedesse la lama non è più disponibile amche se non ci sono aggiornamenti in merito). Pertanto grazissime delle domande Cristiano e delle puntualizzazioni Gian
  14. se cerchi un contesto storico e sociale abbastanza completo ti suggerirei di considerare, così come hanno fatto con me, Japan a short cultural history di sansom. non l'ho ancora letto tutto, premetto, ma ti da un grande background
×
×
  • Create New...