Vai al contenuto

KUBIKIRI

Membri
  • Numero di messaggi

    48
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda KUBIKIRI

  • Rango

  • Compleanno 06/09/1985

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Roma

Contact Methods

  • MSN
    fabio_siclari@live.it
  1. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    Quindi era per la corda dell'arco? Non l'avrei mai immaginato!
  2. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    Scusa ho scritto male la risposta e si è mischiato tutto! Comunque nelle due raffigurazioni artistiche allegate al messaggio sopra si vede quell'anello bianco che sormonta il daisho
  3. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    È un vero spettacolo, era proprio il tipo di tsuka che intendevo! Riguardo l'anello di cui parlavo ha informazioni? Magari anche il nome così posso ricercarlo nel forum!
  4. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    Purtroppo mi manca il tachi! È senza dubbio un oggetto di enorme valore estetico! Le tachi che preferisco sono quelle con la tsuka rivestita esclusivamente in pelle di razza e finimenti in metallo dorato...che con la shirizaia magari in pelliccia di tigre stanno divinamente... ho visto che spesso il tachi e il kodachi erano indossati sull'armatura con una sorta di anello,serviva per tenerle insieme o era decirativo?
  5. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    Purtroppo mi manca il tachi! È senza dubbio un oggetto di enorme valore estetico! Le tachi che preferisco sono quelle con la tsuka rivestita esclusivamente in pelle di razza e finimenti in metallo dorato...che con la shirizaia magari in pelliccia di tigre stanno divinamente... ho visto che spesso il tachi e il kodachi erano indossati sull'armatura con una sorta di anello,serviva per tenerle insieme o era decirativo?
  6. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    La pulizia prima di tutto! 😁
  7. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    La pulizia prima di tutto! 😁
  8. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    Intanto su web ho trovato queste due, grazie per le risposte!
  9. KUBIKIRI

    Koshirae tachi

    Salve qual'è il termine col quale si identifica il coprisaya in pelliccia che riveste il saya di alcune tachi? Potreste darmi informazioni dettagliate su quest'oggetto? Tipo funzione, periodi in cui era in uso e su quali tachi si metteva e su quali no. Grazie in anticipo.
  10. Emiliano in questi giorni ho trovato un tatuatore qui a Roma che è specializzato in tatuaggi giapponesi eseguendoli però "all'occidentale" cioè con la pistola per tatuaggi. Questo non è un peroblema per me, primo perchè non sento la necessità di provare per forza un dolore immane, secondo perchè ci vuole molto meno tempo e terzo il costo è relativamente minore. Senza contare che sarebbe troppo complicato per me far fare tutto ciò ad un maestro del tatuaggio tradizionale giapponese. Per gli inchiostri ho anche risolto, quelli usati da lui sono ottimi, poi ho visto già altri suoi lavori e parlato e visto i tatuaggi di due suoi clienti. Ma parlando con lui si sono moltiplicati i miei dubbi: mi ha confermato il fatto che a tatuarsi erano piuttosto altre classi sociali che i samurai... tipo molte foto d'epoca che mi ha fatto vedere erano di tatuaggi fatti sui corpi di portatori d'acqua... ecco non è proprio quello che vorrei io... preferirei un tatuaggio che incarni più lo spirito del guerriero e il valore dell'onore e del coraggio, dell'evanescenza della vita... A tal riguardo mi ha consigliato di documentarmi (e per questo chiedo il Tuo aiuto e quello di tutti coloro che sono stati gentilissimi nel rispondere) sul tatuaggio specifico dei samurai. Molti samurai tatuati sono infatti rappresentati nell'atto di combattere in molte stampe e a quanto mi è stato riferito dal tatuatore pare che un samurai abbia decretato che alla sua morte la sua pelle fosse conservata in un museo proprio perchè decorata da un tatuaggio molto grande. Sapete niente di questa macabra storia? Quindi ora inizia la ricerca del soggetto contando che vorrei coprire la schiena lasciando scoperta la parte centrale del torace e non vorrei scendere oltre le ginocchia e i gomiti.
  11. Qualcuno di voi saprebbe indicarmi se c'è un testo in italiano che tratta specificamente di tatuaggi giapponesi? Che non sia però solo una raccolta di immagini di tatuaggi esistenti, ma che vada proprio a trattare il significato filosofico di ogni figura e della combinazione tra di esse, il modo tradizionale per realizzarli e quale classe sociale usava tatuarsi determinate figure piuttosto che altre, e magari le aree del corpo che venivano tatuate tradizionalmente. Vorrei capire cosa è "tradizionale" e cosa è una "deformazione moderna". Anche qualche link va bene!
  12. Si in effetti osservando la sezione numero 3 un po di niku si percepisce Musashi, sulle altre proprio non lo riesco a riscontrare dall'osservazione delle immagini. Poi per il fatto che in alcuni casi il metallo interno sfiori in alcuni punti i lati esterni è vero Mauri... Pare essere davvero a causa delle molteplici politure (alcune fatte male viste le geometrie sfalsate, come fa notare appunto Pacifico). Ma il fatto del periodo delle lame? In periodi più "moderni" le lame avevano meno niku rispetto a quelle di periodi più bellicosi, ma non ne erano prive giusto?
  13. Leggendo qua e la sul sito Japanese Sword Index mi sono imbattuto in questo link http://legacyswords.com/nihontoCS/crosssections.htm dove vi sono foto di alcune sezioni di Nihonto. La mia domanda è: sbaglio o quasi nessuna delle lame tagliate presenta niku? La superficie tra shinogi e ha mi pare piatta... Forse non riesco a percepire io la curvatura lieve di tale superficie?

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante