Vai al contenuto

maurizio.duse

Socio INTK
  • Numero di messaggi

    90
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda maurizio.duse

  • Rango

  • Compleanno 26/11/1957

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Venezia
  • Interessi
    I.C.T., Project Management, Marketing automation (work)

    Culture orientali, musica organistica, aikido, kendo, iaido, graal (passions)

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.maurizioduse.it
  • Skype
    maurizio_duse
  1. Ciao! Il pacco mi é arrivato dal Giappone (gentilissimi, come sempre) e a Inuyama c'è effettivamente il tempio di Naritayama. Il bunchin è il peso fermacarta che si usa nella calligrafia shodo giapponese ... Chissà... Un saluto :-)
  2. Ciao a tutti! Ho comprato in un'asta su Ebay questo bunchin come fermacarta. La sua forma mi piaceva troppo! E' una fusione fatta di una lega simile al bronzo ma è più leggera (sarà "zama"?). Sul retro, se traduco correttamente, c'è scritto "Inuyama Naritayama", credo il tempio. Forse è un "gift" di quella città... Qualcuno ne sa qualcosa in più? per curiosità... Ciao e grazie Maurizio
  3. Grande Manuel! Non posso che inchinarmi (nuovamente!) per la Tua grande competenza e conoscenza. Sono veramente felice di averti come amico :-) Un grosso abbraccio. A presto, spero. Maurizio
  4. Ciao a tutti! Recentemente ho fatto un piccolo acquisto dal Giappone: un piccolo kozuka (tardo EDO) che ha una "firma", a detta del venditore, San Syu Masamitsu. Sinceramente a me "quadrano" il primo kanji (san) e gli ultimi due che, con un po' di fantasia, potrebbero in effetti essere "masa mitsu". il secondo ed il terzo... "tsura, kei, shu" (per il secondo) e forse "nari, to, hori, saku..." per il terzo ... boh! La cosa curiosa è che oltre all'impugnatura, molto spartana, in legno laccato , c'è anche una piccola saya. Qualcuno ha altri suggerimenti da darmi? Grazie, comunque. Maurizio
  5. Ciao Massimo, come sempre (o molto spesso!) hai ragione! Quelli che trovate sul sito australiano li ho fatti simili anch'io con un madudai di plastica (prima di costruirmi quello tradizionale in legno) e del cotone da uncinetto da 2mm. 4-5 ore di tempo e ... voilà! ecco il sageo! Diverso è usare un telaio da 44-56 fili da 0,8 mm di seta! Comunque non ho abbandonato il mio interesse per la politura (anzi ti scriverò in privato a tal proposito) ma, come sai, la mia situazion familiare è molto delicata in questo momento e ... se sbaglio di annodare un filo, non succede nulla ... se rovino una lama (anche se una riproduzione) è un ... delitto :-) Comunque mi potresti, per favore, far avere (in privato) il tuo numero di telefono? temo proprio di non averlo... In ogni caso ... Buon Natale a tutti! Vi auguro di trascorrerlo in serenità con le vostre famiglie :-) Maurizio
  6. Ringrazio tutti per la cortesia di avermi risposto rapidamente. In effetti temo che la lunghezza del sageo possa essere uno di quei discorsi ... "interminabili" e che sono condizionati anche da scelte e preferenze personali del praticante o dell'armaiolo. Io mi sto dedicando, da un po' di tempo, alla "tessitura" (intreccio, per l'esattezza) dei sageo tramite un marudai di legno (telaio giapponese) e la tecnica del kumihimo e, appunto, volevo sapere quanto lungo doveva essere il sageo che andrò a realizzare. Su un sito australiano (http://www.infinitycreations.com.au/sageo-and-the-art-of-kumihimo/) che vende sageo fatti a mano si parla anche di 220-250 cm, ma forse sono per tachi cerimoniali con nodi molto vistosi e formali. Approfondirò. Grazie a tutti. Maurizio
  7. Ciao a tutti! Per cortesia qualcuno conosce le misure "ufficiali" (o tradizionali) del sageo per i vari tipi di lama? Grazie molte. Maurizio
  8. Buongiorno! Segnalo a tutti un evento che si svolgerà al Museo d'Arte Orientale di Venezia il 3.12.2016. Riporto testualmente la email di invito che mi è arrivata: "In occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, il Museo d’arte orientale promuove il percorso Samurai e guerrieri al Museo d’arte orientale. Itinerario tattile per non vedenti e non solo… dalle ore 10.30 alle 12 circa del 3 dicembre 2016. Sarà possibile toccare oggetti della collezione, tra i quali uno spallaccio e una maschera per armatura, un’elsa di spada, un fodero e un’impugnatura di katana con i suoi accessori, una figura di samurai in porcellana e tante altre opere giapponesi del periodo Edo (1600-1868). La visita sarà agevolata anche da schede tattili. Il percorso sarà condotto da Severina Bortolato. La prenotazione è obbligatoria e va effettuata allo 041 5241173 entro l’1 dicembre 2016." Ciaoa tutti. Maurizio
  9. Anch'io ci sarò sicuramente! stavolta gioco in casa :-) A presto Maurizio
  10. Leggo solo adesso: benvenuto e a presto!
  11. Scusami Francesco, ma al corso ne avrete disponibili anche copie ... cartacee? io odio gli ebook ;-)
  12. Sabato 11 e domenica 12 ci sarò anch'io! A presto. Maurizio
  13. Ciao a tutti! Sono proprio mortificato di non essere con Voi.... stamattina stavo arrivando in treno a Firenze e, come ho scritto via mail a Massimo, una volta giunto a Bologna ... sono dovuto tornare indietro a causa di un malessere (purtroppo soffro di ipertensione, aggravata dallo stress del lavoro). Adesso sono a casa, sto meglio, ma sono proprio giù di corda (anche per essermi perso l'evento!). Se avete del materiale (fornato elettronico) me lo potete spedire, per favore? info@maurizioduse.com Grazie a tutti. A presto e un abbraccio. Maurizio
×
×
  • Crea nuovo/a...