Vai al contenuto

Mibu wolf

Socio INTK
  • Numero di messaggi

    21
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Mibu wolf

  • Rango
    appena arrivato
  • Compleanno 26/03/1987

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Arezzo

Previous Fields

  • ID Ebay
    Lucdelnovant0

Ospiti recenti del profilo

781 lo hanno visualizzato
  1. Ciao Brestano, Provo a risponderti, dalla foto in questione purtroppo si vede chiaramente che è una replica di Handachi pur se come dici completamente smontabile,ti elenco un po' i punti salienti:. Tsukaito fatto alla bella e meglio tra l'altro di intreccio misto (pur se esistente tra le originali), Seppa assenti. Habaki troppo dozzinale, Lama con hamon ripetuto e spazzolato a macchina (creato con macchine smerigliatrici) Saya dozzinale con fornimenti da fusione e intreccio della prima sezione un po' scadente , non laccata e se pur di legno, molto industriale . Questi alcuni punti salienti per risponderti sulla domanda che hai posto se la spada in questione fosse autentica, ma da solo questa foto posso risponderti che si tratta di una replica da appendere al muro e finita la, poi se tu volessi fornirci altre immagini va sempre bene. Ciao Brestano !
  2. Si grazie👍 Giulio c., Ho letto il tuo post di approfondimento della scuola ko-mihara , è bello il fatto che è riconducibile alla scuola Chu Aoe ,operante nel tardo Kamakura primo nanbokucho,è una delle mie preferite ,e nell'esempio posso citare la famosa lama del museo stibbert ..Kaminari che pur essendo un utsushi , è davvero una bella lama senza troppi fronzoli e utilizzabile davvero in battaglia, con le sue geometrie ancora intatte o quasi.🙇‍♂️🙇‍♂️
  3. Esatto, Tratta meglio le lame conservale sempre in shirasaya e se puoi utilizza un katana Makura , piccolo cuscino in raso o seta per appoggiare la lama nuda se non lo hai un panno di cotone sembra una fesseria ma a volte basta un niente per rigarla leggera pressione e quasi per pentirsi di averla lasciata non custodita bene o con movimento errato , fatto sta complimenti per le due nihonto 👍 ciao.
  4. Ok perfetto! 🤗 Grazie Francé, Ho già un po' capito ,👍 allora forza avanti così che la meta e la via é quella giusta!
  5. Grazie!!! 😁 In futuro mi piacerebbe vederlo quel filmato , x ora pazienza poi si vedrà chissà 👍👍 Credo che Yoshikazu Yoshihara ebbe raggiunto livelli di forgiatura da mukansa pari a suo padre , molto interessanti tutti i suoi lavori e davvero belli, onore alla sua famiglia!
  6. Grazie Francesco, Ok quindi comunque niente mi rimangio ciò che ho detto poiché gli oggetti del crowdfunding sono appena arrivati e con piacere li mostro anche agli altri del forum 😁, sono degli acquerelli che ritraggono Yoshikazu Yoshihara intento a forgiare la lama ichigo-ichie e una foto della stessa in alta risoluzione, al quale ho applicato un pannello di legno per esporle , se gli altri del forum hanno preso altri oggetti del crowdfunding sarebbe piacevole se li postaste in questo topic per curiosità...👌ciao ciao..
  7. Ciao Francesco, avresti un link dove viene mostrato un elenco degli oggetti che vengono inviati a secondo del contributo inviato? Ho spulciato un pò nel sito del crowdfunding ma non ci ho compreso molto , se avresti modo di postarlo ti ringrazio , mi pare che avevate un link, avendo inviato volevo capire quando arriverebbero igli oggetti.
  8. E un altra precisazione /curiosità ad esempio per conservare il Same come si può operare ? Non tanto il same che è sotto lo tsukaito ma il same che si può trovare ad es. Nei tanto in cui si tiene a vista senza tanti fronzoli e esclusivamente con i menuki ,di per sé è un materiale molto resistente (pelle di razza)ma col tempo può deteriorarsi? Ci vuole uno standard di grado di umidità per conservarlo al meglio ?, c'è sempre da puntualizzare che in fondo è elemento organico e tale elemento può inindubbiamente esser paragonato anche a una lama che si ossida e alla lacca del koshirae che può alterarsi nel tempo dovuto a tanti fattori esposizione solare , grettature date dall'umidità che fa gonfiare il legno sottostante la lacca. C'è una giusta T e Ur da tenere davvero in considerazione quando si entra nel discorso conservazione Same?
  9. Bellissima conferenza di oggi e interessantissimi gli argomenti trattati , molto esauriente e esplicativa la parte sui libri fondamentali compreso quegli aneddoti di imprecisione tra testi importanti in cui anelano ad epoche ed ere differenti della nihonto, molto preciso il presidente Gianluca e grazie per il tuo racconto Francesco , mi sono quasi immedesimato nel viaggio che hai intrapreso proprio se fossi quasi lì 🙇 anche se le connessioni vanno e vengono! Continuiamo così con le conferenze che ancora sono veramente bellissime!!!
  10. Benissimo , Ci sarò! Una piccola curiosità Francesco a che anno risale la prima costruzione del santuario? , l'ōyamazumi jinja è intesa come sala giusto, Pur se ci spiegherai tutto sabato...
  11. Veramente interessante , grazie Francesco per questo topic , 👍 molto bello il kashima jingū davvero , poi la leggenda di un cervo bianco appare anche su Principessa mononoke un anime di Hayao miyazaki , chissà se i posti e il luogo sono collegati non ricordo con millimetrica precisione ma può essere tutto. Grazie 🙇
  12. Ciao Aristotele, Provo a risponderti , anche lei come la presunta Shingunto che hai già postato qua nella sezione sembra una replica non genuina (non giapponese) lo si può dedurre da tanti elementi ,non è presente hamon sulla lama (piuttosto rilevante) , habaki industriale, fornimenti di ottone a cera persa e assenza di same sull'impugnatura che pure nelle kyu gunto se non erro dovrebbe essere presente tradizionalmente ,poi anche la saya lascia un po' a desiderare, con questo spero di esserti stato utile nell'identificazione del tuo acquisto , non prendertela ma le lame originali sia tradizionali che da WW2 si riconoscono quasi alla prima occhiata per quei piccoli dettagli che le accomunano , ma con un po' di allenamento si può imparare , ciao!
  13. Mibu wolf

    Mi presento

    Ah ehi ciao , bè anch'io sarei di Arezzo se più precisamente di Pieve al toppo , pochi km di distanza,la tengo le mie nihonto e anche da pratica per tameshigiri anche se lo pratico sporadicamente! Insomma un aretino in più nel forum ,fa enorme piacere!💪🙇
  14. Mibu wolf

    Mi presento

    Ciao Simone, Benvenuto nel forum e complimenti per la città in cui abiti , bellissima per intendersi , anch'io tengo parenti lì a Lucca fuori le mura e ogni anno ,salvo purtroppo questo😅😠, ne approfitto per visitare la migliore mostra internazionale del fumetto che in tanti qua conosciamo e qualcuno ha partecipato con cosplay vari, divertiti a navigare nel forum e a chiedere , ci sono persone magnifiche e vere e proprie enciclopedie viventi della token da non invidiare niente ad altri forum , Ciao! P.s. Ho letto il tuo primo post e qualcosa del modello di spada da te citata conosco , se vuoi qualche (pur se altri più esperti di me hanno già risposto e aiutato)consiglio posso dare, ancora saluti!

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante