Vai al contenuto

Welcome to INTK Forum
Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to create topics, post replies to existing threads, give reputation to your fellow members, get your own private messenger, post status updates, manage your profile and so much more. If you already have an account, login here - otherwise create an account for free today!
Foto

Conoscete questi libri?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
7 risposte a questa discussione

#1
Mallo

Mallo

    appena arrivato

  • Membri
  • 4 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Milano no kuni jū
Ciao a tutti, ho finito di leggere "the art of the japanese sword" di Yoshihara e volevo continuare con le letture. Conoscete i seguenti libri e potete consigliarmeli?

File Allegati



#2
Cristiano Boscaini

Cristiano Boscaini
  • Socio INTK
  • 182 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Verona no kuni jū

Ciao Mallo! dipende da cosa cerchi di preciso..se cerchi libri esclusivamente sulle spade giapponesi devi cercare altro, anche se quello di Quadri non l'ho letto purtroppo,magari qualche altro utente riesce a consigliarti meglio!  :numerouno:  



#3
Mallo

Mallo

    appena arrivato

  • Membri
  • 4 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Milano no kuni jū

Ho già l'altro libro di Yoshihara "the craft..." e penso di prendere in futuro il Nagayama, nel frattempo potrebbe essere interessante anche capire il contesto storico e culturale con libri meno specifici. Cercavo feedback su quelli in foto.



#4
betadine

betadine
  • Socio INTK
  • 1910 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Marte no kuni jū

Ciao Mallo

.. del libro di Quadri se ne parla qui

 

... mentre l'Hagakure è una raccolta "all'ombra delle foglie della Via del Bushido"

Potrai vederlo come una raccolta di aforismi o come una cosa molto profonda... dipende dall'approccio e dal tuo zaino (generalmente se viaggi leggero è meglio;)

 

L'altro non lo conosco.. comunque se dai una sbirciata nella sezione libri, tra fondamentali o semplici segnalazioni potresti trovare testi molto interessanti.


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.


#5
Mallo

Mallo

    appena arrivato

  • Membri
  • 4 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Milano no kuni jū

Grazie  :arigatou:



#6
Enrico Ferrarese

Enrico Ferrarese

    Dash Kappei

  • Admin
  • 2148 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Venezia no kuni jū
se cerchi un contesto storico e sociale abbastanza completo ti suggerirei di considerare, così come hanno fatto con me, Japan a short cultural history di sansom. non l'ho ancora letto tutto, premetto, ma ti da un grande background

#7
getsunomichi

getsunomichi
  • Membri
  • 800 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Milano no kuni jū
L'Hagakure è un libro molto interessante per comprendere il Giappone e i Giapponesi.
Un po’ meno per conoscere lo Spirito del Bushi, inteso come uomo della guerra, guerriero professionista.
Si tratta, per chi non lo conoscesse, di una sorta di manuale del buon Samurai.
Viene scritto in un momento d'oro del Giappone feudale, quando di Samurai nel senso di Guerriero non c'era gran bisogno.
C'era invece gran bisogno di manager per gestire ogni provincia del Giappone.
Quando si va in guerra per davvero, si ha bisogno di lupi, non di gentleman.
E i primi hanno forse bisogno di un po’ di disciplina (non troppa) ma dell'etichetta non sanno davvero che farsene.
Quella è buona a corte.

Il libro è invece piuttosto importante per comprendere il Bushido.
Un termine che viene spesso tradotto letteralmente come Via del Samurai, creando non poca confusione.
Molti infatti pensano che in questo modo si indichi cosa occorre fare per essere bravi guerrieri.
Mentre il termine Do deve essere intesa come Disciplina, Via spirituale.
In pratica, indica il momento in cui le arti marziali perdono la loro caratteristica di tecnica mortifera per diventare strumento di educazione e di disciplina sociale. Non a caso, scritto da un ex-Samurai divenuto Monaco.
L'arte marziale per come la Si pratica oggi. Una disciplina che non uccide più nessuno (per fortuna).

Dunque il Bushido è uno strumento per trasformare i lupi in cani?
Un momento...
Diciamo che è un buon modo per mettere una museruola ai lupi, se non occorre mandarli liberi a fare macello... da qui a fare di un lupo un cagnolino, ne passa. Quando poi i Samurai, per i motivi più vari, mettevano l'Hagakure nel cassetto per un attimo, spesso tornavano le bestie di sempre.

Agli inizi del novecento il libro fu pubblicato, con l'intento di favorire l'istinto del lupo in un popolo che andava militarizzandosi.
Ebbe notevole successo editoriale, ma credo che l'operazione non sia granché riuscita.
Non tutti nascono con l'istinto del lupo e non è certo un libro che lo fa nascere.
月の道

#8
betadine

betadine
  • Socio INTK
  • 1910 messaggi
  • Sesso: Uomo
  • Marte no kuni jū

... sommariamente concordo con l'incipit .. maggiormente col finale, Getsu.

D’altronde, come potrebbe essere altrimenti?  (Hagakure I,14)

 

Succede un pò con diversi libri.. che quando continui a scavare, poi, ritornandoci sopra, vai sempre più in profondità.

E' un pò come se quella corda alla quale eri appeso, diventi sempre un pò più fina e arrivi che è talmente fina che sta ad un passo dalla rottura .. ma a quel punto "ciò" non ha più molta importanza.

 

Un tale che Getsu conosce molto bene, in occasione della preparazione della squadra italiana diceva..

«Per costruire c'era poco tempo e utilizzai il metodo più semplice e diretto possibile.

Bisogna gettare in acqua tutti gli allievi per separare quelli che non sanno nuotare da quelli che imparano a galleggiare e sopravvivono.

Non li ho gettati davvero in acqua, ma forse avrebbero preferito, perché li sottoposi per anni a una ferrea disciplina di allenamento.

Il mio scopo non era solo formare degli atleti, ma anche degli uomini di carattere. Era una formazione che doveva durare tutta la vita di un individuo.»

.. e un altro tale, poi chiese: è facile ?

«E' facile". Bè, insomma... Si, basta tanta pratica. Tanta pazienza. Tanta applicazione. Tanta volontà.

Devi svuotare te stesso, per ricevere di più e meglio.

Per i bambini di cinque, sei anni più facile capire questo.

Poi non so, veramente, come faccio. Perchè non penso.

Viene dopo tanti anni di praticare. E' così: anticipare intenzione di avversario".Si, ma come si raggiunge?" E' abitudine. Il mio colpo è un movimento, insieme di corpo, mente ed energia.

Chi pratica karate può avere questo. Karate è duro, ma bello.

E' un insieme: amicizia, amore, rispetto, rettitudine, coraggio.»

 

... è nella natura delle cose, del "lupo mansueto":

« il karate è anche difesa personale, certo. A Città del Capo camminavo in parte di città dove i miei amici dicevano non andare, ma io andavo qualche volta.

E bè, trovato difficoltà: dato calcio in pancia a uno, buttato per terra senza fargli male e sono scappato.

Però meglio non usare tecniche .. Puoi uccidere.

Forse solo se tuo figlio è in grave pericolo. ".  (O Sensei H.S.)

Un pò come la vita.. (almeno per un cavaliere).

 

Continuando sul libro..

L'obbedienza è un valore ovunque celebrato nel libro, così come la fedeltà al proprio Daimyo, ma questi ideali non mancano del sostegno di una forte volontà e di una scelta ponderata e sempre rinnovata.

Morire per tali valori è un principio basilare dell'etica del samurai, ma, contrariamente all'interpretazione comune, non si tratta della morte fisica, bensì di sopprimere il proprio Ego e la propria soggettività per raggiungere la perfezione nella fedeltà ai propri ideali.  ...  Questo insegnamento riguardo la morte è estremamente prezioso e attuale; attraverso la vittoria sulla paura di morire, ottenuta volgendo costantemente il pensiero alla fine ed essendo consapevoli dell'impermanenza dell'esistenza, l'uomo raggiunge la libertà e la pace interiore.

Ciò non significa rassegnarsi a percepire la vita con pessimismo, al contrario, vuol dire cogliere la gioia e la bellezza racchiuse in ogni singolo istante e vivere il momento presente in modo cosciente, nella sua unicità.

 

 

... bando alle ciance.. del libro son state fatte nel tempo diverse trascrizioni (forse discutibili, come scrisse il buon Sandro:-"il famoso “Hagakure” era un codice di comportamento per i samurai del feudo di Saga, e dunque ben lungi da essere una dottrina seguita a livello nazionale.")

 

Delle varie .. una traccia  File Allegati  Hagakure_illibrosegretodelsamurai.pdf   720,68KB   2 Numero di downloads

 

Poi, caro MauroMallo di Milano se dovesse interessarti, a te o anche ad altri, avere qualche altra traccia.. lo farò con piacere, ma la pala dovrete procurarvela da soli.

 

File Allegati  wB.JPG   80,23KB   0 Numero di downloads

 

p.s. (anche nel branco di lupi c'è una sorta di etichetta da rispettare.. per le lupe, per il cibo, per un attacco, per un territorio... vero è che è una questione "di forza" per il dominio.

Poi certo, ci sono anche i cani sciolti.

In fondo in fondo .. sempre alla Natura ci relazioniamo, anche se abbiamo messo le scarpe e una giacchetta.))


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 members, 1 guests, 0 anonymous users