Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

Toshicb

Socio INTK
  • Numero di messaggi

    212
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Toshicb

  • Rango

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Verona

Ospiti recenti del profilo

12855 lo hanno visualizzato
  1. Toshicb

    Presentazione

    Benvenuto! Fa sempre piacere avere dei vicini di casa con le stesse passioni Buono studio!
  2. Toshicb

    Presentazione

    Ciao, Benvenuto!
  3. Toshicb

    Presentazione

    Ciao e benvenuto! Tutti apprezziamo chi come te vuole entrare nel “vivo” delle discussioni, contribuendo con quesiti o curiosità.. quindi grazie e ancora benvenuto!
  4. Toshicb

    Katana Sukenao

    Ciao Marco, grazie della condivisione, una bella spada complimenti.. Per caso è pure certificata? Complimenti ancora.
  5. Toshicb

    Ciao a tutti!

    Dalle foto sembra essere una suekoto Bizen.. comunque non grattare o pulire il nakago se non conosci il metodo corretto...mi raccomando, rischi di rovinarlo in maniera definitiva.
  6. Toshicb

    Ciao a tutti!

    Ciao, riusciresti cortesemente a fare una foto completa della spada e una del lato opposto del Nakago? Grazie mille...
  7. Toshicb

    13 Assassini

    Questo film è stato carino! anche se non sono un amante dello stile di Takashi Miike. Sicuramente non il solito paccone giapponese! per non fare spoiler se vuoi scrivimi pure in pm!
  8. Ciao G1an083, comprendo la tua problematica, pure casa mia è molto umida, a 10 metri passa il fiume Adige..posso garantirti però che siamo distanti anni luce dal tasso di umidità giapponese che in estate poi è quasi invivibile. Comunque sia mi sono interessato alle teche espositive e salvo il problema umidità, che resta un problema umanamente risolvibile con una teca ben costruita e con le giuste accortezze, restano i problemi di esposizione permanente, vibrazioni, stabilità illuminazione ecc..quindi alla fine di tutto visto il nostro fine di conservazione, lasciare una lama nuda esposta è veramente un azzardo, troppi fattori possono rovinarla, basta un graffio alla fine, meglio una teca con shirasaya e koshirae di netto..
  9. Sarebbe decisamente interessante, comunque questi periodi di transizione sono importanti per comprendere l’evoluzione della spada, purtroppo però sono anche i più difficili da contestualizzare ed effettivamente l’unica via realmente comprensibile è quella degli esami dal vivo..diciamo che serve l’intera analisi delle varie caratteristiche per inquadrare correttamente il sugata..anche solo per quelle caratteristiche locali che hai citato..
  10. Verso la fine del periodo nanbokucho si vedono lame con differenza tra saki-haba e moto-haba marcate come nel Kamakura in rapporto ma il kasane è più spesso, quindi questo non sarebbe un problema. Era più una questione di armonia del sugata che magari ti pone quesiti..mi pare di aver visto su qualche testo lame mihara di questo periodo abbastanza dritte..e penso che il tardo nanbokucho ci stia tutto…il suriage deve essere consistente però immagino!
  11. Grazie a te Gian, allora per dare un "senso" al sugata ed inserirlo in questo contesto storico direi che tutto il nakago dovrebbe essere stato ablato.. altrimenti non mi ritroverei, nel senso che ho una lama spessa di kasane e con poco sori, tutto sommato corta rispetto gli standard.. di contro anche in questo periodo venivano fatte spade più corte.. ma il fattore sori non mi tornerebbe lo stesso.. anche io inizialmente stavo pensando fosse nata come katana, però se la guardo e la allungo di 6-7cm la vedrei comunque con poca curvatura e spessa quindi di conseguenza con un sugata che oltre a non essere tipico non sarebbe neppure molto efficiente per il periodo... sono speculazioni non avendo la lama in mano, e tenendo in considerazione un sori di 0.8mm..
  12. Buongiorno a tutti, veramente molto interessanti questi spunti vi ringrazio infinitamente.. e un grazie pure a Giulio per la condivisione.. comunque è da un pò di tempo che sto studiando un gruppo di spadai tipico proprio di questo periodo storico, che va generalmente da Joji ad i primissimi anni di Oei, e parlando di sugata ne vediamo comparire 3, anche questo ci porta a dei casini pazzeschi sulla datazione in caso di kantei, abbiamo il classico sugata Enbun-joji che conosciamo benissimo, ne abbiamo uno simile a quello Enbun-joji ma in proporzioni ridotte che troviamo generalmente dal periodo Eiwa e poi abbiamo quello che inizia a comparire da Eitoku al periodo Oei che diventa più classico.. guardando questa spada penserei ad un sugata Eiwa e con queste proporzioni però penserei effettivamente ad un o-suriage, perchè non mi tornerebbe ne il nagasa ne il sori molto scarso... senza sottovalutare il kasane che è decisamente spesso per un 63cm di nagasa.. Queste sono comunque delle osservazioni personali.. un grazie a tutti..
  13. Grazie per il pensiero Enrico, grazie al Sensei Miyano per aver trasmesso non solo conoscenza ma sicuramente anche passione R.I.P
  14. Buongiorno Toshicb, sono Emilio ed abito a Verona.

    Alcuni menbri INTK mi hanno suggerito di chiedere il suo cortese aiuto circa una lama giopponese che ho rinvenuto per puro caso.

    Sarebbe mia intenzione  capire l'origine e darle il meritato onore di restaurarla.

    Purtroppo la lama è stata incollata al manico e questo costituisce un primo problema, poi come detto vorrei procedere con la sua IMG_20211220_105311.thumb.jpg.1400c5bf29c192dcf31c34a02e5e5154.jpgcoIMG_20211220_105556.thumb.jpg.542f0b8ab61c7b29815e5a16905ced5d.jpgnservazione.

    Sarebbe in grado di aiutarmi.

    La ringrazio sin da ora per i consigli e le indicazioni che vorrà darmi.

    Allego alcune foto per una sua migliore conoscenza. 

    IMG_20211220_105600.jpg

  15. Ciao, dico solo per evitare confusione, attenzione a questo paragrafo: Un sottilissimo velo di olio è in grado di raccoglierla e viene perciò rimossa insieme all'olio, prima di ripetere la periodica manutenzione. Ricordarsi sempre di togliere prima il più possibile l'olio, solo successivamente passare l'uchiko...

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante