Vai al contenuto

betadine

Socio INTK
  • Numero di messaggi

    1981
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda betadine

  • Rango

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Marte

Ospiti recenti del profilo

23954 lo hanno visualizzato
  1. betadine

    Primordia quaerere rerum

    In quest’epoca e in questi giorni dove il decadimento esprime tutt’altro sentimento, un altro tipo di decadimento ci mostra come le piccole ed apparentemente insignificanti cose, nella ricerca, ci mostrano nuove Vie dell'Universo. Ha compiuto cent’anni da poco, ma è ancora molto ricercato, ed oggi, proprio oggi, ne ha dato dimostrazione di utilità. Di quell’aiuto che la Natura ci ha sempre messo a disposizione, ma che, vuoi per distrazioni, vuoi per complessità, riusciamo a cercare e comprendere con molta difficoltà. … però, grazie a uomini come lui (e come loro) piano piano ci arriviamo. Primordia quaerere rerum o cercare i principi delle cose .. riprendendo queste parole da un’opera più vasta, scritta 2000espicci anni prima.. ... è dolce, quando i venti sconvolgono le distese del vasto mare, guardare da terra il grande travaglio di altri; non perché l’altrui tormento procuri giocondo diletto, bensì perché t’allieta vedere da quanti affanni sei immune. E' dolce anche guardare le grandi contese di guerra ingaggiate in campo, senza alcuna tua parte di pericolo. Ma nulla è più dolce che abitare là in alto i templi sereni del cielo saldamente fondati sulla dottrina dei sapienti, da dove tu possa abbassare lo sguardo sugli altri e vederli errare smarriti cercando qua e là il sentiero della vita, gareggiare d’ingegno, competere per nobilità di sangue, e sforzarsi giorno e notte con straordinaria fatica di giungere a eccelsa opulenza e d’impadronirsi del potere. O misere menti degli uomini, o animi ciechi! In quale tenebrosa esistenza e fra quanto grandi pericoli si trascorre questa breve vita! Come non vedere che null’altro la natura ci chiede con grida imperiose, se non che il corpo sia esente dal dolore, e nell’anima goda d’un senso gioioso sgombra d’affanni e timori? . . . . De rerum Natura, Tito Lucrezio Caro Tutta sta filippica per ricordare e omaggiare il padre del Protone, un emigrato, un padre, Ernest Rutherford, che sul decadimento operò, sviscerando tra le tante una particella, la prima.. che si rilvelò vitale come tutto l’universo. Ai naviganti diede sicurezza.. avendo l’idea di applicare le onde elettromagnetiche per il rilevamento delle navi. Oggi la dà a noi.. attraverso l’impiego di valenti medici e scienziati, per curare una aritmia mediante un fascio di protoni .. da cuore a cuore. Si narra che gli alchimisti ne gioirono, quando riuscì nell’intento di trasformare la materia, trasformare un elemento in un altro .. e l’azoto divenne ossigeno. Alla sua morte, nel '37, un tale pubblicò un necrologio che recitava.. «E’ dato a pochi uomini di raggiungere l’immortalità e ancora meno sono coloro a cui è concesso raggiungere l’Olimpo mentre sono in vita. A Lord Ruthenford di Nelson sono riuscite entrambe.» A lui l’onore della ricerca, a noi l'onere di non renderla vana. (ed un sentito grazie alla Fisica e a tutti gli uomini di buona volontà)
  2. betadine

    Presentazione

    Taishakuten . . . perdona la mia curiosità . . ma tu hai un fratello che si chiama Luca o hai scovato "la macchina del Tempo"?? Graxie
  3. Tralasciamo la parte romanzata.. Vedi Istvan, ma mi rivolgo a tutti e soprattutto ai nuovi iscritti, non so se è stato sviscerato il questito sull’avere una nihonto o su quale siano le caratteristiche di specifiche epoche o costruzioni.. anche perché quando si cercano paletti nel cercare una lama, soprattutto se giapponese, non dovremmo mai fermarci alla ricerca di una specificità, di un costo o farlo dopo aver preso, o avuto in regalo, una katana.. senza aver compreso un pò del mondo-nihonto. Solo in un secondo tempo, avendo allargato le fondamenta, potremmo cominciare a valutare il manufatto che vorremmo custodire. Di lame, e parlo dell’anno mille, ce n’erano molte in giro.. cinesi, koreane.. e ogni regione, dal sud-est asiatico ai territori a noi più vicini, passando anche per Sparta, tutti avevano avuto già le loro gloriose lame. Per la lama giapponese, nella sua evoluzione avvenuta +/- dopo l’anno mille, si chiamarono a raccolta tutti i kami, furono messe in campo tutte le forze della Natura, implicazioni religiose e sovrannaturali che andranno a creare un manufatto che doveva avere qualcosa di altro... oltre al metallo forgiato per tagliare. Si narra che agli albori del Kamakura un tal Go-Toba, chiamò a se i migliori fabbri di spada, tredici per la precisione, per produrre lame con caratteristiche speciali.. ne venne fuori la Kiku Ichimonji. In quel momento si stava cambiando la storia, nel produrre una lama superiore... oltre alla lama.. si stava forgiando un popolo. Per questo, quando si cerca una lama giapponese, non ci si può fermare alla ricerca di specifiche caratteristiche, a meno che non ci sia uno specifico “uso” nella richiesta.. (salvo già esserne edotti) e per questo viene richiesto a noi novizi di fare un passo in più nella comprensione «del perché» di queste lame e delle loro caratteristiche. Non è che poi le nebbie si diradino, anzi.. ma avremo una visione migliore di quello che c’è di fato scritto su queste lame (intendo proprio la lettura del pezzo di metallo), che dopo duemila anni fa ancora parlare e discutere genti di tutto il mondo (poche, a dire il vero), che vanno a scavare attorno alle semplici capacità di taglio o al mito del samurai.. e passando per quello che chiamiamo tradizione e sublimando diversi aspetti, portano questo manufatto -con pieno diritto- nel mondo dell’Arte. E' tutto già lì .. il comprenderlo include un percorso e questo percorso, in questo forum, viene chiamato studio della lama giapponese. Poi sia ben chiaro che ognuno segue le proprie passioni come crede.. mica dobbiamo esser tutti contadini o giardinieri.))
  4. .. per favore smettetela di parlare di sottoinsiemi!!!! (smile please) Si potrebbe dire "la dura".. ma a pensarci bene, è la normale vita del Bushi. Di fronte a lui stava il suo riflesso e la sua onda .... emozione e probabilità erano oramai nulle, restava solo il problema della misura. Tre i passi tra i due .. in quella staticità il samurai . . . in apnea, immobile, un leggero movimento della pupilla, una sola. Il quarto passo sarebbe stato il primo e avrebbe risolto la sovrapposizione di stasi. Il movimento avrebbe incontrato un ostacolo e determinato il collasso di un'ombra. Ma fino ad allora, sempre in apnea, i due erano allo stesso tempo vivi e in egual misura morti. Sopra il loro cono d'ombra la Natura, silente nel suo crepitare, come uno spettro che osserva immobile il rumore che s'appresta a venire e un attimo dopo scompare. [- per non andare troppo in ot.. in quei casi l'età della lama o la sua politura o il tipo di hamon non erano di grande aiuto.. Il collasso della propria ombra poteva essere evitato dalle capacità di apnea. Madre Terra s'apprestava a raccogliere altro sangue, che nel tempo trasporterà sino al fiume, dove anziani uomini raccoglievano la sabbia per poi fonderla e tirar fuori altro materiale da forgiare nuovamente.-] Vita e Morte delimitate in un'onda di probabilità.. in un arco caratterizzato dalla luce.. che qua chiamiamo sori. (nella vita reale, oramai più che torii è un saki-zori.. generalmente intorno ai cinquanta.))
  5. betadine

    Per gli amici Giapponesi

    Continuando con il libretto, gli autori, prendedosi in giro, consigliano dei testi per chi volesse approfondire.. (ed io non posso esimermi dal condividere quel poco che riesco a tradurre (??)) riporto testualmente.. «Poiché la descrizione di Utaruta non è molto preziosa come materiale, a coloro che vogliono scavare più a fondo (dicepropriocosì.. り深くのめり込みたい 方は - Ri fukaku nomerikomitai kata wa) si suggeriscono testi specializzati. >> Handbook of Japanese Sword Mitsuo Shibata, Kogei publishing 1998 ・ 刀剣ハンドブック 柴田光男 光芸出版 The easiest primer on swords. The author, the late chairman of the Company, was familiar with the sword appraisal on the “Everything Appraisal Team” being aired on Tokyo Channel 12. >> Swordsmith Daikan Kazuo Tokuno, Kogei publishing 2013 ・ 刀工大鑑 得能一男 光芸出版 It is a handy swordsmith's dictionary that has been popular for a long time, and it is often described as "easy, easy, and easy to understand". In this edition, the illustrations such as the cutting edge, blade, stamp and figure of the previous <final edition> have been drastically replaced to make them clearer and cleaner. In addition, the paper is made of high quality and thin, making it more handy. It is similar to the <Taiko version> that surpasses the <Decision version>. >> Nihonto Jiten - Encyclopedia of Sword Kazuo Tokuno, Kogei publishing 2000 ・ 日本刀事典 得能一男 光芸出版 >> Japanese sword encyclopedia History group editorial department Gakken publishing 2006 ・ 日本刀事典 歴史群像編集部 学研 >> Japanese Swordsmith DIctionary (Old Sword Edition) by Yoshio Fujishiro and Matsuo, published by Fujishiro Shoten ・ 日本刀工辞典 藤代義雄 It is a book published before the war, but it is a representative masterpiece in the sword world. From master craftsmen to ordinary craftsmen, stamps and explanations are given for each individual. Sharp center (Nakago) The illustrations have been a feature of the book since its publication, and it has a strong reputation whether it is true or false. (Sword name, Iroha order) >> Japanese Swordsmith Dictionary (Shinto) by Yoshio Fujishiro and Matsuo, published by Fujishiro Shoten 1961 (ris.2001) The Japanese Swordsman Dictionary is divided into two volumes: old swords and new swords. The new sword edition will cover swordsmiths from Keicho to the present, so there are many swordsmiths who have many opportunities to see them, so if you buy them first, this may be better. (Sword name, Iroha order) >> Illustration - Japanese sword Taizen-definitive edition Kazuhiko Inada (Author), History Group Series Editing Department 2006 ・ 図説・日本刀大全 歴史群像編集部 学研 >> Edo no Tente Masanobu Ide, Satobun publishing 2004 ・ 江戸の十手コレクション 井出正信著 里文出版 >> Basic knowledge of Japanese sword appreciation Nobuo Osakawara, Shibundo 1994 ・ 日本刀の鑑賞基礎知識 小笠原信夫 至文堂 >> Appreciation and appreciation of Japanese swords (Practical Encyclopedia) Hideaki Tsuneishi, ed. Kinensha 1967 ・ 日本刀の鑑定と鑑賞 常石英明 金園社 >> New Selection of 100 Noteworthy Japanese Swords (新・日本名刀100選Shin Nihon Meitō Hyakusen) K.Sato, ed.Akita Shoten 1990 ・ 新・日本名刀100選 佐藤寒山 秋田書店 >> “Special exhibition Japanese weapons.. Tokyo National Museum”, catalogue 1976 ・ 日本のかたな 東京国立博物館カタログ >> “Bizen Isshiki Gorgeous Japanese Sword of Sano Museum of Art” catalogue 2007 ・ 備前一文字 佐野美術館カタログ >> Japanese sword talk Fukunaga Shiken, ed. Yuzankaku Shupan 1989 ・ 日本刀よもやま話 福永酔剣 雄山閣 >> Japanese Sword Encyclopedia M. Honami, Nihontō Taikan Hon'ami Kōson ・ 日本刀大鑑 本阿彌光遜 日本刀研究会 Tanto per non lasciare solo parole al vento, e lungi da me consigliare o pubblicizzare rivenditori "onthenet", vi volevo dire che nella ricerca dei titoli in giapponese, molti di questi testi (sopratutto i cataloghi dei musei) sono reperibili in rete, anche in edizioni originali, usati e, talvolta, per pochi yen. (nel caso.. alcuni titoli li trovante anche in english, altri solo in jap.) Per i più curiosi.. se siete arrivati fin qua ... cercando i testi "in jap" ci sono diversi siti dove il materiale è consultabile e dwn.. a volte col menù in inglese (tipo questo.. https://dl.ndl.go.jp/info:ndljp/pid/1116191?itemId=info%3Andljp%2Fpid%2F1116191&__lang=en Nihon tōkō jiten. Shintō-hen, Fujishiro Yoshio-cho .. -cho, sta per "scritto da") Lo so che l'avreste scoperto da soli, o forse già li conoscete, ma nel dubbio..)) (qua c'è tanta roba.. http://www.tokensibata.co.jp/book/ https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=ja&tl=en&u=http%3A%2F%2Fwww.tokensibata.co.jp%2Fbook%2F
  6. betadine

    habaki

    Di nulla Walter .. anzi, nel Giardino (eddove sennò) c'è un supplemento mito-botanico.
  7. betadine

    il Giardino Giapponese

    Questo piccolo intervento botanico (quale post migliore) nasce da un habaki, che gentilmente Walter ha condiviso sul forum. Anzi, Walter ... ssarà pur vero che ti ho modificato una cornice, ma ricordando le tue azalee e immaginando il tuo pollice verde.. continuo a ravanare attorno al tuo bellissimo habaki. Nello specifico, la pianta in questione rappresentata come hauchiwa non penso sia canapa, ma una Fatsia o Aralia (Fatsia japonica). Puo raggiungere anche 14,5 m di altezza, ma con una buona potatura è possibile contenere la dimensione della pianta. La sua adattabilità la rende ideale per chi non ha grande esperienza di piante d’appartamento. A fine estate/inizio autunno la pianta allevata all’aperto produce grandi ombrelle di fiori bianchi, ma ciò accade solo raramente su piante coltivate in casa. La cultivar "Variegata" presenta coloriture bianche o crema sulle foglie, mentre la "Moserii" è un tipo più piccolo e cespuglioso. Questo notissimo e vistoso sempreverde è molto apprezzato per le ampie foglie lucide e verdi, simili a mani giganti, che misurano da 15 a 45 cm di larghezza. Araliacee -- Orgine: Giappone, Taiwan Nel caso.. in buona esposizione di luce, ma mai direttamente ai raggi del sole. L'irrigazione deve essere regolare affinché il composto resti umido, ma senza eccessi, si innaffia solo per tenere il composto appena umido. Fertilizzazione .. è' consigliato fornire un po' di fertilizzante liquido ogni 2-3 settimane La riproduzione avviene per talea da germogli ben sviluppati in primavera; si tratta la zona di taglio con ormoni radicanti in polvere,e quindi si piantano le talee in vasetti di 7 cm, in un miscuglio di torba con 1/3 di sabbia a circa 25 °C. Si consiglia inizialmente terriccio universale da vaso misto a torba. L'osservazione della pianta consente di regolare il giusto apporto di acqua; se le foglie si accartocciano, significa che la pianta si trova in ambiente caldo e secco, mentre se la pianta appare debole e le foglie si afflosciano significa che vi è un eccesso d'acqua. La crescita della pianta viene stimolata dalla rinvasatura da effettuarsi in primavera, con un buon composto da vaso, volendo, fino alla posa nel terreno. Tanto per capire di cosa parliamo.. Ma ricordandomi dove sono, torniamo al Tengu no uchiwa o “feather fan of a Tengu". Questi viene utilizzato come dispositivo per alterare la lunghezza del naso del tengu, rendendolo meno disumano, ma anche per produrre, al bisogno, un feroce uragano. Quest'ultimo uso non è sorprendente, poiché i tengu furono presumibilmente creati dalla furia del dio della tempesta Susanōō. Forse la storia più famosa che coinvolge il tengu è quella del guerriero Minamoto no Yoshitsune, il cui padre fu assassinato durante una grande faida tra i clan Minamoto e Taira. Sua madre fece un accordo che gli permetteva di rimanere in vita e il giovane fu mandato in un remoto monastero sul Monte Kurama, per vivere la sua vita di monaco. Al giovane Ushiwakamaru Yoshitsune era stata segretamente raccontata la verità, da sua madre.. e lui voleva imparare a combattere per vendicare la morte di suo padre. La montagna era anche abitata da un tengu straordinariamente potente di nome Sojobo, che ebbe pietà del ragazzo e gli insegnò a combattere. Molte stampe ukiyo-e raffigurano Ushiwaka che costruisce una spada di legno e si allena con un tengu dal becco selvaggio, mentre Sojobo osserva.. sotto forma di un prete umano. ALtre notizie riportano che i konoha-tengu sono associati a Sarutahiko, il dio Shinto degli incroci, dei sentieri, del superamento degli ostacoli. L'associazione nasce probabilmente dal lungo naso del dio simile a una proboscide. Secondo altri studiosi però che i tengu deriverebbero dal dio Susanōō e che le loro caratteristiche aviarie li avvicinano anche ai Garuda della mitologia buddhista. Penso che l'artigiano che ha prodotto quel habaki, ha volutamente cesellato per quella lama, nella semplicità, una grande simbologia .. [.in quei piccoli nove spazi attorno al vuoto che li unisce.]
  8. betadine

    Per gli amici Giapponesi

    Grazie per l'informazione.. ma non ne faccio una questione economica, ne di tempo. Una lama ha passato anche centinaia di anni per arrivare fino a noi, e questi ragazzi sicuramente han speso tempo per tirar fuori questo libretto, già anni fa.. quindi il tempo non rappresenta un problema. Ma al tempo stesso è "il tempo" che mi interessa .. il tempo per non dimenticare .. E' questa la parte che più mi interessa, al pari della loro speranza che venga letto da qualche parte in rete. >> perché non ci sono molti libri di spade per bambini, perché ci sono molti anziani .... perché han provato a produrre sentimenti facili usando frasi codificate e usando termini netti << La loro passione li porta a divulgare qualcosa che sta passando, che potrebbe restar nell'ombra. (basta guardare il sito del museo di Kyoto per capire .. https://www.kyohaku.go.jp/eng/index.html .. l'ombra o la nicchia, che noi qua, come in altreparti appasionati, cerchiamo di illuminare.) La mia perplessità, più che nel tempo e nei denari, sta nel cercare di mantenere un sottointeso impegno che prendo ogni qual volta che allego qualcosa da qualche parte. So per certo che "la base" è rispettosa delle regole non scritte, ma ho sempre il timore che quel patto tacito possa essere non compreso o, peggio, scardinato dall'intento di chi quel lavoro l'ha fatto e messo a disposizione della comunità, senza riserva alcuna.. autorizzando un disinfettante qualsiasi a farne ciò che ritiene più opportuno. (L'altra difficoltà è che "iamatologo" non sempre presuppone la conoscenza specifica dei termini che ci frullano spesso davanti agli occhi.)) Vedremo ... (poi sicuramente non interessa a nessuno un token-manga-tips.. e son solo io che mi faccio questi voli pindarici (digressioni o pippe mentali, che dir si voglia.))
  9. betadine

    Mi presento

    ... considerato che sei “votato al sacrificio” .. nella sezione Libri troverai i “Fondamentali” per cominciare questo percorso. (oltre, ovviamente, ad una infinità di thread presenti nel Forum. Benvenuto
  10. betadine

    Per gli amici Giapponesi

    ... sarò anche romantico, sicuramente scemo, ma a me questo manualetto per ragazzi e chi l'ha ideato, affascina molto. (stavo anche pernsando di chiedere a MS, un noto esperto, di tradurlo.. vedremo.) Intanto ho ""tradotto"" il Prologo (evitando talvolta e volutamente «la grammatica» .. mi pare più consono al rigore giapponese.) Si lo so che son cose risapute, e forse l'etichetta è già meglio spiegata anche qua, ma come detto nella premessa, volevo fare un omaggio ai ragazzi, o meglio, ai "Topi a cui piacciono le spade" che si sono dedicati a scrivere ed illustrare questo lavoro, con la speranza che venga letto da qualche parte. Buona lettura, CORSO DI SPADA ELEMENTARE "La prima spada giapponese” A proposito di spade giapponesi Le spade sono beni culturali che vantano un mondo unico in Giappone e sono state tramandate come armi, oggetti sacri e tesori da quando il Giappone è stato istituito. 日本 Si dice che la spada giapponese sia viva e, si può dire che vive insieme con l'anima di un samurai, ed è ora l'orgoglio del popolo giapponese. Proteggi e trasmetti questa cultura di spada giapponese alle generazioni future. Penso che sia un obbligo fare. Per coloro che hanno le spade o stanno pensando di acquistare. Le spade sono un'importante proprietà culturale del popolo giapponese, soprattutto per quelli che hanno spade antiche. Il punto è che la persona che ha una spada antica ha ereditato o acquistato il diritto di mantenerla. La spada è certamente di tua proprietà, ma non è tua, la sua storia continua. Non usarlo mai per le arti marziali come il taglio, lasciarla arrugginire o con scarsa cura. Per favore, non farlo. Se non può più essere conservata, vendila e lasciala ad un altro custode o chiedi a un museo di conservarla. 快 Collabora volentieri con la ricerca, lo studio e le mostre nei musei, ecc. in quanto proprietà culturale condivise da gruppi etnici. Per coloro che acquistano e ordinano nuove spade Soprattutto quelli che ordinano nuove spade, e quelle costruite su misura, sono quelle che ogni artigiano di spada fa con lo spirito della tua spada solo per te. Parliane attentamente fino a quando non sei soddisfatto. Si dice che un “ordinatore” esperto e rumoroso favorisca un artigiano. Si prega di considerare che la nuova spada paga per la sopravvivenza della cultura tradizionale giapponese, al fine di trasmettere e sviluppare la cultura, non solo per gli artigiani, ma anche i compratori sono necessari e importanti. Quando vedi una spada giapponese が あ る Ci possono essere momenti in cui vedrai la tua spada. È inoltre possibile partecipare a mostre di apprezzamento. Proverò a spiegare le buone maniere in quel momento. È fastidioso, come le buone maniere. Spero che tu lo veda diversamente. C'è un'idea del genere, ma è anche concepibile che quando la mostri, senza etichetta, non sarai in grado di mostrarla in seguito e può essere annullato alle parti il piacere di mostrarla. La spada è, per sua stessa natura, molto delicata e arrugginisce rapidamente o presenta scalfiture. E se arrugginisce o si segna, non andrà via senza rilevigare. Levigare costa denaro e levigare significa abrasione, quindi i beni culturali vengono consumati. Inoltre, la levigatura può introdurre nuovi difetti e carenze. Certo, c'è anche un lato come arma, ma la cattiva gestione è anche una fonte di lesioni. La tecnica di apprezzamento della spada è il risultato di una lunga storia di protezione della spada e prevenzione degli incidenti. Inoltre, la cultura giapponese attribuisce grande importanza al mantenimento della cortesia e dello stile. Penso che studiare le spade sia uno studio della cultura giapponese. Preparazione per l'apprezzamento Pulisci il posto dove guardare. Allo stesso tempo, non lasciare che il vento soffi, spegni le ventole elettriche. Questo perché, soprattutto, se la polvere penetra sulla lama, causerà segni di caduta. Lavati le mani. Questo è per pulirti le mani per gentile concessione della spada che studi. Inoltre, tenere un panno bianco con una mano sudata la macchia naturalmente, e tenere un nakago, sempre con le mani sudate, provoca anche ruggine. Se stai sudando, potresti voler portare il tuo asciugamano. Alcuni indossano guanti, ma non credo di essere davvero colpito. Può scivolare e causare rilassamento. (Tuttavia, l'apprezzamento dell'attrezzatura per la spada, in particolare l'olio colorato, aderisce rigorosamente ai guanti) 取 り 外 し Rimuovi tutti gli oggetti che potrebbero danneggiare la lama, come orologi, anelli, collane, ecc. dal tuo corpo. Se possibile, rimuovi sciarpe e togli le giacche ingombranti o i maglioni che potrebbero impigliarsi. Certo, per favore non guardare la tua spada con la borsa. (Sembra naturale, ma è abbastanza comune) È meglio evitare le minigonne quando si guardano su tatami. Suggerimenti per l'apprezzamento Non toccare mai la lama (la parte splendente) a mani nude. In particolare, ci sono alcune persone che toccano il confine tra lo stelo e la lama, che è chiamato «Tokuni togi tamari» (鎺 in basso). ま で Prestare attenzione a questo punto fino alla fine. Le persone che sono abituate a muoversi lentamente tendono a muoversi lentamente, ma si muovono lentamente e costantemente con la sensazione di fare appello a un certo movimento. E concentrati sullo spirito e apprezzalo. Non parlare っ て も perché anche piccole tracce di saliva non possono essere rimosse senza cura. Per favore, non parlare. In passato, per questo motivo, c'era un modo per aggiungere “una pagina vuota”. Non dondolare la spada. Le persone che praticano arti marziali come Iai e Kendo vorranno oscillare per vedere finalmente l'equilibrio, ma per favore non farlo. Il motivo a guaina bianca non è forte come quello preparato. Perché è solo per conservare la spada, si danneggia facilmente e gli occhi sono sottili. Ci sono anche casi in cui la carta viene avvolta sull'impugnatura. Non guardare dentro A volte una spada può essere vista meglio da una persona che da una mano, ma non guardare nella spalla. È la causa dell'incidente ed è facile parlare della spada. Quando ti allinei, allineati a una certa distanza dalla persona che sta guardando. Non monopolizzare と C'è chi monopolizza per molto tempo e cerca di guardarlo bene, C'è chi osserva a lungo per un migliore apprezzamento, ma sarebbe bello se la situazione fosse accettabile, e nel caso di una manifestazione ... Non monopolizzare troppo a lungo vuol dire dare alla prossima persona un'opportunità. Per favore Non strofinare con fukusa. 鑑 Quando si apprezzano oggetti pesanti come spade, usare fukusa o un panno di flanella preparato. Si consiglia di utilizzarlo solo quando è pesante e non può essere visto in sicurezza. Il panno di flanella è posizionato sul lato del gruppo di osservazione, ma quando lo usi, fai scorrere la mano dal basso e sollevalo, inoltre tienilo sottosopra. Questo perché non ha senso se l'olio è per le mani ecc. Aderisce alla flanella. E appoggiare leggermente solo il dorso della lama e sostenerla. In questo momento, a volte si vede far scorrere la lama sulla flanella e guardarla. Mi dispiace Quando si cambia la posizione di supporto, sollevare la lama dalla flanella e spostarla. Se noti che rimane dello sporco o dell'olio, è possibile pulirlo con una flanella, ma informare l'organizzatore per farlo. Alcune persone usano una flanella per vedere la profondità della trama e l'irregolarità della struttura, mi dispiace. Non applicarlo su una superficie piana (刃先 il tagliente) poiché potresti causare danni(傷 lesioni/segni, alla lama) o essere ferito. Modi di apprezzamento Primo, lieve inchino 精神 Daremo un arco spirituale per mostrare rispetto alla spada che ha vissuto per molti anni, al creatore, ai gestori del passato che l'hanno conservata fino al presente e al proprietario che l'ha prestata all'apprezzamento. E per favore, concentrati su apprezzamento e spirito d'ora in poi. Afferra la tua spada Innanzitutto, afferra saldamente. A questo punto, solleva la lama dal cuscino senza sollevare l’impugnatura che si afferra. Galleggia delicatamente senza tirare la spada, poiché sul cuscino potrebbero trovarsi oggetti estranei. A volte le persone guardano sul cuscino con le spade che si girano, ma non si fermano mai. 姿 Tenere la lama a sinistra e l’impugnatura in verticale e raddrizzare il braccio afferrato. (Nota che l’impugnatura è verticale, non la lama) Quindi, controlla l'ordito e la lunghezza della lama. Successivamente, osserva come sono realizzate la scultura e la forma della lama (spessore, forma della cresta (boshi), ecc.). Guarda la lama. La pesante lama è sostenuta da una flanella e la lama viene osservata con la sorgente luminosa della lampadina a incandescenza di fronte. Penso che la lama sembri splendente prima e dopo la luce forte. Osservare anche il riflesso dello sfondo. In questo momento, controlliamo di nuovo l'ordito della lama. Guarda il Jitetsu 引 き Avvicina la spada e osserva le variazioni con la luce sopra. In questo momento, potrebbe essere più facile vedere le attività della lama. In questo momento, con il corpo di lato, scorri in parallelo restando fermo. Per l’impugnatura: a meno che non siano stati aperti (estratti) in una esposizione di apprezzamento o simili, lascialo fare al proprietario prima di agire. Osserva l'iscrizione e i segni del file e osserva il colore della ruggine. In questo caso, è facile danneggiare sotto il piano di affilatura, quindi fai attenzione. Quindi posiziona delicatamente la spada sul cuscino con la lama (tagliente) a sinistra. Si diceva che se in questo momento metti giù la cresta (boshi), c'è il pericolo che il bordo venga catturato e segnato se lo fai, quindi circa 45 gradi, alza un po' la lama e senti che arrivi giù. Poi lasciala. Quando hai finito, inchinati leggermente e passa a quella successiva. Sempre lentamente. Bene
  11. betadine

    habaki

    La mia ipotesi è già smontata.. va a cozzare con «il ventaglio di piume» (che trovi nel già allegato .. Mon_JapaneseHeraldry&HeraldicFlags) Avevo pensato ad una sorta di richiamo del "mon" del casato, utilizzando un solo petalo ribaltato del malvone .. Mentre su diversi siti, all’espressione Tengu no uchiwa, viene affermato che "The hemp palm has been used for other things used in a Japanese home. .." A kind of fly swatter is also called the Swatter of a Forest Goblin .. quindi una sorta di amuleto schiacciamosche (o elusive-swatter) in una foresta di mostri. Il motivo della palma di canapa era particolarmente popolare durante il periodo Heian, perché era sia un simbolo aristocratico come era stato in Cina, anche a causa del suo esotismo. Un sito riporta che occasionalmente fu successivamente usato come stemma di famiglia o mon.. ma non dice altro di più specifico. Tengu no ha-uchiwa 天狗の羽団扇 Shuro mon "feather fan of a Tengu" o "ventaglio di piume di un Tengu" Dal citatato allegato.. 409. Ventaglio di piume (hauchiwa). Questo era principalmente un oggetto religioso per l'uso nel tempio. Il design si basa sulla foglia di palma - confronta il n. 156. Il ventaglio di piume e la foglia di palma possono essere difficili da distinguere. Hauchiwa Shuro ... a questo punto restano sospesi i riferimenti con un Clan specifico e/o con l'individuazione della città/dominio di Nagasa. I'm sorry, Walter
  12. betadine

    Presentazione

    Chiara .. così è difficile difenderti. Nel link che segue, potrai visionere una collezione di "tosugu", che potremmo definire accessori di una lama. (i cugini.. se i nostri son francesi, prendi un mappamondo e guarda chi c'è a sinistra del Giappone.)) Non che siano meno importanti, ma, nello specifico tagliente ambito, raramente ne han fatto un oggetto d'arte. https://www.japanische-schwert-galerie.de/pages/en/antique/about-tosogu.php Per meglio farti/vi comprendere .. allego una dispensa di G.Schiller (L'invito, anche per te, è quello di entrare in questo particolare mondo-nihonto.. ) KoshiraeHistory.pdf
  13. betadine

    habaki

    Walter.. mi sono permesso di fare alcune ricerche e una supposizione. Premetto che la base di tale ipoesi fa fondamento sul "teorema del katanakake", e quindi potrebbe lasciar il tempo che trova, ma .. Son partito da questo .. Inbe Clan Besides all the random claims that have been made back in time and have been taken for granted, some recent studies started to investigate further on this subject. One of the most validated theory is that of Tagaya Ken'ichi that in his Shikaku Zasshi traced the origin of Oda clan to the Shinto priests's clan of Inbe. The Japanese historian tracked the movements of the clan, originating from Echizen, owners and protectors of the above mentioned temple of Tsurugi, and how it found its way to Owari. It's nice to see that even the Tairas find their spot in this theory, as the mother of the ancestor of the Oda Clan was of Taira descent. The symbol of the Inbe was the asa-mon, the hemp leaf, or marijuana. This kind of symbol was traditionally tied to Shinto priests of that area because it was connected to the production and trade of hemp clothes, and because, obviously, for the effect of marijuana, used during the Shinto rituals. The debate is still open on the issue but it's interesting to note how in both Taira and Inbe clan, the members were ultimately delegitimated by their arch-enemies, the Minamoto in the first case and the Nakatomo in the second. --Probably claiming descent from the Fujiwara would have been a luckier pick for Nobunaga! If you're up for further investigation of the issue, I suggest you to read this article, too, that leans towards the Fujiwara theory and offers some wonderful historical insights. I used it as an information source for the various theories available. Another credit for this post goes to World of Kamon, where Ifounf the pitctures oh the emblems of the variuso clans. http://uesama-dango.blogspot.com/2014/04/about-nobunagas-ancestors.html .. in soldoni, tralasciando i CLan, dice che "quello" è il aka-mon, ovvero hemp, la foglia di canapa o la mariuana. Questo simbolo era tradizionalmente legato alla produzione e al commercio di abiti di canapa e, ovviamente, per l'effetto della maria, usata durante i rituali shintoisti. Tornando alla ipotesi, il Clan Oda e suoi aggregati insistono sulle provincie di Echizen ed Owari... bel lontane da Dewa. Arriviamo a Dewa.. pur sempre mancando il riferimento con Nagasa. Ampliando la visione sulla regione e con una piccola integrazione storica, troviamo degli interessanti accadimenti all'epoca del Ōuetsu Reppan Dōmei, ovvero di un'alleanza e una colazione politico-militare dei Domini di Mitsu, Echigo e Dewa, appunto, in occasione della Guerra dei Boshin.. che sostenevano lo shogunato TOkugawa, conosciuta come l'Alleanza del Nord. Questi i membri della Regione (dominio famiglia dominante provincia) Akita Satake Dewa Yonezawa Uesugi Dewa Shinjō Tozawa Dewa Yamagata Mizuno Dewa Kaminoyama Matsudaira Dewa Honjō Rokugō Dewa Kameda Iwaki Dewa Tendō Oda Dewa Yashima Ikoma Dewa .. ora se si va a sbirciare tra le varie famiglie e annessi casati, troviamo che diversi Clan avevano un «ventaglio» quale mon .. altri una rivisitazione, graficamente molto ben individuabile, del «mon» csd. principale. (un pò me la sto tirando, ma solo per non svelare del tutto l'ipotesi del mon riportato sul tuo habaki..)
  14. betadine

    Per gli amici Giapponesi

    ... dal baule delle meraviglie, condivido con piacere un simpatico libretto che si ripromette .. vabbè lo lascio dire a lui. »» Innanzitutto grazie e saluti Un anno dopo il lancio di questo progetto Utadome, grazie a tutti, sono stato in grado di farne una forma provvisoria. In questo mondo, sembra che non ci siano molti libri di spade per bambini, perché ci sono molti anziani. Ecco perché ho provato a produrre sentimenti facili usando frasi codificate e usando termini netti. Tieni presente che è un oggetto che spiega facilmente i difficili termini della spada giapponese. Stavo per dare una vasta gamma di spiegazioni in modo che anche i miei amici potessero divertirsi (ride) ma non sono una persona brillante, quindi mi dispiace se commetto un errore. A proposito, è possibile scaricare liberamente, ma il copyright è di proprietà di tutti coloro che hanno collaborato. E ristampare da qualche parte per scopi diversi da Utadome o utilizzarlo per fare soldi non è legale, Grazie Grazie a tutti coloro che hanno collaborato. Mille Grazie. Spero che venga letto da qualche parte in rete 24 dicembre 2007 Di Kiba @ Anonymous Pleasure Pensate che traslitterando "il nome nel titolo in basso", 刀を好むトピ , vien fuori che gli autori sono .. Topi a cui piacciono le spade Qua intanto riporto il sommario (anche se il termine "riportare" è abusato, ma prendetevela con gooogl), poi vedrò di fare qualcos altro.. (certo è che se ci fosse qualche made in Japan or japan's pupil sarebbe gradita cosa.) index .. ○ Ichimonji La magnificenza di Shigeka Choshi (Higashifumaro) ○ Rob 60 cm di spada e lunghezza della lama della classificazione Wakizashi ○ è una spada fabbricata da un mezzosangue ○ Per l'odorato standard Minoma Bizen Boiling è il castello Yamatoyama ad Aishu ○ L'altro Tamba è Kyoto e Osaka. ○ Alla spada del tesoro di Heike, Kokarasuma ○ e la barca spada sono uguali. ○ Cile Cile e crepe standing crepe skin Aoae (Ken Tsunemitsu: Nobiba) ○ spada Re Army spada Yasukuni e spada Showa ○ Nu Chi è il Lord Akabane Sword restituito? ○ Kuniki Isemori, il gambo di denaro senza rivali ○ Fabbro donna Campo di riso raro Kunishige (Higashifumaro: Nokiba) ○ Osservazioni di fabbri antichi e moderni che trasmettevano il rango dell'opera (Kokiba: Nokiba) ○ o guaina di squalo in fiore di prugna Fiore di Takamine (Ken Tsunemitsu: Nobiba) ○ Yo Yutomura Tadashi Box Crests (Yukiyasu) ○ La piccola pelle di crusca di riso di Tadayoshi su cinque ○ La pelle Yakumo di Le Retsuko nella lama diritta ○ Guaina Shiro brava ad entrare (Higashifumaro: Shino) ○ Montare la spada con una lama affilata (Tofu Maro: Nobiba) ○ È necessario svegliare la lama dormiente e attendere (Ken Tsunemitsu: Nobiba) - ○ La naginata è una figura di Shizuka e Tomoe ○ La Kokuto Shun: una lucciola che ondeggia in un sogno ○ Mu nessun nome è l'origami di Honami ○ U Utada è un prestigioso orafo di Kyoto. ○ ゐ Il lavoro dell'istituto è il crisantemo del crisantemo. ○ di Nodachi Daidachi Yoshino Asa (lettore sconosciuto: Utsukura) ○ Il problema giapponese della cura di te (Shino) ○ Kurigara è Shingyokuso e tre strade (sconosciute ai lettori: Nobiba e Tsunemitsu Ken) ○ e dopo la nuova spada composta nel file (Nokiba: Nokiba) ○ Ma centro provinciale di Yakken (professore sconosciuto: Nokiba) ○ Ken Kenshin taglia Shingen Azuki Nagamitsu (Kokiba: teschio di pesca) ○ La spada Kaito della civiltà Fu è anche sciabola di tipo occidentale (Nokiba: Shino) ○ Questa vecchia teoria retrospettiva sulla spada Shoko Niko Masahide Mizuko __ ○ Eh, Nobuhisa Kikuchi è un fabbro (rana del vento orientale: Nobiba) ○ Te Iron Making Tatara's ball steel (Nokiba: Nokiba & Miharu) ○ Oshu antica spada in memoria del cedro Aya ○ Tre cose: piccoli petali, ostriche e tre bulbi oculari ○ La volpe Aoi Hajime Kazuki Munechika ○ Yu Elegante equipaggiamento esterno che può essere utilizzato su vecchie spade ○ Il primo è il dio del fabbro (Higashifumaro: Shino) ○ Miyabi-Naru, un'arma da taglio che vola in passato ○ Il villaggio di Yamato Kaji dove lo Shintoismo e il Buddha si calmano (Higashi-fumaro: Nokiba) ○ ゑ Fiore Shintohana Edo e Osaka (Higashifumaro: Nokiba) ○ Pelle Hijiki Pelle di corteccia di pino di Noriju (Ken Tsunemitsu: Nobiba) ○ Anche le cinque spade del mondo d'onore del samurai ○ Seki Sanbon Rokukangen L'odore del vero tre cedro ○ La figura è una variante del coltello da cucina Masamune (Tofu Maro: cranio di pesca) ○ Sulla cresta imperiale della Strada d'oro di Kyoto, nella corte imperiale Non resta che augurarvi una buona visione.. KatanaKaruta.pdf
  15. .. sulla metallurgia c'è una discreta dispensa di un olandese, Jacques van As. zwaarden-met-yakiotoshi-VNWpub.pdf Lo so che l'avevo già postata e che è in olandese .. ma dopo l'eclissi di Alan Turing, in linea di massima, non è un grrosso problema.

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...