Vai al contenuto

betadine

Socio INTK
  • Numero di messaggi

    2051
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda betadine

  • Rango

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Marte

Ospiti recenti del profilo

24303 lo hanno visualizzato
  1. .. si la pancia l'avevo classificata come dici tu (parte del radicale abbastanza grossolano). Non sapevo della "preferenza del Markus.. ma se stiamo nel tardo Muromachi, sempre per quello che lui riporta, la firma si portava appresso diversi suffissi regionali-ju. Grazie per le info. p.s.(non me la voglio tirare.. ma avete notato l'etichetta personalizzata al periodo e all'evento??')
  2. Dai si ... smitizziamo speremus confidium
  3. Intanto grazie.. mi permetto di suggerirti di allegarlo nel post "Minamoto no Kiyomaro" (almeno troveremo sempre una sorta di monografia accompagnata da un video).
  4. Considerato che continuiamo sempre a girare intorno ad una firma in vendita, anche senza principesse, approfitto per porre un quesito. Manuel ... (ma è ovvio che vale per tutti) oltre a traslitterare i kanji.. non trovi questa firma un pò "inusuale"?? Mi spiego meglio.. Chiaro è che non stiamo parlando dell'allievo o del figlio di Masamune e quindi, seguendo Markus Sesko ci dovremmo spostare tra lo Shinto e lo Showa, arrivando al Meiji. [dove il kanji riportato da MS sembra essere più simile a questo 広 , che non agli altri tipi di Hiro .. (1-裕, 2-寛, 3-浩)]. Ora .. i tratti riportati son discretamente diversi dal canonico "Hiro" e appare una strana pancia. Passi il "Mitsu" .. (si sa son ferri a incidere e qualcosa potrebbe sempre andar storto) Ora la domanda.. (premettendo che sicuramente ci saranno stati diversi artigiani che anche sulla scorta della famosa lama di Hayami Tozaemon Mitsutaka -uno dei 47 ronin- avranno usato tale nome) a te sembra coerente ??? Di seguito alcune firme prese da Japanese sword index (oshigata) e altri .. Qua un altro Hiromitsu 広光 del periodo Bakumatsu (1853-1867, Edo era.. Ansei, Man'en, Bunkyu) che però riporta anche un "Saku" 作. tantoperesserchiarifinoinfondo.. non pretendo di autenticare nulla .. una semplice considerazione su una firma. (solo chiacchere da Forum su una lama in vendita nella baia.))
  5. ..speremus confidium.
  6. ... ma siccome non so n strnz fino all'osso.. consiglio, per il prossimo parere, scrivere .. ho visto una lama in offerta, potreste aiutarmi a tradurre la firma ?? (almeno un pò di ritegno e cortesia non guasterebbero).
  7. (non mi piace l'ambiguità, ma mi adeguo. Regola base del FOrum è quella di «non dare i consigli per gli acquisti» ... https://www.ebay.com/itm/Old-Signed-TANTO-Antique-EDO-Sword-Samurai-japanese-japan-Kabuto-Henpo-Menpo/333521621515?hash=item4da770120b:g:RhAAAOSwnxxeT5Fs
  8. betadine

    Ciao Larry

    ... vabbé .. lo faccio io un copia-incolla, ricordando che se la nostra giornata lavorativa è più semplice, possiamo dire grazie alle sue idee rivoluzionarie. ora sta discutendo con SanPietro che non capisce ”perché fare cose uguali, visto che siamo tutti unici.„
  9. betadine

    Ciao Larry

    ... incollala tu, la notizia. .. .
  10. betadine

    la giornalista e la tsuba

    Li produco io ... https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g188636-d6480192-r555778873-Beta_Classic-Antwerp_Antwerp_Province.html .. e Giovanna è mia moglie .
  11. betadine

    la giornalista e la tsuba

    Per non lasciare mai nulla in sospeso... Se ti piace puoi prenderla qua .. (vari modelli finiture prezzi) https://www.worthpoint.com/worthopedia/alva-museum-replicas-three-storks-1841064265 (Non vorrei che qualcuno pensasse che sia una autentica tsuba.)) Per Chiara... questo oggetti sono fatti e strafatti. Li trovi da Aliexpress (i famosi cugini) passando per vari "ka-gold" del medio e dell'estremo oriente. ... L'idea è bella che finita. .. e scusate se v'ho spento subito l'emozione.)
  12. betadine

    la giornalista e la tsuba

    (scusa Rob .. sul collo ..collana diadema un pò più su.)) ..aho... non fate vedere questo post a Chiara che poi sparscono tutte le tsuba in circolazione !!!!! se siete curiosi la tipa ha un post/blog/boh .. si chiama «le collane di GIovanna Pancheri» ))
  13. io penso, o meglio.. io credo che tutti te ne siano grati. Per l'impegno e per la passione che riponi nel tuo percorso. (.. e perdonate se parlo anche a nome vostro... ma non mi son trattenuto). Come al solito!! Un sentito grazie, Massimo san.
  14. (come al solito..) P er no n lasciar e solo parole alven to.. Dal mio database.. una interessante lettura (lame nella storia). JapanSwordSmiths.pdf source Academia.edu by J.Nandris.. Il periodo del Kantei si svolge da pagina 23 (ma credo che la troverete interessante nel suo intero.)almeno così spero..
  15. betadine

    Quel sottile filo rosso (sangue)

    (sottotitolo: invito al kantei) . . . se ne parlava pocanzi qua http://www.intk-token.it/forum/index.php?/topic/10004-una-tōken-costruita-in-corea/ e guardailcaso una lama appare all'orizzonte.. dove un giovane bimbo affrettava i suoi passi, mentre qualcun altro, sopra lui, era in affanno. Tra Giappone a Korea i passi divvenero corsa affannata e nervosa. Una corsa che porta all'invasione, e dall'invazione alle ritorsioni, guerra e pace e ancora guerra. A momenti alterni. Come un "hamon variegato" che raccoglie le gesta della memoria di un ragazzo ormai cresciuto che si appresta a forgiare la sua.. di memoria. Una memoria che si rifà al passato, affascinata e disturbata dal contorno che qualche parente o maestro va raccontando, mentra lui batte con un martello la sabbia indurita dal fuoco per plasmarla e lasciare, a sua volta, una memoria che nessuno mai interpreterà (forse) come tale. Nel mentre, lui cresce, ma anche se oltramare le cose van migliorando, i ferri son rimasti caldi .. Sekigahara è ancora intrisa di sangue, e intanto qualcuno scriveva «Possa lo Stato esser pacifico ...» ma ad Osaka un castello accendeva attorno a se un'altra miccia, e due Clan si affrontano.. Toyotomi Hideyori e Tokugawa Yeyasu. Da queste digressioni, talvolta qualcuno raccoglie un sottile filo rosso e lo segue in un percorso che lo porta a cercare risposte che la storia non ha mai dato. Nel caso.. ci pensò un olandese a lasciare una traccia scritta, forse pensando a memorie per le future genti.. forse per trarre un insegnamento da quelle disperate e inutili gesta o forse, ora come allora, solo come un semplice racconto, tracciato sul ferro di una lama. .. in breve si narra che diversi signori fedeli a Toyotomi Hideyori, figlio e designato successore di Toyotomi Hideyoshi, pensarono che sarebbero stati graziati e avrebbero dato fuoco al castello di Osaka per disertare e passare al fianco del nuovo reggente, Tokugawa Ieyasu. Ma .. morirono sul posto, spinti fuori dalle mura del castello da Hideyori. Alla fine, fu impossibile spegnere l'incendio che avevano iniziato. Così Hideyori e altri daimyo, che avevano perso il coraggio di combattere, si uccisero per seppuku, permettendo all'imperatore Tokugawa Ieyasu di riconquistare il castello. La lettera dice anche che circa 10.000 persone, tra cui i soldati di Hideyori, han perso la vita. Era il 1615. Volendo .. queste ed altre notizie sul Mainichi, un quotidiano pubblicato dal 1922 https://mainichi.jp/english/articles/20160922/p2a/00m/0na/005000c Questo il mio sottile filo rosso sul kantei solo per stimolare la curiosità di chi guarda e passa... Provare a leggere tra le onde di un hamon "stampato" su un pezzo ferro, talvolta, porta ad aprire porte interessanti. Non tralasciate il kantei ... voi che passate (provare non costa nulla, o meglio costa dedicare un pò di tempo, sottratto alla ricerca di un prezzo di un pezzo di ferro del quale ancora non conosciamo proprio nulla.)

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...