Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2022.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

betadine

Socio INTK
  • Numero di messaggi

    2768
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda betadine

  • Rango

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Marte

Ospiti recenti del profilo

38904 lo hanno visualizzato
  1. Gianluca.. in merito a quanto quotato prova a buttare un'occhio alla dispensa del MET, postata in "Libri e pubblicazioni".. a pag.16 tra i sugata, ma ancora meglio a pag.194 tra i koshirae, la forma pare essere molto dritta ed il periodo coincidere.., come meglio descritto (come tu ci hai giustamente riferito) anche a pag.197.
  2. .. allora, un piccolo passo. Come detto li ho contattati e il gentilissimo M° Amari del KKienn Budo Club di Palermo (http://www.kkiennbudoclub.it/index.html) ha prontamente risposto dandomi un ulteriore appiglio.. Trovò su questo sito Gunbai: Ancient Japanese Warfare (gunbai-militaryhistory.blogspot.com) diverse informazioni e poi collezionate. (tanto per... anche con lui concordiamo che l'interposizione di "sho shin" nella descrizione dell'ultimo quarto della lama, per indicare il monouchi è di palese e facile comprensione., sulla parte relativa alle misure ammette di non essere così addentro nello studio della spada giapponese, mentre anche lui non ha trovato coerenti alcune indicazioni su alcuni metodi usati dalle Koryu specializzate in Kacchu kenjutsu, considerata la passione per "la spada" nella sua primaria funzione sul campo.., trovando però utile per i novizi la dispensa nel suo contesto.) Comunque, ora il passo successivo sarà quello di inviarla al Gunsen History non sapendo ancora in quale forma.. (ti terrò aggiornato).
  3. Sperando di far cosa gradita (sicuramente meglio dell'altra) condivido questa pubblicazione del MET (2009) Per non appesantire il Forum (son 112megaB) vi indico il link del sito dove è ancora possibile scaricare la pubblicazione. Samurai arms and equipment are widely recognized as masterpieces in steel, silk, and lacquer. This extensively illustrated volume includes the finest examples of swords, sword mountings and fittings, armor and helmets, saddles, banners, and paintings from Japanese collections. Dating from the fifth to the nineteenth century, these majestic objects offer a complete picture of samurai culture and its unique blend of the martial and the refined. .. by Morihiro Ogawa Art of the Samurai: Japanese Arms and Armor, 1156–1868 | MetPublications | The Metropolitan Museum of Art (metmuseum.org) ..
  4. Enrì .. butta!! (cancella..elimina., non ci sono problemi. Il buffo non era riferito a quella frase, ma a varie descrizioni pratiche.) Non mi offendo, ci mancherebbe... e non ho mai preso in considerazione "lo spazio non infinito". I'm sorry
  5. Enrico.. se giustamente lo ritieni offensivo, hai tutti i mezzi per elimiare il post se ritieni che possa essere curiosamente buffo, lo potresti spostare in OT Probabilmente ho sbagliato in primis io a non postarlo direttamente in OffTopic tra le varie menate già da me postate. Saikeirei und Dogeza
  6. ... mi chiedi troppo. Mi pare che sulla scheda didascalica sia riportato "un tizio", per il resto non so se sia il lavoro di qualche adepto di un dojo palermitano che sembra coincidere con i "kkiennbudoclub" (.) Mettiamolo in "off" (così sta insieme a quella dispensa in giapp che DavideD prima o poi leggerà.)) A me, non essendo minimamente addentrato sulle armature, le tre distinzioni sono piaciute, al pari de l'intento omicida o del taglio segreto del tronco... Ho modificato il titolo, ma per lo spostamento dovrete pensarci voi.) Da una veloce ricerca ho la conferma che lo hanno pubblicato loro, proverò a contattarli per avere notizie e vedere se rintraccio l'autore o l'originale pre-traduzione.
  7. kkiennbudoclub (l'avevo scritto che era nel titolo.. Definizioni_Armi_Armature_Modalita'_kkiennbudoclub) Sul file purtroppo non sono riuscito ad entrarci (avevo notato anch'io alcuni termini strani e altri un pò discutibili, ma t'assicuro che non c'ho messo mano). Ho specificato anche che è un pò "così-così" ma sulle armature e su alcune csd. azioni ho trovato riscontri sulla terminologia (colpi o simili..) Se lo ritenete troppo sconcio si può spostare tranquillamente in off...
  8. Come da titolo condivido volentieri questo reperto reperito on-the-net.. Ci sono, oltre alle note nomenclature, una simpatica scheda didascalica sull'evoluzione, le classiche epoche che han caratterizato il sugata e diverse indicazioni che riguardano l'amato bushi nella sua interezza. Niente de che, ma simpatica e con alcuni «termini» forse poco noti.. Nel titolo dell'allegato anche la fonte. Buona lettura Definizioni_Armi_Armature_Modalita'_kkiennbudoclub.pdf
  9. ¡¡ allora le tue richieste sull'utilizzo erano motivate !! Spero che tu lo faccia solo per cultura (conoscenza) ... e non é solo, come ha ben sottolineato Gionjo_N, per motivi di cautela (a farsi male basta un attimo) ma per il fatto che non nasciamo imparati e studiare tecniche senza essere seguiti da un Maestro é veramente controproducente!! Ti faccio un esempio.. io son boscaiolo di sega, accetta e motosega e faccio anche il macellaio.. Quindi squartare alberi o bovini é pane quotidiano., mi sistemo i coltelli, anzi alcune mannaie le fabbrico io. Nulla a che vedere con l'uso di una spada.. Certo ci taglio i cocomeri o separo le ribeye, ma la Tecnica é altra cosa. Le Arti Marziali son altra cosa. Da solo non saprai mai se quella spalla é troppo alta e rigida o se quella gamba o anche un semplice piede son male posizionati. Non saprai mai se impugni bene o se la tensione di alcune dita é giusta.. e tralasciamo le rotazioni/proiezioni. . se "ci arrivi" per caso e nessuno te lo farà notare, rischio di viziare postura e movimenti, oltre che essere goffo. Tutti corriamo (peggio mi sento per il nuoto) eppure se frequenti una polisportiva la tua corsa cambierà (in meglio). Scusa se mi ripeto.. coltiva la cultura, lascia perdere ambizioni da "falciatrice d'erba o tagliabambú". Se la passione c'è, cerca una scuola. (se invece é solo per tua passione e cultura.. perdona questo invadente vecchio rompicoglioni). Con affetto, beta
  10. betadine

    Cos'è il Tatara?

    Super Francesco.. un Grande articolo e tante altre indicazioni. (sei pronto per il prossimo Libro..Tatara., e siamo quasi pronti per realizzarne una..) Veramente grazie per la condivisione
  11. Nell'augurarvi Buon Anno e ogni bene, condivido volentieri un "augurio" che, al pari del Manifesto dei Lavoratori -come monito e auspicio, ci ricordi che ce la possiamo fare .. 😇 💖 Il discorso del palloncino (βestratto da e di @LauraImaiMessina) 🎈 Ho imparato.. cosa significa scendere a compromessi con la vita, anche la più bella. Ho capito che se ne ami l'80%, è lì che ti devi fermare. 🎈 Che è bruttissimo, bellissimo e giustissimo sbagliare. 🎈 Che per alcune cose hai tutto il tempo, per altre quel tempo finisce. Che l'errore più grande resta credere di averne infinitamente. 🎈 Che la famiglia sono le persone che scegli, anche se non sono legate nel sangue. 🎈 Che l'età richiede un ribaltamento di prospettive, che è l'amare e non l'essere amati che dà più senso alle giornate. In buona sostanza conviene l'amore altruista più che quello egoista. ..un po' come quando ti danno un consiglio, sai che è vero, ma non riesci a sentirlo esatto per te. Poi però attraversi tutto il percorso, ed ecco che quella lezione è tua per sempre. 🎈 Che di naturale nell'amore non ci sia quasi nulla. Costruirlo, diventarne consapevole, è fondamentale. 🍀 .. e proviamo a ricordare che ogni volta che lo spostiamo fuori - attaccandolo a un qualche risultato, a una persona – dovremmo rammentare le parole di Astrid Lindgren: “Non voglio dire che è facile essere felice, ma mi sono accorta che la felicità deve sorgere da sé stessi, non viene dalle altre persone che ti stanno attorno."🎈 il mio augurio per l'anno che viene è che ognuno di noi - nel caso non l'abbia individuata - si avvicini a capire dov'è.. quella felicità ha origine in sé. BUON 2022
  12. .. e mentre la variante casertana de o’micron salta da un angolo all’altro del pianeta manco sia Namazu che la distratta Koi ha lasciato sgattaiolare dalla sua tana ci sono posti nel medio oriente dove si cerca di rivalutare il Medioevo e bislacche “leggi del taglione”, mentre aitanti giapponesi si fanno un giretto nella stazione spaziale come fosse un qualsiasi brico sulla piccola Terra si cerca di emulare il carnevale con non meglio identificate maschere.. chiamate mascherine dalle strane sigle, dispensando guardinghi e attenti baci. La Wertmuller ne avrebbe tratto sicuramente ispirazione per una sagace e tagliente trama con musiche di Sylvano Bussotti. In tutto questo “caos” senza capo, senza trovare un filo rosso, il rosso pianeta o meglio il suo satellite Gamenide ci manda segnali. Non si sa se siano gioiosi o di allerta, sicuramente "strani".. come appare strano che a poche ora dalla fatidica ricorrente cena nessun dito si è scostato dall’ordinario compito in corso… Forse una dimenticanza 😁😇 Ecco che allora, come fosse un disinfettante urticante e fastidioso, ho richiamato le mie e, tentando di collegarle a qualche neurone ancora attivo, sono qui a farvi i miei migliori auguri di Buon Natale. Volutamente Natale e non solo Feste.. non solo per ostentata e innata vena polemica, ma perché nella etimologia della parola è inclusa “La Nascita”. Una nascita che, almeno storicamente o per parte della popolazione, ha rappresentato qualcosa.. un appiglio.. generando una Fede a qualcosa di sovrannaturale. Beh, anche se questo virus ha ben poco di sovrannaturale, seppur forse manipolato, abbiamo tutti bisogno di appigliarci ad una qualche Fede… sia spirituale o più semplicemente terrestre.. e anche stavolta legata alla Scienza. Quella scienza dalla quale aspettiamo un segnale che ci riimpari a pronunciare la parola FINE. Ne abbiamo bisogno noi, ne hanno ancora più bisogno i ragazzi, dai più piccoli ai liceali.. abbiamo tutti bisogno di più socialità.. di consolidata e continua socialità. Esagerata o meno che sia, questa situazione sta allentando troppo le corde delle nostre già scordate chitarre. La buona notizia, anche se irrilevante, è che ho deciso di terminare il mio pippone natalizio. AUGURI A TUTTI a chi ha lame buone o farlocche, a chi più o meno tenta di capire qualcosa sulle Token. … come fosse la voce di Gamenide, il Principe dei Troiani .. Audio of Juno’s Ganymede Flyby - YouTube S’udì grande frastuono nella via, è passata fuori.. L’indicibile musica delle trombe di lama Mentre dai piattini arguti dei fanciulli è passata la musica innocente. Beta-Montale in un bar di Rapallo Auguri❣️❣️
  13. ciao betadine, scusa se ti disturbo, volevo chiederti un'informazione tecnica, magari a voi che ne siete più esperti... ho acquistato una katana per battodo in germania, la stavo acquistando da un negoziante a salerno ma non mi convincevano... gli ho chiesto se bisognasse denunciarle e mi fa, essendo armi sportive, non vanno denunciate a meno che non le sposti da casa e allora ti ci vuole il porto d'armi. E' vero? 

    1. betadine

      betadine

      Ciao G1 e perdona per il ritardo.. mi era completamente sfuggita la tua domanda. 

      La questione é semplice, Lama = Arma Bianca = denuncia Questura. 

      Questa é la situazione... che poi ti la gamba in casa.. ma se putacaso per un qualsiasi motivo "la trovano" passeresti un brutto quarto d'ora. 

      Per "motivi sportivi" devo dimostrarlo, ad esempio con l'iscrizione ad una qualche scuola. (non posso fare il tiro sportivo senza essere regolarmente iscritto ad un poligono). 

      Queste le norme. 

      Ciao,B

    2. G1an083

      G1an083

      Buongiorno Beta, come supponevo grazie mille gentilissimo 

  14. Benvenuto Riccardo (anche se un mese è passato) il koshirae è molto bello e particolare.. fuchi, kashira e kozuka sono veramente belli (una gran brella manifattura). Non so se sia stato cul.., ops, un caso fortuito o un buon occhio e un buon gusto, ma credo che anche la lama possa riservare belle sorprese. Con un koshirae così particolare ... (certo può essere postumo e/o posticcio) .. ma potrebbe anche essere di una LadyTomoe o di una "gozen" particolarmente attiva. Suerte.. (se l'hai messa nelle mani di Massimo Sensei stai sicuro che qualcosa -almeno a livello di notizie- ne verrà fuori)
  15. Perdona G1an per la mia superficialità(svista) e benvenuto in questo Forum.. (il ritardo, e la svista, sono miei). Nel Forum troverai molte indicazioni e curiosità su questo infinito mondo-nihonto. Sul "maneggiamento" posso solo suggerirti -qualora ti trovassi nell'occasione di averne una tra le mani- che va evitato qualsiasi contatto con la lama.. un panno o dei guanti aiutano. Generalmente si tocca/impugna solo il nakago e si cerca di sbirciare, aiutato dalle luci, una quache attività della lama (da qualche parte qualcuno aveva postato alcune indicazioni, ma non riesco a rintracciarle). Per ora ti posto questo link .. http://www.intk-token.it/forum/index.php?/topic/9897-check-list-per-avvicinarsi-al-mondo-della-spada-darte/&tab=comments#comment-115186 confidando che qualcuno più esperto (e con migliore memoria) ti possa aiutare. Mi pare di capire che sei di Napoli e so che (anche se in epoca epidemica le indicazione vanno prese con cinica riserva) c'è il M° Edoardo Borghese, ex judoka - conosciuto da illo tempore, che da diverso tempo dirige un dojio di katori/iaido. Lo so per certo (o almeno era così fino a pre-pandemia) perchè il maestro, se non erro era il '91, partecipò agli storici incontri estivi con Sugino sensei. Credo che un pò di pazienza qualcuno molto più addentrato di me ti possa dare molte più indicazioni per coltivare la tua passione e la ricerca. un saluto dall'orso beta. (Confido sulla tua ironia in merito alla mia risposta.. ma devi riconoscere che la tua domanda «sull'utilizzo» è molto ambigua e il mio grado di Wakagashira imponeva quella risposta.))🤣🤣 ps.. Sakura no michi, via Terracina 429 (NA) .. La via del Ciliegio (ho fatto una piccola ricerca e pare che ancora sia in attività)

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante