Vai al contenuto
tarantism

Quale Arte Marziale Pratichi O Ha Praticato

la disciplina preferita ?...?  

155 utenti hanno votato

  1. 1. la disciplina preferita ?...?

    • karate
      29
    • kung fu
      12
    • thae koundo
      1
    • whushu
      2
    • thai boxe
      3
    • kendo
      23
    • judo
      18
    • capoera
      1
    • kick boxing, full contact
      4
    • aikido
      40
    • ju-jutsu
      23


Messaggi consigliati

votate la vostra disciplina praticata o che avete praticato o solo la preferita per i non praticanti

 

direi di tralasciare tutte quelle discipline tipo aeroboxing che come nascono... muoiono l? :P

 

P.S. scusatemi per eventuali errori e correggetemi nel caso, grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io ho praticato parecchio Aikido, che ? la mia preferita, ma ho provato anche Judo, Karate e Jeet Kune Do.

Avevo provato anche street fighting nella palestra di un mio amico, ma dopo che ho quasi spezzato un braccio a uno e sdraiato in terra quello che insegnava, ho capito che il livello non era un granch



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

anch'io ho praticato judo, ma per poco tempo.

ho smesso perch? eravamo rimasti troppo pochi perch? gli allenamenti fossero interessanti e divertenti e avevo sempre meno tempo libero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho praticato Karate per un p? ma non mi appassionava molto.

 

Sono anni che voglio iscrivermi in una palestra dove praticano Aikido, che ritengo una delle arti migliori non solo dal punto di vista fisico ma soprattutto mentale. Per vari motivi per? ancora non l'ho fatto.

 

Purtoppo troppi ragazzi si iscrivono in una palestra con lo scopo di potersi difendere nel caso di una rissa. E' un approccio sbagliatissimo. Le arti marziali sono una filosofia di vita atta a rendere fisico e mente uniti in armonia.

 

Se poi qualcuno vuole proprio attaccarvi....ben venga la difesa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me personalmente dal punto di vista difensivo il judo nn ? mai servito... sar? anceh che nn sono un fuscello e non "ispiro" caos.... ma a parte qesto la cosa che credo mi sia servita di pi? sono le ukemi(spero di averlo scritto giusto... se ho toppato amen)... ho evitato di farmi male cadendo almeno 2-3 volte perch? sapevo come farle....

 

Cmq un arte marziale, come ha gi? detto P4nd4_77 ? una filosofia di vita... di certo non ? un vado perch? mi voglio difendere... certo pu? piacere pi? o meno ma di certo lo scopo ultimo non ? imparare a difendersi... poi se capita di usarle amen..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Panda, se la pensi cos?, Aikido ? la tua via.

L'associazione ufficiale ? l'aikikai di Italia, che fa capo al maestro Tada (9?dan), uno dei maestri pi? importanti del mondo e ai maestri Fujimoto (a Milano) e Hosokawa (a Cagliari) ci sono dojo dell'aikikai davvero ovunque, cerca sul sito aikikai.it, c'? la voce "i dojo" con una mappa e tutti gli indirizzi.

 

@darkstilgar

ecco un argomento di cui sono stato sempre un sostenitore:

nessuno nasce sapendo cadere, muoversi, sapersi spostare e soprattutto ci sono istinti importanti come la paura che spesso ci portano ad affrontare un pericolo nel modo sbagliato. Io penso che bastino davvero le basi di una qualunque arte marziale per poter guadagnare tantissimo nella difesa e nella sicurezza in s? stessi. Conoscere una buona posizione e i movimenti di base per evitare attacchi e mettersi in una situazione di vantaggio per poi applicare una tecnica, implicitamente porta anche ad una sicurezza interiore che ci aiuta a vincere le paure.



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Effettivamente ho fatto diverse letture sull'aikido e la filosofia di questa arte rispecchia pienamente il mio pensiero.

Nella mia citt?, nonostante piuttosto piccola, ci sono ben 2 palestre in cui viene insegnato l'aikido e grazie al tuo link ho scoperto che una fa parte dell'associazione Aikikai. Ottimo, se trovo uno spazio tra un impegno e l'altro mi iscrivo...

 

Tu che l'hai praticata, Yama, mi sapresti dire dopo quanto tempo si inizia ad avere una, seppur minima, padronanza delle mosse? (tanto per sapere...)

 

grazie :vecchiocinese:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

nel sito che ti ho detto c'? la lista degli esami, il primo (6kyu), che corrisponde a una cintura bianca, si pu? dare dopo due mesi di allenamento, poi comunque dipende molto da te e dal maestro: ho visto dei 3?kyu di maestri seri che avevano di che insegnare anche a gente di 1?dan e poi come ti dicevo, questa arte ? la pi? mistica e spirituale tra le giapponesi, l'importante ? saper comprendere il ki e armonizzarlo con s? stessi attraverso il movimento.

Il maestro Tada ? uno dei pi? grandi esperti di Kinorenma ( forgiare il Ki) un insieme di tecniche di respirazione, movimento e meditazione tipiche dell'Aikido che portano a una comprensione di s? stessi molto pi? profonda . Bellissimo



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io ho intenzione di iniziare magari ad inizio 2005 una disciplina tra Iaido e Kendo, ma sono ancora piuttosto indeciso :omg:

una cosa ? certa per?: non vedo l'ora di iniziare :18happytrema:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io ho cominciato che avevo 13 anni colpito dai film di kung fu genere bruce lee :D poi col tempo mi sono non poco appassionato ed ho approfondito un po' la cosa :P

Mettere in pratica su strada non mi ? mai capitato, apparte una volta... un attimo di "scaramuccia" a naia :)

 

L'aikido l'ho visto e non ? che sia proprio tranquilla come disciplina... anzi, se non stai attento ti rompi veramente un osso... altro che botterella :D difatti se non sbaglio all'inizio ti rompi il c... a cadute :)

 

certo che "il maestro Tada" ? un nome che incute timore :cinese:

 

@Panda

 

Non ? che l'aikido lo metti in pratica anzi.. se lo sai praticare devi pensarci bene prima di metterlo in atto ;) basta che noti che di aikido non si fa agonismo per ovvi motivi... troppo cattivo :17gocciolone:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
iL'aikido l'ho visto e non ? che sia proprio tranquilla come disciplina... anzi, se non stai attento ti rompi veramente un osso... altro che botterella :D difatti se non sbaglio all'inizio ti rompi il c... a cadute :)

 

in molte arti marziali la base ? la caduta..... le prime volte ti tocca prenderle... d'altronde il modo migliore per imparare spesso ? capire sulla propria pelle... io nn avevo mai imparato tanto quanto nel periodo in cui il mio maestro di judo aveva deciso che gli piacevo come uke (si scrive cos???) e che gli piaceva farmi volare di qua e di l?...

 

Per quanto riguarda il pensarci prima di usarle ? ovvio che un arte marziale nn deve essere usata a sproposito sia essa judo akido karate o qualsiasi altra.. ma ? anche vero che se il maestro nn ? 'na scarpa totale ti viene insegnato il modo di comportarsi e che nn ? bello utilizare le proprie capacit? se nn ? strettamente necessario..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pratico Ju Jutsu ormai da 17 anni e ho iniziato anche Kendo e Iaido da non molto.

Non esiste arti marziale milgiore o peggiore, pi? efficace o meno, tutto sta nell'esercizio e nella mente di chi pratica.

 

Ve ne sono alcune pi? fisiche, circensi e spettacolari dove la forma fisica spesso la fa da padrone e quindi non sono per tutti, ma in tutti i casi la grandezza di tutte le discipline e la loro longevit?.

Potete praticarle per tutta la vita, vi seguiranno sempre e vi aiuteranno in qualsiasi situazione, il bello ? propio questo, a 50 anni avrete capito di pi? che a 30 e a 70 anni ancor di pi?.

Si ? in continua evoluzione e il sapere che a differenza di moltissimi altri sport che dopo una certa et? non potrete pi? praticare ad alti livelli, le discipline marziali al contrario vi milgioreranno sempre e magari a 80 anni invece di esser l? in penzione a giocare a bocce o a carte potrete insegnare la giusta via ai vostri nipoti o a i bambini/ragazzi che hanno voglia di apprendere.

Inoltre la vita moderna ci allontana sempre di pi? dalle cose reali e interiori come il budo quindi fatevi fautori di questa storia e non pensate "vorrei fare, domani far? o mi piacerebbe fare..." ma praticate e basta senza ripensamenti perch? poi pi? si va avanti e pi? si rimanda e infine ci si accorger? di aver perso un occasione grandiosa per cercare di raggiungere uno stato interiore che solo provandolo potrete apprezzare e che lo avrete solo sempre letto nei libri di Zen o di arti marziali!

Dopo questo sfogo me ne vado ad allenarmi! :arigatou:

A presto

 

Funboy

 

"Attraverso l'ordine affronta il disordine, attraverso il silenzio affronta il clamore.E' questo il metodo per controllare la prontezza mentale" - SunTsu -


Le parole possono ferire, il silenzio può guarire. Sapere quando è opportuno parlare e quando invece tacere è compito dei saggi.

La conoscenza può ostacolare, l'ignoranza liberare. Sapere quando è opportuno conoscere e quando ignorare è compito dei profeti.

La lama, indifferente a parole, silenzio, conoscenza o ignoranza, taglia in modo netto. Questo è il compito dei guerrieri.

(Suzume no Kumo)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'ambiente del dojo ? molto importante, in effetti trovarsi in mezzo a un branco di scalmanati non ? molto bello, ma agli inizi ? frequente.

Comunque quelli che rimangono e si portano avanti capiscono sempre che un comportamento corretto ? parte integrante della via (o il maestro li caccia)



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante