Vai al contenuto
Taito

Teca del Bargello, possiamo fare qualcosa ?

Messaggi consigliati

numerouno.gif

Shikishima no Yamatogokoro wo Hito towaba Asahi ni niou Yama-zakura bana. [Motoori Norinaga]

Se mi chiedete cos'è l'anima della razza giapponese della bella isola, rispondo che è come fiore di ciliegio selvatico ai primi raggi del sol levante, puro, chiaro e deliziosamente profumato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Avviso che a quanto pare la situazione è finita nel dimenticatoio e la teca per ora rimane esposta al Bargello.

Se qualcuno viene a conoscenza di qualcos'altro lo faccia sapere

 

Purtroppo non c'é cultura sulla questione della spada giapponese e ciò porta alle difficoltà lamentate ed al menefreghismo assoluto. Non rimane che sperare che la cosa resti dimenticata e che il posto della teca non attiri l'attenzione per qualche altra collocazione. Meglio non parlare con i responsabili della struttura per evitare che la questione torni alla mente. Nel frattempo sarebbe meglio trovare una soluzione alternativa da tenere pronta all'evenienza. aaarigatou.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo non c'é cultura sulla questione della spada giapponese e ciò porta alle difficoltà lamentate ed al menefreghismo assoluto. Non rimane che sperare che la cosa resti dimenticata e che il posto della teca non attiri l'attenzione per qualche altra collocazione. Meglio non parlare con i responsabili della struttura per evitare che la questione torni alla mente. Nel frattempo sarebbe meglio trovare una soluzione alternativa da tenere pronta all'evenienza. aaarigatou.gif

 

Le alternative ci sono, il museo Chiossone qui a Genova le prenderebbe anche domani, per darle una collocazione più appropriata e a tema, ma il prolema burocratico Italiano è enorme.

Sarebbe più semplice spostare sulla carta un paesino!!!!!

 

 

 


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente le prenderebbe ma non è detto che non finirebbero in magazzino, Il museo di Genova ha nella collezione Chiossone circa 15000 pezzi, quanti ne sono esposti, vogliamo esagerare 2000, gli altri, in magazzino.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ci rendiamo conto della burocrazia che c'è in Italia? In primis Il Museo del Bargello è Museo Nazionale in seconda,sappiate che quindici giorni fà è arrivata la risposta di accettazione del dono della wakizashi che il M.yoshindo ha donato. (Volevamo vedere se avessero fatto pure storie)Ci hanno messo quattro anni, niente male vero?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche io sarei contento se affidassero le lame a me ... ! 28whistle.gif Il problema non credo consista nel trovare la struttura museale che voglia prenderle in consegna, ma la destinazione che riserverebbero loro per garantirne la fruizione a chi le apprezza. Dopo averle ottenute, magari con tante promesse, sarebbe facile metterre in campo delle scuse per le quali le farebbero finire in un deposito ad ossidarsi. Ma come dite questa è l'Italia nostra. Al momento. mi pare, non ci sono delle reali possibilità solutive della problematica, per cui ... non ci resta che aspettare e sperare aaarigatou.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pur essendo di Genova dubito che se arrivassero al Chiossone sarebbero esposte. Al momento credo di ricordare che ci sia giusto una o due lame esposte..... ed una è completamente andata (viene descritta come lama arcaica, ma è un pezzo di ruggine totale). Il Chiossone è un grande museo con pezzi splendidi, ma molta roba è in un magazzino, comprese le lame (probabilmente considerate di poco conto). La spada non viene considerata come oggtto d'arte a quanto pare :-(

 

Ho giusto notato qualche tosogu e qualche koshirae, niente altro ;_;

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pur essendo di Genova dubito che se arrivassero al Chiossone sarebbero esposte. Al momento credo di ricordare che ci sia giusto una o due lame esposte..... ed una è completamente andata (viene descritta come lama arcaica, ma è un pezzo di ruggine totale). Il Chiossone è un grande museo con pezzi splendidi, ma molta roba è in un magazzino, comprese le lame (probabilmente considerate di poco conto). La spada non viene considerata come oggtto d'arte a quanto pare :-(

 

Ho giusto notato qualche tosogu e qualche koshirae, niente altro ;_;

 

 

Etheramos, dici che con richieste e pressioni ci facciano vedere questo magazzino???

 

 


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Etheramos, dici che con richieste e pressioni ci facciano vedere questo magazzino???

 

Non saprei proprio, ma non credo. In tutta onestà che credito abbiamo per permetterci di "curiosare" tra oggetti di arte in un magazzino? Oltretutto non conosco nessuno del Chiossone che possa in qualche maniera intercedere. La vedo ardua.

 

Oltretutto una visita del genere richiederebbe quanto meno delle motivazioni ed esporle.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non saprei proprio, ma non credo. In tutta onestà che credito abbiamo per permetterci di "curiosare" tra oggetti di arte in un magazzino? Oltretutto non conosco nessuno del Chiossone che possa in qualche maniera intercedere. La vedo ardua.

 

Oltretutto una visita del genere richiederebbe quanto meno delle motivazioni ed esporle.

 

 

Conservazione dei beni culturali potrebbe avere motivo? Ora sento un amica...

 

 


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Entrare in un magazzino di un museo senza averne motivo è quasi impossibile, e poi per cosa, per vedere delle casse o dei ripiani a cui non ci si può nemmeno avvicinare.

I pezzi in questione non sono quadri ne sculture di una certa grandezza, sono per la maggior parte composti di oggettistica e componenti d'arredo, pensate che non siano imballati?

Se cosi fosse sarebbe veramente da delinquenti.


"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede".

 

Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Conservazione dei beni culturali potrebbe avere motivo? Ora sento un amica...

 

Conservati lo sono, il come non mi è dato saperlo. Il punto è che per quanto sia appassionato il mio studio non mi permette neanche lontanamente di azzardarmi come conoscitore. E' già tanto se riesco a valutare lo stato di conservazione di una Nihonto e spesso molti difetti non riesco neanche a vederli. Men che meno saprei dare una valutazione su un pezzo. Dio solo lo sa come vorrei che fossero esposte a Genova, ma se pensi che anche al British Museum ci sono 3 o 4 spade la vedo davvero in salita. Manca l'interesse per questo genere di arte, le spade vengono da molti viste come ferro per tagliare. Al massimo ci si sofferma sui tusogu.

 

In ogni caso, se c'è anche una remota possibilità mi trovi disponibile. Una occasione così sarebbe un mezzo miracolo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Conservati lo sono, il come non mi è dato saperlo. Il punto è che per quanto sia appassionato il mio studio non mi permette neanche lontanamente di azzardarmi come conoscitore. E' già tanto se riesco a valutare lo stato di conservazione di una Nihonto e spesso molti difetti non riesco neanche a vederli. Men che meno saprei dare una valutazione su un pezzo. Dio solo lo sa come vorrei che fossero esposte a Genova, ma se pensi che anche al British Museum ci sono 3 o 4 spade la vedo davvero in salita. Manca l'interesse per questo genere di arte, le spade vengono da molti viste come ferro per tagliare. Al massimo ci si sofferma sui tusogu.

 

In ogni caso, se c'è anche una remota possibilità mi trovi disponibile. Una occasione così sarebbe un mezzo miracolo.

 

No l'idea era più questa... Tu entri e addormenti la guida con l etere io a motore acceso aspetto il segnale... felice.giffelice.giffelice.gif

P.S. Essendo un forum pubblico dichiaro il tono ironico è solo una battuta!!!

 

 


Il pensiero sul non pensiero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No l'idea era più questa... Tu entri e addormenti la guida con l etere io a motore acceso aspetto il segnale... felice.giffelice.giffelice.gif

P.S. Essendo un forum pubblico dichiaro il tono ironico è solo una battuta!!!

 

 

Ma potebbe essere ... un messaggio in codice il tuo! Mmmm... gatta ci cova! siamoamici.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante