Vai al contenuto

yatoshiAmenutsu

Membri
  • Numero di messaggi

    684
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda yatoshiAmenutsu

  • Rango

  • Compleanno 10/09/1978

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Genova
  • Interessi
    Iaido, -Batodo, -Bud.-Zen... Offroad
  1. yatoshiAmenutsu

    primo wakizashi

    Ciao Rob... la politura della lama è stata fatta?
  2. Ciao... divertito su questo "confronto" :) posso dirti che il tamahagane, usato come unico acciaio per le nihonto è stato bello che superato in senso intrinseco, basta un banale acciaio inox. Il problema sussiste se di ingloba nel discorso nihonto. Allora posso dire che ad oggi, nessuna tecnica industriale ha e può eguagliare quella dei giapponesi nella costruzione di una spada. Sono troppi i fattori, tradizione, alchimia. la nihonto è un arma, ma la sua costruzione è talmente straordinaria da appassionare a livello di apprezzamento artistico. bellissime comunque alcune repliche asiatiche come le "kaneie"
  3. Ciao a tutti. Ho letto i vari post e vi ringrazio. Vorrei sottolineare che, anche l'iscrizione a un registro sportivo e il porto non valgono lavdetenzione e soprattutto trasporto di un arma bianca. In quanto arma non è se non bianca cioè "non da sparo". Ora il discorso vale se, presentati dai carabinieri si denuncia la detenzione di un arma per la quale non esiste porto e si sottoscrive che si appartiene ad un registro sportivo. Al ché non sussiste nessun reato "apparente". Nel caso della collezione tanto meno. E nel caso di mostra, ci si reca per sottoscrivere denuncia del tragitto. In realtà dichiarando non si rischia nulla ed è alla luce del sole, quel sole ombrato nella norma su tali "armi".
  4. Forse che è reperibile in Italia..... non sembra ma per un appassionato agli inizi vuol dire molto... sempre nel rispetto della passione e qualità dell'articolo.
  5. Ciao, la spada a mio parere è molto bella, se le caratteristiche ti garbano può esser un ottimo acquisto. Come viene venduta in Shira e Koshirae?
  6. Ciao cari, ovviamente visitata, ma... La collezione di fotografie è molto impressionante, oltre ai ritratti e pose, anfore con lacche integre e simpatiche maschere del teatro Nò.... I samurai, compaiono in due libri molto interessanti del quale ignoro, purtroppo l'origine precisa in cui sono immortalati alcuni Samurai anno 1850 con Katana in bella vista nell obi... scusate i termini ma non ne ricordo mezzo.. ;) Per il resto non sono riuscito a vedere "Gheisha" o meglio sicuramente il nome della mostra voleva accattivare il pubblico, ma in realtà le fotografie erano scene di vita quotidiana giapponese nel periodo 1850-80, molto afascinante, si notano chiaramente le bellissime sale da the e le abitazioni tradizionali, molto ordinate e curate. Mi ha stupito leggere nella locandina che il 70% delle opere provengono da collezione privata... Non lo consiglio, però una volta visto, lo tengo a mente volentieri
  7. Ciao a tutti, condivido un paio di foto inviate da un amico, in procinto di acquistare una lama ma poco esperto e giustamente attento. Questa è descritta come lama del periodo... indovinate? Edo, strano, a cui è stato fatto un Suriage, abbastanza evidente, vedi l'interruzione della mei, i due mekugi ana e il taglio dritto distale. Il sugata denota l'accorciamento, infatti è alterato il sori, ma soprattutto diminuisce ancor più il funbari, già non troppo spiccato. Il dubbio nasce dal colore dell ossido sul nakago, dai caratteri della Mei(purtroppo interrotta, dall abaki che a mia vista sembra invecchiato artificialmente.. A voi, se ovviamente da questi scarsi dati volete sbilanciarvi. P.S. ovviamente è in montatura palesemente Gunto, ma potrebbe come mi avete insegnato esser di buon valore e molto antecedente alla WW2... ;) Nagasa 63,2 Sori 1,3
  8. yatoshiAmenutsu

    Cuneo

    Beh se questa estate vorrai fare un salto a limone ne avrò un paio, da te fai presto! Fine luglio
  9. yatoshiAmenutsu

    Echizen

    Perdonami ma che senso ha? Penso che non facciano forgiare una panetta di tamahagane al primo gaijin che passa di li e perché???
  10. Ho sorriso tanto, non frequentando il Foro da molto ho notato un certo cambiamento... Riprendiamo la classe del Dojo e stile della Token, bensì è offtopic, però ;) La "katana" utilizzata a offendere deve esser ben utilizzata, altrimenti è molto inefficace e pericolosa verso se stessi, come qualunque Maestro di tradizionale Giapponese potrebbe dimostrarvi.
  11. Mauri, sai bene che per un controllo armi bianche o meno è considerato un "problema", al di là del valore effettivo per i collezionisti. Essendo materia trattata ultimamente in Parlamento, proprio a proposito di revisione di porti e riconoscimenti di "arma bianca" tali siano spade coltelli, scimitarre o che, una circolare Ministeriale di cui non trovo riscontro, chiederebbe di "liberalizzare" tali oggetti atti a offesa... Perchè non è che per un Agente una lama di Masamune è un tesoro Nazionele, per ora è solo penale!!! L'art. 45 del regolamento di esecuzione del TULPS narra testualmente: "per gli effetti dell'art. 30 della legge, sono considerati armi gli strumenti da punta e da taglio, la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona, come pugnali, stiletti e simili. Non sono considerati armi per gli effetti dello stesso articolo, gli strumenti da punta e da taglio, che, pur potendo occasionalmente servire all'offesa, hanno una specifica e diversa destinazione, come gli strumenti da lavoro, e quelli destinati ad uso domestico, agricolo, scientifico, sportivo, industriale e simili". Citazione tratta da un documento della Questura di Torino: ...Pertanto gli strumenti destinati alle Arti Marziali (uso sportivo) spade, sciabole, bastoni, coltelli ecc. non sono considerati armi e quindi non sono sottoposti alla disciplina vigenti sulle armi e cioè vendita, detenzione e trasporto. In ogni caso, il trasporto di suddetti strumenti, sarebbe opportuno che avvenga accompagnato da apposita tessera o dichiarazione rilasciate dalle società sportive di appartenenza, che comprovino la effettiva condizione di praticante di Arti Marziali. Fonte: http://www.battodoitalia.org/legge.html Il Documento della Questura di Torino, crea solo un precedente, da utilizzare nel caso ahimè di una denuncia, non modifica l'articolo 45. Per i collezionisti puri invece ci sono altre strade, ma non essendolo non posso aiutarvi... sicuramente, se collezionisti non avrete interesse al trasporto, per cui basterà, a quel punto e solo per quello, recarvi in questura...
  12. yatoshiAmenutsu

    Detenzione acquisto spade

    Sapete se ci sono novità in "Itaglia" per quanto riguarda, vendita-acquisto "armi bianche" ?
  13. Restando in accordo con gli altri amici sull estraneità dell argomento qui in INTK, Asiansword, vende la maggior parte di lame per taglio d stuoie in Europa, in Cina vengono prodotte lame ottime da pratica.
  14. A distanza di anni, leggere sempre la stessa risposta mi fa sbellicare dal ridere.. "con quei soldi perchè non prendi una token magari un waki antico".... Ma cosa se ne fa uno di un ferro antico mal concio?? Studiare che, spesso non hanno nemmeno più lo yokote o linee originali.. Sono Token le lame costruite con metodi artigianali Giapponesi, appresi guarda caso 1200 anni fa dai vicini Cinesi!!!! Oggi per un utilizzo e passione, spendere 2500 euro per una katana fatta fuori leggi giappy non è assolutamente peccato!! ;) E' normale che molti ragazzi approdino qui con richieste su repliche, sono una bellissima realtà, fin in Giappone per altro!!!

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...