Vai al contenuto
Lorenzo

A proposito di restauri

Messaggi consigliati

Credo che tutti qui sappiano che io sono uno studioso proprio di questo campo, l'arte orafa giapponese, e che conosco molto bene l'argomento.

 

Mi e' capitato purtroppo piu' volte di sentir dire che un restauro di un pezzo, si puo' fare lucidandolo e attendendo che in un paio di settimane ricompaia la patina. Ovviamente questo non ha alcun senso; e' mio dovere in qualita' di studioso e di moderatore intervenire per scoraggiare questa pratica, e per vietare che essa venga pubblicizzata e anche solo nominata su questo forum.

 

Ai miei occhi, questo intervento equivale a scartavetrare una nihonto.

 

Parlando di tousogu, non esiste nel modo piu' assoluto una patina che si formi da sola; esistono degli ossidi naturali che non corrispondono affatto a quello che dovrebbe essere il corretto aspetto delle opere in metallo dell'arte giapponese.

 

Basta chiedere a chiunque lavori nel campo (e che sia qualificato) e rispondera' la stessa cosa. Vi prego di non cimentarvi in questa procedura su alcun pezzo; rivolgetevi a dei professionisti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo che tutti qui sappiano che io sono uno studioso proprio di questo campo, l'arte orafa giapponese, e che conosco molto bene l'argomento.

 

Mi e' capitato purtroppo piu' volte di sentir dire che un restauro di un pezzo, si puo' fare lucidandolo e attendendo che in un paio di settimane ricompaia la patina. Ovviamente questo non ha alcun senso; e' mio dovere in qualita' di studioso e di moderatore intervenire per scoraggiare questa pratica, e per vietare che essa venga pubblicizzata e anche solo nominata su questo forum.

 

In alcuni casi ci sono voluti dei secoli affinchè l'opera acquistasse la patina giusta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo che tutti qui sappiano che io sono uno studioso proprio di questo campo, l'arte orafa giapponese, e che conosco molto bene l'argomento.

 

Mi e' capitato purtroppo piu' volte di sentir dire che un restauro di un pezzo, si puo' fare lucidandolo e attendendo che in un paio di settimane ricompaia la patina. Ovviamente questo non ha alcun senso; e' mio dovere in qualita' di studioso e di moderatore intervenire per scoraggiare questa pratica, e per vietare che essa venga pubblicizzata e anche solo nominata su questo forum.

 

Ai miei occhi, questo intervento equivale a scartavetrare una nihonto.

 

Parlando di tousogu, non esiste nel modo piu' assoluto una patina che si formi da sola; esistono degli ossidi naturali che non corrispondono affatto a quello che dovrebbe essere il corretto aspetto delle opere in metallo dell'arte giapponese.

 

Basta chiedere a chiunque lavori nel campo (e che sia qualificato) e rispondera' la stessa cosa. Vi prego di non cimentarvi in questa procedura su alcun pezzo; rivolgetevi a dei professionisti.

 

condivido pienamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In alcuni casi ci sono voluti dei secoli affinchè l'opera acquistasse la patina giusta.

 

 

La domanda e'; giusta per chi? per noi, forse, che cosi' l'abbiamo ricevuta. La patina giusta e' quella voluta dall'artista, quella che lui decide. :siamoamici:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

hai perfettamente ragione lorenzo

Sicuramente vale per tutte le opere d'arte, ma al momento del restauro da parte di un professionista, lo studio è proprio fondamentale perchè ci porta a conoscere l'artista, stile, ecc... e la tecnica ovviamente da utilizzare.

E' anche possibile sia stata considerata una modificazione nel tempo dall artista... a seconda del materiale.

E' assolutamente un discorso delicato e non tavolo da discussione, infatti capisco benissimo il non voler parlare di tecniche qui sul forum, propio per rispetto a chi se ne occupa con studio e dedizione...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi e' capitato purtroppo piu' volte di sentir dire che un restauro di un pezzo, si puo' fare lucidandolo e attendendo che in un paio di settimane ricompaia la patina.

 

Non è la prima volta che ho notizia di questa pratica...purtroppo. Sarebbe bene individuare CHI la divulga e CHI la mette in atto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa alle risposte.

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...