Vai al contenuto
Klaus

Opinioni tsuba...

Messaggi consigliati

Bella nella sua austerità con decori del medio-tardo greco


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie...

Mi chiedo: poteva essere come questa ed aver perso tutto il metallo?

In tal caso non ne avrebbe proprio più traccia...

370b478abc8a8457953b20c9600bfe7c.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La tsuba è interessante, sembrerebbe essere del primo Edo o forse Momoyama, credo però fosse come la seconda che hai postato con il zogan (inserti in ottone) che poi è stato perso.
Aggiungo qualche altra foto della tua tsuba dall'inserzione del venditore in cui sembra che sia stata laccata, forse una volta perso il zogan.

00006.jpg00007.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:arigatou: Caspita... addirittura Momoyama...

Pare proprio che abbia avuto una vita intensa...

Ritieni possibile dunque che lo zogan sia stato rimosso del tutto, appositamente, nel momento che ha cominciato a cadere?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

(io non credo che lo abbiano rimosso.. pur non conoscendo le tecniche di restauro giapponese, anche un solo e miniscolo frammento "di pittura" su un reperto, da maggior "valore" al reperto stesso e alla sua analisi storica)


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:arigatou: Caspita... addirittura Momoyama...

Pare proprio che abbia avuto una vita intensa...

Ritieni possibile dunque che lo zogan sia stato rimosso del tutto, appositamente, nel momento che ha cominciato a cadere?

No si trovano molte tsuba con parti mancati di zogan o addirittura solo alcune tracce, più probabile siano andate perse per l'incuria e poi si stata applicata la lacca per preservare il resto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...