Vai al contenuto
Francesco Marinelli

Conferenza sulla politura al MUSEC di Lugano

Messaggi consigliati

Questo Sabato assieme a Massimo Rossi terremo, presso il Museo delle Culture di Lugano in Svizzera, una conferenza sulla politura e restauro della spada giapponese.

Sarà proiettato un video che abbiamo realizzato in cui mostreremo tutte le fasi del lavoro, potrete toccare con mano gli attrezzi del mestiere ed inoltre vi racconteremo di alcune nostre scoperte in quest'ambito.

Sarà ingresso libero e molto introduttiva.

Quindi se siete in quella zona... Vi aspettiamo!

 

https://www.mcl.lugano.ch/en/lugano-site-museoculture/news-events/Samurai-pulitura-katana-23.06.html


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

intanto grazie della segnalazione

 

..volevo chidere, visto che è riportato nella "locandina".. pulitura o politura , è un errore di stampa o si possono usare ambedue ?


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo capita di trovare certi piccoli errori..

 

"È ben noto che, pur differendo per una sola vocale, i termini pulire e polire non sono sinonimi: se puliamo una lama (con acqua e sapone ?) probabilmente la rovineremmo visto che si arrugginirebbe in breve tempo, mentre per polire le nostre mani sporche dovremmo versare non poco sangue (dall’interno verso l’esterno, non viceversa giacché le dovremmo abradere, anche se lo “sporco” non dovesse essere del tipo “morale”) quindi dovremo tradurre correttamente togi con la parola politura, con la “o”."

 

Tratto da: http://www.gorin.it/nipponto/GiapponeseItaliano.htm


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

è ignoranza non pignoleria...

 

grazie

 

 

anzi approfitto (dell'ignoranza) ma "tachi" si pronuncia col "chi" o col "ci" :arigatou:


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Quasi 50 persone hanno partecipato alla conferenza sul restauro della lama giapponese al Museo di Lugano. Tante domande interessanti ed un pubblico attento.
In questo periodo è presente una mostra davvero ben allestita con qualche lama e molte armature, presto caricherò qualche foto nell'apposita sezione. Quindi può essere l'occasione per fare un giro in quelle zone bellissime e di visitare il museo!

 

Grazie ancora all'Associazione Culturale Giappone in Ticino per aver organizzato la conferenza ed averci invitato, al Direttore del Musec Paolo Campione e della sua collaboratrice Adriana Mazza per la bellissima opportunità e collaborazione.

 

Aggiungo che è stato un piacere conoscere alcuni soci INTK che non avevo ancora avuto modo di incontrare :arigatou:

 

Vista dalle sale del museo! :fico:

0.jpg

 

1.jpg

 

Qualche scatto che ci è stato gentilmente fatto durante la conferenza:

2.jpg

3.jpg

4.jpg

5.jpg

7a.jpg

8.jpg

6.jpg


Prossimamente al cinema... "Indiana Jones e la lama perduta"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

antica maestria e ...... bravi ragazzi.

 

L'ultima foto è molto bella.. mostra determinazione e rispetto nel semplice gesto dell'afferrare una pietra che porta con se millenni di storia.


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...