Vai al contenuto

Andrea Saratti

Membri
  • Numero di messaggi

    22
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Andrea Saratti

  • Rango
    Dottorone

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  1. Andrea Saratti

    Tanba no Kami

    Mishina School seconda metà del 1600 bella lama complimenti veri ed il koshirae?
  2. A me on line piaceva la lama di Terukado che non è neanche andata troppo in su. L'avrei presa volentieri se solo il portafoglio non soffrisse da UN POCO TROPPO TEMPO DI STITICHEZZA CRONICA (perdonate le majuscole). Che fare? guardare......... sbavare.....e.......nulla più! Mah? verranno tempi migliori? sperèm.
  3. Andrea Saratti

    Saluti

    Benvenuto tra noi Andrea SAratti
  4. Carissimi tutti, come presidente mi tengo rigorosamente fuori dal Forum della nostra associazione, ma sento il dovere fare un'eccezione per ringraziare tutti i presenti all'evento di Scarperia, il sindaco, la prof.ssa Rombi e tutti coloro che si sono prodigati per rendere l'evento un GRANDE evento, ma soprattutto devo ringraziare il nostro Togishi sensei, l'amico Massimo Rossi cui va tutto il merito di una organizzazione che ha sfiorato la perfezione anche se fatta in tempi assolutamente ristrettissimi. Grazie Massimo per la passione con cui ti applichi alle cose della INTK e non solo, la tua opera è preziosa e ne voglio dare pubblico riconoscimento. E' stato un evento che riuscito in maniera formidabile e che forse sarà foriero di ulteriori aperture ed evoluzioni.
  5. Ci sono stato oggi, è divisa in tre parti, una che riguarda l'arte antica, molto interessante con paraventi, antichi kimono, qualche lama ed armatura al museo degli argenti dentro Palazzo Pitti, "location" fantastica anche per mostrare robaccia, figurarsi le cose giapponesi; merita la visita. Altra parte, che porò non ho visto riguarda oggetti di oggi dell'artigianato giapponese, credo che per i cultori della materia possa interessare. La terza parte, per me interessantissima riguarda il giapponesismo, ovvero quella corrente di pensiero ispirata all'arte giapponese che si ritrova negli impressionisti e nei macchiaioli e che sta alla base del Liberty. Molto interessante per tutti quelli a cui piace la pittura e l'arte del periodo. I biglietti sono mal organizzati perchè o paghi solo quella del museo degli argenti e ti vedi solo la parte antica , o paghi per tutte e tre, ma ti costa 18 euri per 1 ingresso però ti vedi, se vuoi, tutto palazzo Pitti ( e se avete tempo e voglia di scarpinare vi consiglio FORTEMENTE la visita alla galleria d'arte "moderna" si fa per dire, pitture dal 6/700 in poi in quantità industriale e tutte, tutte di altissimo livello tanto che alla fine passi davanti a tele di Tiziano facendo spallucce da tanta di quella meraviglia che hai visto prima) ; il giardino di Boboli , poi, ha degli scorci che sono una continua cartoolina su questa meraviglia di città. Insomma tutto da vedere!!!!
  6. Andrea Saratti

    A proposito di tradizione

    Io credo che in fondo stiamo tutti dicendo la stessa cosa di base con una interpretazione che si volge in modo diverso secondo il nostro diverso modo di sentire, nel momento in cui Mauri dice che i tre doni tradizionali vengono dalla divinità ( la dea Amaterasu) ha pienamente ragione, ma la deità altro non è che la base di ogni religione e quindi ecco che torna con quello che dicevo io . Indipendentemente da ciò che ha detto Yoshindo sensei tradizionali o innovativi sono dei gran belli oggetti queste spade base della nostra personalissima "religione" di venerazione del bello!
  7. Andrea Saratti

    A proposito di tradizione

    A me pare una bellissima interpretazione ricca di sentimento e di poesia, ma forse si scivola quasi verso una forma quasi "religiosa" che, come mi ha confermato il maestro Yoshindo in alcune chiacchierate avute, è assolutamente assente nel lavoro del Kaji che è piuttosto dedizione apprendimento e tanto tanto tanto esercizio. Nello studio della spada, poi, dobbiamo distinguere tra scuola tradizione e stile; la scuola è quella dovi si apprende direttamente dal maestro l'arte della forgiature , es.: la scuola Tadayoshi; la tradizione sono tutte quelle informazioni trasmesse sempre in linea diretta ma che appartengono a più scuole che si rifanno, appunto, ad una unica "tradizione", es.: la tradizione Hizen ( di cui Tadayoshi fu appunto l'iniziatore); lo stile invece sono tutte quelle caratteristiche a cui ci si rifà per ricreare a posteriori un qualcosa che non ha più una linea diretta di discendenza, Es.: Naotane e GiroTaro Naokatsu, suo pupillo, hanno prodotto bellissime cose in stile Bizen anche perchè con la alluvione del XVI secolo del fiume Yoshi la tradizione Bizen è, purtroppo, venuta a mancare si può dire completamente. Grazie comunque per lo spunto molto, molto interessante.
  8. Grazie, complimenti, interessantissimo Andrea Saratti
  9. Carissimi tutti, come presidente della INTK non posso che essere soddisfatto del risultato fin qui ottenuto, forse in qualche particolare ho peccato, ma erano tutti , secondo me, peccati veniali. Certo si può sempre fare meglio. E cercheremo di far meglio alle prossime occasioni. Domenica si chiuderà la mostra con la chiusura dei mondiali di Kendo. Ho assistito ad un allenamento della nazionale nipponica ed ho visto le ragazze, tutte piccoline, carine, apprentemente delicate che poi si menavano come camalli del porto di Genova nel peggiore dei carrugi!!! Bellissimo!!!. Divagazione a parte il mio ringraziamento , oltre che al CIK ed alle Istituzioni cittadine e provinciali, oltre che agli sponsors come il consorzio del Gorgonzola e la Banca di Novara va a tutti i soci che si sono prodigati lavorando senza alzare alcun mugugno a testa bassa per la riuscita di questo splendido evento. Grazie a Simone , a Massimo, a Vittorio, grazie a Stefano Verrina infaticabile organizzatore su due fronti , il nostro e quello del CIK, Grazie alle splendide signore del museo del Broletto, a tutti i soci intervenuti e grazie a tutti quelli che ho dimenticato, grazie mille a Giuseppe Piva che ha curato, allestito e fornito i "mezzi" per la parte armature, grazie anche a Corrado ed al Pelloni, grazie al Sindaco di Novara e soprattutto all'assessore allo sport che ha creduto in noi , ma anche all'assessore alla cultura che , inizialmente scettica, hadimostrato di aver capito come dietro a questi "pezzi di ferro" ci possa essere tanta poesia, tanta arte e tanta storia. Sono , ripeto, molto soddisfatto di come sono andate le cose, spero che la mostra sia piaciuta a tutti quelli che sono riusciti a vederla ed invito chi ancora non è venuto a Novara a venirci in questo fine settimana anche se non sarà facile trovare da dormire visto l'evento concomitante. A presto ed un salutone scusandomi fin da ora con tutti quelli che ho dimenticato di citare. Grazie Andrea Saratti
  10. Mi spiace deluderti, la INTK studia le spade giapponesi, ma non può aiutarti nell'importazione delle medesime, per cui se ti vuoi associare per condividere con noi la passione e lo studio di questi bellissimi oggetti iscriviti e frequentaci, certamente troverai consigli ed approfondimenti, insegnamenti e progressione del tuo sapere in questo campo. Se pensi che l'iscrizione alla INTK ti possa essere di qualsiasi utilità per le pratiche burocratiche (mannaggia alla burocrazia che in Italia sembra essere l'unica azienda veramente fiorente) putroppo ti devo deludere, non ti potrà servire a nulla. Spero di vederti con noi presto Andrea Saratti presidente INTK
  11. Andrea Saratti

    konbanwa!!!

    Ciao Irene benarrivata con noi Andrea Saratti Presidente INTK
  12. Andrea Saratti

    Buongiorno!

    Benvenuto Marco, fa sempre piacere sapere che si allarga il mondo degli appassionati delle token. Andrea Saratti Presidente INTK

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante