Vai al contenuto

AkaiHana

Membri
  • Numero di messaggi

    38
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda AkaiHana

  • Rango

  • Compleanno 11/03/1992

Profile Information

  • Sesso
    Donna
  • Provenienza
    Toscana

Ospiti recenti del profilo

2760 lo hanno visualizzato
  1. AkaiHana

    Shinsengumi

    Ho dei dubbi riguardo le altre due lame. Sul wakizashi avevo letto che secondo alcuni è un "falso", cioè ritengono improbabile che sia appartenuto ad Hijikata in quanto è una lama pregiata che il vice-comandante della Shinsengumi non poteva permettersi. Sapevo poi che la famiglia di Hijikata conservava solo la Izumi no Kami Kanesada e che non ci fossero altre katana.
  2. AkaiHana

    Libri sull'arte ukiyo-e

    Grazie a tutti per i link e soprattutto grazie a te Ivan per i file e il libro. E' veramente bello! Spero di poter veramente approfondire l'arte e la pittura giapponese.
  3. AkaiHana

    Libri sull'arte ukiyo-e

    Save a tutti Avendo sempre avuto un ceto interesse per l'arte e disegnando anche per passione, era impossibile che non provassi curiosità per la pittura giapponese. Vorrei chiedervi se qualcuno di vuoi conosce libri( anche in inglese) sull'ukiyo-e o in generale sulle tecniche pittoriche praticate anticamente in Giappone. Grazie in anticipo
  4. AkaiHana

    Shinsengumi

    Grazie infinite per il tuo lavoro Sandro aspetterò con piacere il resto delle poesie. Molti dicevano che le poesie di Hijikata fossero brutte, però queste prime che hai tradotto le trovo molto carine. Queste risalgono al 1863, ma quando lui poi andò a Kyoto non ne scrisse altre? Compose solo quella sulla bandiera e quella in punto di morte?
  5. AkaiHana

    Ciao a tutti!

    Ciao Davide, benvenuto
  6. AkaiHana

    Auguri di buone feste

    Buone feste a tutti
  7. AkaiHana

    Libri per Natale

    Grazie mille Betadine! Con questo tuo elenco adesso saprò quali volumi acquistare per approfondire la storia del Giappone e dei Samurai
  8. AkaiHana

    Shinsengumi

    Veramente grazie di tutto Sandro ! E grazie per averci risolto il "mistero" della tsuba. Avevo iniziato a fare delle ricerche per decifrare i kanji ma sono certa che senza il tu intervento non ne sarei mai venuta a capo. Molto interessante la storia della tsuba, non avrei mai immaginato che le incisioni fossero dei riferimenti alla festa tanabata. Per il momento non ho altre domande da farti , mi ritengo abbastanza soddisfatta. Direi proprio che grazie alle tue rispose ne è venuta fuori una bella discussione, utile per tutti colore che, come me, no hanno modo di leggere libri o documentarsi sulla Shinsengumi. Purtroppo i miei numerosi ringraziamenti non saranno mai in grado di esprime tutta mia gratitudine... ma te lo ripeterò di nuovo: grazie infinite
  9. AkaiHana

    Ultima arrivata nel forum

    Ciao Consuelo e benvenuta nel forum Sono veramente felice di leggere che ci sono altre ragazze interessante alle nihonto. Io in realtà mi ero iscritta nel forum per approfondire la storia del Giappone, ma sin da piccola, hanno sempre esercitato su di me un gran fascino le armi bianche e spero vivamente di poter intraprendere lo studio dell'arte della katana. Ti troverai sicuramente bene! Sono tutti molto gentili ed esperti. Non rimarrai delusa
  10. AkaiHana

    Shinsengumi

    Perdonatemi il doppio post ma volevo riportare ulteriori foto sulla katana di Hijikata e anche alcune informazioni, gentilmente passatemi da Francesco. Come sapete la lama viene tutt'ora conservata a Hino nel museo dedicato al vice-comandate, ed essa pervenne ai familiri di Hijikata grazie al paggio di quest'ultimo, Ichimura Tetsunosuke. Questa nihonto è una Izuminokami Kanesada, perciò appartiene alla 11° generazione Kanesada. In quest'altro link invece potrete leggere un articolo in inglese su Kanesada http://markussesko.wordpress.com/2013/04/30/the-last-of-the-kanesada/ Traduco il paragrafo nell'articolo relativo alla Shinsengumi: "Il suo datore di lavoro, la famiglia Hoshina, era legata alla famiglia dello shogun, per tanto dovette, alla fine del 17esimo secolo, cambiare il proprio nome in Aizu-Matsudaira. A causa di questa relazione, la famiglia, rispetto ad altri daimyo, era profondamente coinvolta nei tumulti dell'era bakumatsu. L'ultimo Aizu-daimyo Matsudaira Katamori ottenne nel 1862 a Bunkyu, il titolo di Commissario Militare di Kyoto. Con questo incarico doveva occuparsi del'ordine pubblico e delle lotte contro gli imperialisti. Perciò reclutò i suoi uomini, gli appartenenti alla Shinsengumi e alcuni ronin. Essondoci un forte richiesta di spade a causa della situazione, Kanesada dovette rimanere a Kyoto. Quando nel 1864 scoppiò la ribellione chiamata Hamaguri-gomon no hen, in cui gli imperialisti, ribellandosi contro lo shogun, attaccarono il palazzo imperiale, a Kanesada fu comunque permesso di rimanere nel castello in quanto avrebbe potuto sostenere le guardie imperiali. Guarda caso la katana preferita di Hijikata Toshizo, il vice-comandante della shinsengumi, era un' opera di Kanesada. Nel 1866 Kanesada poi tornò ad Aizu." Sempre su Kanesada: " L'undicesima e dodicesima generazione di Kanesada , i cui antenati si trasferirono dalla provincia di Mino ad Aizu nella provincia di Iwashiro, furono attivi nel periodo Shinshinto, La dodicesima generazione (izumi no Kami Kanesada) fu migliore dell'unidicesima (Omi no Kami Kanesada) in quanto ad abilità. Il dodicesimo Kanesada ricevette il titolo di Izumi no Kami nel terzo anno dell'era Bunkyu (1863), cambiando successivamente il nome da Kanemoto a Kanesada, usando lo stesso carattere per ''sada'' (定) usato dallo Izumi no Kami Kanesada (No Sada) del periodo Koto. Per un breve periodo lavorò anche nella provincia di Echizen; morì nel 36esimo anno dell'era Meiji (1904) all'età si 67 anni. Il jigane è ko mokume, masame o ohada gitae; in ognuna delle hada risulta ben visibile il masame nello shinogiji. Lo hamon è gunome midare oppure suguha in nie deki." Su facebook poi con Francesco e Manuel c'eravamo messi a discutere su un tratto particolare della tsuba. In essa è presente un sigillo, ma non si comprendono i kanji al suo interno e secondo Manuel potrebbe essere un sumi( il che non sarebbe poi così strano visto che Hijikata era appassionato di haiku). Voi cosa ne pensate? Questa è la foto In fine vorrei riportare un articolo che potrebbe interessarti Sandro- a meno che tu non ne sia già al corrente-, in quanto è la notizia del ritrovamento( avvenuto proprio quest'anno) di un documento riguardante la Shinsengumi e in particolar modo Hijikata. Ho cercato di tradurlo ma non ho ben capito, sembrerebbe parlare di un finanziamento fatto in favore del tempio Nishi Hoganji. Metto i due link della notizia. http://www.nikkei.com/article/DGXLASDG0203E_S4A900C1CR8000/ http://mainichi.jp/feature/news/20140903k0000m040077000c.html
  11. AkaiHana

    Famosi Samurai

    Grazie Betadine per aver creato questa discussione! Almeno potrò farmi un'idea sui nomi dei vari samurai e poi cercavo proprio informazioni di Tomoe Gozen e Oda Nobunaga . Mi raccomando quando arriverai a parlare dei samurai dell' '800, non ti dimenticare di un'altra famosa onna-bugeisha ovvero, Nakano Takeko.
  12. AkaiHana

    Shinsengumi

    Tranquillo rispondimi pure quando vuoi, non sono impaziente( anche se ovviamente per me è sempre una grande gioia leggere le tue risposte ). Non sapevo che Okita vedesse Hijikata come un fratello maggiore. Avevo letto in giro che c'erano delle perplessità sul loro rapporto in quanto secondo alcune voci i due non andassero molto d'accordo. Ah riguardo Saito Hajime, è vero che voleva abbandonare il gruppo o è solo una leggenda? Un'altra cosa che non sapevo è che Yamanami in punto di morte avesse composto una poesia dedicata ad Hijikata. Mi viene ora in mente un dubbio. La versione diciamo ufficiale sulla morte del segretario della Shinsengumi è che sia stato costretto a commettere seppuku con l'accusa di diserzione. Perché però c'è anche un ulteriore versione in cui si dice che Yamanami si sia suicidato spontaneamente a causa di una nevrosi o per depressione? Comunque scusami se insisto molto su Hijikata ma, come avrai capito, è colui sui cui sò più cose e che definirei il mio "preferito" della Shinsengumi. Mi verrebbe da dire che Hijikata fosse terribile solo con gli uomini della Shinsengumi: ho letto che molte persone che lo hanno conosciuto e che erano all'infuori del gruppo, l'abbiano sempre trovato una persona gentile e piacevole. I suoi familiari infatti rimasero un pò scoccati quando vennero a sapere delle sue azioni a Kyoto. Grazie di cuore Sandro per la tua pazienza e premura
  13. AkaiHana

    Mi presento

    Benvenuto Gamo . Ti capisco benissimo: anchio sono ignorante sull'arte della spada e non so molto sulla cultura giapponese. Per il tuo stesso motivo mi sono iscritta a questo forum e ti posso assicurare che tutti sono veramente disponibili e pronti ad aiutarti. Buona permanenza!
  14. AkaiHana

    Shinsengumi

    Grazie per i link ragazzi Comunque riguardo a quel simbolo, ho visto che è presente in un'altra sua tomba e anche nel piedistallo che sorregge la sua spada. Sarei più propensa a credere che sia dovuto alle credenze religiose della famiglia Hijikata. (Peccato che su internet non ci siano foto della lama, comunque il fodero è veramente bello!)
  15. AkaiHana

    Facebook

    Mi sembra bella idea . Su facebook sono: Beatrice Giustini( di Arezzo, lo specifico perché ci sono altri contatti con il mio stesso nome e cognome)

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante