Vai al contenuto
Simone Di Franco

Opinione Tsuba

Messaggi consigliati

E' da un pò di tempo che ho questa tsuba e vorrei sapere cosa ne pensate e se qualcuno può identificarla:

 

tsuba__Large_.jpg

 

tsuba_ura__Large_.jpg

 

 

:gocciolone: So che l'orientamento non è l'ideale ma ho fatto la foto male... perdono.

 

Volendo ho anche delle immagini ad alta risoluzione

Grazie!



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Puoi per favore migliorare la luminosità delle due immagini ?

(e se possibile anche l'orientamento ?)

 

Grazie :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tsubax.jpg

 

Così ti può andare bene?

Ho aumentato il contrasto. Tieni conto che il colore è più naturale nelle prime foto.



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ora va benissimo l'orientamento ma ancora molto scure o contrastate (non saprei) .

Il problema è che non riesco a distinguere bene le Tagane (sono le punzonature intorno al Nakago-ana).

Queste punzonature sono un elemento importante nella determinazione della scuola.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Nessuna idea?

 

 

Nulla per ora - per quanto mi riguarda ed al contrario di una mia prima impressione, le speranze di trovare qualche notizia attendibile sono limitatissime.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Possedevo una tsuba simile, ma molto più rovinata (ora l’ho regalata ad un amico, e non posso fornire buone immagini). Il venditore giapponese (ma era su eBay…) suggeriva che potesse risalire al periodo Muromachi (室町時代). Mi ero fatto l’idea che potesse essere descritta come: mokkō-gata (木瓜形), bordo kaku-mimi koniku (角耳小肉), finitura a fiori cesellati keshō-tagane (化粧鏨) rappresentanti crisantemi (kiku zu - 菊図).

L’idea che possa trattarsi di una tsuba di scuola ko- tōshō (古刀匠) vi sembra peregrina?

 

E' il mio primo post, sono in trepidante attesa di sentire quante scempiaggini sono riuscito ad inanellare in appena 5 righe!

Tsuba040.jpg


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato questa tsuba edo:

 

Tsuba 042.jpg Tsuba 042a.jpg

 

fonte: http://www.messer-spezial.de/japan.htm pezzo n° 42

 

Il periodo Edo mi convince più dell'ipotesi ko tosho per la regolarità degli ana.

 

Inoltre nel ko tosho la decorazione più comune dovrebbe essere il sukashi in negativo e poi si dovrebbero notare dei tekkotsu (in particolare sul mimi): io tekkotsu non ne vedo, ma confesso che non ho studiato abbastanza da farci l'occhio.


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che coincidenza itariajin... anche io ho regalato questa tsuba.

Tra l'altro non mi ricordavo nemmeno di aver aperto questa discussione :)

 

Grazie delle info Gisberto



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dato i pochi post non mi ero accorto che si riprendeva una discussione del 2007 :ciuccio:.

 

Mi sembrava infatti starno che Paolo non avesse qualcosa da dire sul tema :confused:


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Spero non dispiaccia a nessuno che abbia riaperto una vecchia discussione, in fondo si parla di oggetti che sono lì da due secoli più o meno.

Grazie Gisberto per i tuoi rilievi, che mi sembrano molto convincenti.

Un saluto.


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Spero non dispiaccia a nessuno che abbia riaperto una vecchia discussione, ...........

 

Hai fatto benissimo tanto più che il tema "Tsuba" era dormiente ormai da moltissimi mesi.

 

La descrizione da te fatta della tua tsuba è corretta; però non ho capito cosa tu intenda per "keshō-tagane (化粧鏨)"

Forse "segni di cesello diritti" ?

Per quanto riguarda il soggetto rappresentato, tu indichi trattarsi di "crisantemi".

Forse hai ragione anche se a me richiama di più l'idea di un "cielo stellato".

 

Tornando alla possibile attribuzione, la cosa non è per nulla facile.

Si può solo osservare che le Ko-Tōshō (generalmente parlando) presentano Hitsu ana allungati, diametro notevole (intorno ai 9 cm) spessore al Mimi di circa 2 mm e spessore al Seppadai di circa 3 mm.

Poi come già ha osservato Gisberto, presentano Tekkotsu e motivi Sukashi in silhouette negativa (sempre ed ancora: generalmente parlando)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace di non trovare più il riferimento originale del significato di "keshō-tagane" (non posso averlo inventato io!); ho invece recuperato questo trafiletto dal libro di Markus Sesko - Handbook of Sword Fittings related Terms, p.33, che allego. Saluti

Sesko p.33.jpg


Mauro Piantanida
武士に二言無し
Έτσι, δεν γνωρίζω

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante