Vai al contenuto
Musashi

Samurai E Araldica Giapponese

Messaggi consigliati

ha ha ha .. Considerando i due retaggi si potrebbe stabilire una presunta superiorità con uno scontro di antenati -----> Mago merlino , re artù e lancillotto contro Amaterasu , la vedo male per mago merlino ..Amaterasu c'ha lo specchio :gocciolone: ..

Excalibur VS la spada falciatrice d'erba .. Non c'è storia, vince la seconda ..

..e il pettine VS lancillotto , che amaterasu usa per darsi una ritoccatina ai capelli e sedurre lancillotto che essendo un noto marpione è già bello che imbrigliato ..

 

..et voila..

scusa ma non capisco questa uscita...

Gian

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io non capisco cosa centri merlino con lo specchio e lancillotto con il pettine...

una domanda: sai cosa sono lo specchio e amaterasu?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse intendeva dire che l'imperatore del Giappone discende direttamente da delle divinità quindi in un ipotetico scontro genealogico vincerebbe ma presumo fosse una battuta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

..presumi bene wolverine , battuta infelice a quanto pare :whistle:

Chi può capire capisca , sicuramente non la spiegherò ..

 

X matteo .

Quasi nulla , a parte che se li portava dietro e sarebbero intervenuti per vendicare il primo caduto , e poi mi sembrava simpatico che ci fossero curiose analogie tra i 3 tesori e le varie abilità , pare quasi la morra cinese " carta vince sasso , sasso vince forbice " .

.. È che sono anni e anni avanti ... Anni e anni .. . Mha ...


Alla fine del vento

Ancora cadono le foglie ..

..Un falco lancia il suo grido

Si fa più fondo il silenzio dei monti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
..presumi bene wolverine , battuta infelice a quanto pare :whistle:

Chi può capire capisca , sicuramente non la spiegherò ..

X matteo .

Quasi nulla , a parte che se li portava dietro e sarebbero intervenuti per vendicare il primo caduto , e poi mi sembrava simpatico che ci fossero curiose analogie tra i 3 tesori e le varie abilità , pare quasi la morra cinese " carta vince sasso , sasso vince forbice " .

.. È che sono anni e anni avanti ... Anni e anni .. . Mha ...

 

la gentilezza evidentemente è morta.

si stava facendo comunque un discorso storico, le ascendenze mitologiche non riguardano gli storici.

se non sono persona gradita me ne andrò senza problemi, basta chiedere.

Gian

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
la gentilezza evidentemente è morta.

si stava facendo comunque un discorso storico, le ascendenze mitologiche non riguardano gli storici.

se non sono persona gradita me ne andrò senza problemi, basta chiedere.

Gian

 

1) Potrei dire la stessa cosa dato che " non capisco questa uscita " non mi pare una domanda , e sempre in tema di gentilezze come vedi non sottolineo le tue parole e se la tua irritabilità è dovuta al fatto che mi sono " permesso " di inserirmi con messaggi rivolti a rendere accessibile la discussione anche a chi non ha una laurea me ne scuso , d'altronde sarebbe bastato chiedere e comunque ognuno dà il contributo che può.

2) discutere di terminologie e etimologia non mi pare un discorso prettamente storico , molti termini in uso derivano anche dalla terminologia oppure fai richiesta all'accademia della crusca che vengano cancellate dal vocabolario tutte le parole che non hanno come base un fondamento storico provato .

3) queto vale per tutti , ma in una discussione si discute , se hai i nervi a pelle non ci si può fare molto , a parte non toccarti .. Contento te ..

 

Con stima.

 

P.s. Ricordo , nel 98 , quando lessi la notizia dell'ordine della giarrettiera e dell'invito onorario all'imperatore del giappone a prendervi parte come cavaliere , di come pensai e mi parve enorme e grossolana la differenza trà oriente e occidente e di come potesse essere offensivo un atto del genere per il giappone .. Ma bisogna essere affini ad una certa mentalità ..così lontana dal modo di pensare di un popolo che fà del colonialismo e del succhiare risorse fuori dai propri confini una virtù e di come fossero carini quegli arroganti imparruccati inglesi un migliaio di anni fa mentre in perizoma sopravvivevano succhiando tuberi a differenza dei giapponesi che conoscevano già avanzate tecniche agronome come le selezioni e gli innesti .


Alla fine del vento

Ancora cadono le foglie ..

..Un falco lancia il suo grido

Si fa più fondo il silenzio dei monti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Wow!!!!

Non scaldatevi ragazzi. Ho trovato la discussione interessante oltre che spassosa. Non che non abbia preso sul serio tutto ciò che avete scritto anzi , leggendo uno gli davo ragione, leggendo l'altro pure...insomma che nessuno si senta offeso trovo moltissimi punti di interesse.

Gian devi comprendere forse che qui siamo tutti un po' filo nipponici e non semplicemente nel senso assoluto che include la modernità e che rende attuabile l'attribuzione al Tenno di un ordine britannico, qui siamo tutti un po' "nipponostalgici", non si tratta di fanatismo ma di cuore. E' altresì vero che la tua preparazione su aspetti storici europei sia evidente e di spessore.

Per questo mi vien da ridere (piacevolemente) quando vedo che infine siamo tutti un pochino condizionati dal nostro cuore, anche in me confesso la citazione della giarrettiera ha suscitato un piccolo (e subito smorzato) sobbalzo di sdegno, sdegno così chiaramente espresso da Ikkiù.

Vale a dire che per un appassionato di cultura tradizionale nipponica la notizia della sedia riservata al Tenno fa un po' ridere, e soprattutto- al di là degli effetti talvolta deleteri della globalizzazione- posso solo dire che solo cinquanta anni fa non sarebbe potuto avvenire, non conosco il significato dell'evento, i motivi e forse questi potrebbero essere utilia comprendere le conseguenze della modernità nel "conservatore" Sol Levante.

Sinceramente discutere su chi sia più importante la regina d'Inghilterra o il Tenno... beh è un po' come domandarsi se è più forte Mazinga o Goldrake. Non ha senso porre confronti di tal genere, oltretutto come vedi non fanno altro che stimolare rigidà dovute alla passione che danno producono alla conoscenza.

Una cosa l'ho capita. Il sistema dei kamon è assimilabile all'araldica e fin qui ci siamo tutti, si sapeva. resta il dubbio sul fatto che si possano o meno definire "araldici" ma è una semplice questione di terminologia, mentre ciò che interessa è il concetto...credo.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Appunto, io sono intervenuto finche' si rimaneva sul capire cosa sono i kamon e che importanza hanno. poi mi pareva che la situazione stesse degenerando e l'ho lasciata andare :gocciolone:

Io di mio devo ancora capire che cosa devo fare per avere il permesso di indossarlo il kamon di famiglia.. mi sa' che essendo gaijin sara' praticamente impossibile.. pero' mi piacerebbe.

 

Riguardo all'essere un onore far parte di quell'ordine lo capisco, ma, se l'imperatore di una nazione imperialista si mette in un ordine dove c'e' una figura piu' in alto di lui, in questo caso il re di un altra nazione, per definizione si abbassa di livello a suddito dell'altro.. ma forse questa e' la mia idea personale. diciamo che se io fossi un imperatore anche solo di uno staterello non lo farei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1) Potrei dire la stessa cosa dato che " non capisco questa uscita " non mi pare una domanda , e sempre in tema di gentilezze come vedi non sottolineo le tue parole e se la tua irritabilità è dovuta al fatto che mi sono " permesso " di inserirmi con messaggi rivolti a rendere accessibile la discussione anche a chi non ha una laurea me ne scuso , d'altronde sarebbe bastato chiedere e comunque ognuno dà il contributo che può.

2) discutere di terminologie e etimologia non mi pare un discorso prettamente storico , molti termini in uso derivano anche dalla terminologia oppure fai richiesta all'accademia della crusca che vengano cancellate dal vocabolario tutte le parole che non hanno come base un fondamento storico provato .

3) queto vale per tutti , ma in una discussione si discute , se hai i nervi a pelle non ci si può fare molto , a parte non toccarti .. Contento te ..

 

Con stima.

 

P.s. Ricordo , nel 98 , quando lessi la notizia dell'ordine della giarrettiera e dell'invito onorario all'imperatore del giappone a prendervi parte come cavaliere , di come pensai e mi parve enorme e grossolana la differenza trà oriente e occidente e di come potesse essere offensivo un atto del genere per il giappone .. Ma bisogna essere affini ad una certa mentalità ..così lontana dal modo di pensare di un popolo che fà del colonialismo e del succhiare risorse fuori dai propri confini una virtù e di come fossero carini quegli arroganti imparruccati inglesi un migliaio di anni fa mentre in perizoma sopravvivevano succhiando tuberi a differenza dei giapponesi che conoscevano già avanzate tecniche agronome come le selezioni e gli innesti .

le incomprensioni possono succedere ed io me ne scuso.

però non capisco il tuo P.s.: perchè dovrebbe essere disonorevole per l'imperatore sedere fra i cavalieri dell'ordine della giarrettiera?

quanto al sopravvivere 1000 anni fa succhiando tuberi non è corretto..non erano selvaggi e qualcosa di buono lo conoscevamo anche noi...tieni conto che comunque(senza offesa per i "giapponesofili") che noi abbiamo avuto un "evoluzione" storica che in giappone non c'è stata, alle nostre scoperte, alle esplorazioni...quanto alla raffinatezza è spesso un luogo comune...anche in Europa in secoli considerati generalmente "bui" c'era attenzione(almeno da parte dell'aristocrazia) per l'arte nelle forme di pittura scultura, poesia...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Wow!!!!

Non scaldatevi ragazzi. Ho trovato la discussione interessante oltre che spassosa. Non che non abbia preso sul serio tutto ciò che avete scritto anzi , leggendo uno gli davo ragione, leggendo l'altro pure...insomma che nessuno si senta offeso trovo moltissimi punti di interesse.

Gian devi comprendere forse che qui siamo tutti un po' filo nipponici e non semplicemente nel senso assoluto che include la modernità e che rende attuabile l'attribuzione al Tenno di un ordine britannico, qui siamo tutti un po' "nipponostalgici", non si tratta di fanatismo ma di cuore. E' altresì vero che la tua preparazione su aspetti storici europei sia evidente e di spessore.

Per questo mi vien da ridere (piacevolemente) quando vedo che infine siamo tutti un pochino condizionati dal nostro cuore, anche in me confesso la citazione della giarrettiera ha suscitato un piccolo (e subito smorzato) sobbalzo di sdegno, sdegno così chiaramente espresso da Ikkiù.

Vale a dire che per un appassionato di cultura tradizionale nipponica la notizia della sedia riservata al Tenno fa un po' ridere, e soprattutto- al di là degli effetti talvolta deleteri della globalizzazione- posso solo dire che solo cinquanta anni fa non sarebbe potuto avvenire, non conosco il significato dell'evento, i motivi e forse questi potrebbero essere utilia comprendere le conseguenze della modernità nel "conservatore" Sol Levante.

Sinceramente discutere su chi sia più importante la regina d'Inghilterra o il Tenno... beh è un po' come domandarsi se è più forte Mazinga o Goldrake. Non ha senso porre confronti di tal genere, oltretutto come vedi non fanno altro che stimolare rigidà dovute alla passione che danno producono alla conoscenza.

Una cosa l'ho capita. Il sistema dei kamon è assimilabile all'araldica e fin qui ci siamo tutti, si sapeva. resta il dubbio sul fatto che si possano o meno definire "araldici" ma è una semplice questione di terminologia, mentre ciò che interessa è il concetto...credo.

 

ti ringrazio per le parole di stima, magari in seguito riprenderemo la discussione sulla (para)araldica nipponica...magari esporro i concetti più brevemente mettendo solo i riferimenti a quanto già scritto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Appunto, io sono intervenuto finche' si rimaneva sul capire cosa sono i kamon e che importanza hanno. poi mi pareva che la situazione stesse degenerando e l'ho lasciata andare :gocciolone:

Io di mio devo ancora capire che cosa devo fare per avere il permesso di indossarlo il kamon di famiglia.. mi sa' che essendo gaijin sara' praticamente impossibile.. pero' mi piacerebbe.

 

Riguardo all'essere un onore far parte di quell'ordine lo capisco, ma, se l'imperatore di una nazione imperialista si mette in un ordine dove c'e' una figura piu' in alto di lui, in questo caso il re di un altra nazione, per definizione si abbassa di livello a suddito dell'altro.. ma forse questa e' la mia idea personale. diciamo che se io fossi un imperatore anche solo di uno staterello non lo farei.

 

 

beh, quanto all'accettare il seggio, non è un "abbassamento", ma un attestazione di stima che un sovrano fa ad un altro, il considerarlo degno del maggiore ordine dinastico...non è una sudditanza, tutt'altro, non è una cosa che si offre ad un sovrano suddito..

quanto al Mon della famiglia di tua moglie(spero di aver capito bene il problema) non conoscendo le possibilità di chiedere una deroga all'imperatore(quindi una "nobilitazione" maritali nomine) potrei al massimo consigliarti(se non lo trovi offensivo) di crearti(se vuoi posso aiutarti) uno stemma che includa(alla maniera europea) la figura del mon, è una cosa lecita e permessa e per me anche carina...ovviamente facendo uso degli attributi che ti spettano...

con stima

Gian

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alla maniera europea? :ichiban:

GIAMMAIIIIIIIIII! Banzaiiiiiiiiiiii! :happytrema::happytrema::happytrema:


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ognuno ha le sue opinioni sul passato , sulla storia, ognuno ha le sue personali predilezioni, evitiamo il confronto tra Mazinga e Goldrake, superiore l'uno , superiore l'altro, sono solo opinioni. Sinceramente sarei curioso di conoscere le motivazioni per la giarrettiera al Tenno.


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ognuno ha le sue opinioni sul passato , sulla storia, ognuno ha le sue personali predilezioni, evitiamo il confronto tra Mazinga e Goldrake, superiore l'uno , superiore l'altro, sono solo opinioni. Sinceramente sarei curioso di conoscere le motivazioni per la giarrettiera al Tenno.

 

 

motivazioni...alcuni seggi sono riservati ai sovrani esteri, la regina ha ritenuto che fosse giunto il momento di concedere questo ordine al sovrano nipponico...e l'ha concesso! non è una medaglia al merito ma un ordine dinastico...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Alla maniera europea? :ichiban:

GIAMMAIIIIIIIIII! Banzaiiiiiiiiiiii! :happytrema::happytrema::happytrema:

 

 

non per creare scompiglio ma come stemmato(neologismo per dotato di stemma e titolato europeo) non mi sento inferiore a un aristocratico giapponese...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In tal caso, se non vi è una particolare motivazione...attendiamo che il Tenno ritenga degna la regina di entrare in un ordine nipponico.

Senza malizia voglio dire... :arigatou:


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
non mi sento inferiore a un aristocratico giapponese...

E' giusto ed io per par condicio lo accetto non ritenendoti nemmeno superiore. Può andar bene un pareggio tra Mazinga e Goldrake? :gocciolone:


Mani fredde, schiena curva, odore di pietre bagnate. Questo è il togi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante