Vai al contenuto

ikkiù

Membri
  • Numero di messaggi

    689
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

2 Neutral

Che riguarda ikkiù

  • Rango
    Shokunin

Profile Information

  • Provenienza
    imola
  • Interessi
    via dell'arco<br />pittura sumi-e<br />Coltelli e spade <br />Cultura orientale<br />Bonsai

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  1. ikkiù

    Fotografare (bene) le lame

    Non sono un professionista ma mi diletto , è un argomento molto ampio , bisognerebbe sapere che macchina si intende usare . in linea di massima con una reflex anche datata si possono ottenere i risultati migliori anche in virtù della possibilità di gestire appieno la luce , iso bassi e tempi lunghi con cavalletto e telecomando , il flash di solito appiattisce , meglio uno sfondo scuro e una o due luci ai lati , con il bilanciamento del bianco a 5560k ( luce del sole dirette ) in molte condizioni si possono cogliere meglio le sfumature della luce naturale , delle normalissime torcie a led vanno molto bene per le riprese in macro e possono essere utili anche con le compatte .
  2. ikkiù

    Un damasco ? Ma come definirlo!

    lo penso anch'io , ma così ottieni un onda dal movimento molto ampio. se consideri questa lavorazione su un panetto più sottile di quello della foto con delle incisioni e delle "ammaccature" a bolino ecc, un'apertura e appiattimento nello stesso senso di queste foto ma con una successiva battitura ortogonale , cioè lo spessore che diventa la larghezza , otterresti un onda più fitta .
  3. ikkiù

    simbologia giapponese

    interessante , non sapevo che i tre artigli avessero un collegamento con il settore militare . Grazie Sandro.
  4. ikkiù

    kakemono

    quello della prima foto sembra un kakemono cerimoniale di un tempio . A volte in occasione della visita di un monaco importante gli veniva chiesta la gentilezza di farne uno , solitamente la carta veniva posta per terra all'entrata e al monaco veniva dato un pennellone a manico lungo in modo che potesse farlo da in piedi , solitamente sono kakemono piuttosto alti con kanji che una certa dinamicità dando l'idea di un " percorso " che non si conclude li . Saluti.
  5. ikkiù

    Un damasco ? Ma come definirlo!

    ciao. sembra che il procedimento che hai usato abbia messo in evidenza i " ponti termici " tra la creta e l'acciaio , vedo che sei riuscito ad ottenere una tempra differenziata diffusa lavorando sulla soglia di formazione di diverse strutture . nelle altre foto di esempio il numero di ribattiture è certamente basso , infatti il disegno è composto solo dalle zone di saldatura e le stesse sono visibili , in una nihonto ciò che vediamo come hada non sono gli strati ..non direttamente. calcola che con un numero di ribattiture basso le zone di congiunzione tra gli strati sono visibili a occhio nudo già immediatamente dopo la tempra , e risultano anche leggermente in rilievo . in una nihonto questo sarebbe indice di un problema nella lavorazione. la "pelle" intesa come fusione tra lavorazione/tempra e togi è un altra cosa.
  6. ikkiù

    Terremoto in Giappone

    felice di sapere che Sandro è in italia adesso. per il resto ho solo due parole da riportare , due parole ricorrenti scritte spesso dai giapponesi stessi sulle varie discussioni lette in giro , due parole ricorrenti che spiccano in mezzo ai tanti messaggi di preghiera. Giappone COMBATTI!
  7. ikkiù

    Shodo & Sumi-e

    ciao Gae. riguardo al sumi-e , per i pennelli ti converrebbe usarne di buoni in pelo di tasso . li trovi nei negozi di belle arti se coprono il settore della ceramica ( si usano anche per decorare i piatti ecc ) . come inchiostro sarebbe di rigore il blocchetto di fulliggine di pino , se è di qualità ti durerà anni anche se il prezzo sarà discreto . solitamente si tratta di fulliggine di pino mista ad un legante naturale e compattata fino a raggiungere una durezza simile alla pietra . come testo specifico non conosco nulla , comunque puoi trovare molti esempi antichi sul libro " arte dell'estremo oriente " ( 860 pagine ) buon divertimento.
  8. salve a tutti , è da un po che non passo . mi pare che questa mostra non sia stata segnalata . palazzo reale , milano , fino all'8 marzo '' Potere e splendore '' , dai più importanti musei di tokyo oltre 200 opere mai esposte prima in europa . Il tema della mostra intende illustrare lo stile di vita giapponese dal 1568 al 1868 , tra i pezzi esposti : pataventi , lacche , armi , dipinti su carta e seta . Info ulteriori www.mostragiapponemilano.it cordiali saluti.
  9. strano , si era parlato di un blocco dell'importazione dell'inghilterra a causa di leggi restrittive e ora sarebbe l'incontrario ? Comunque sembra che quel sito valuti in primis l'età dell'ogetto venduto .. Questo può essere un bene o un male , comunque non sono abbastanza ferrato per dare valutazioni più precise . Questo pezzo mi sembra curioso . . :happytrema: www.thelanesarmoury.com.uk/shop/viewphoto.php?shoph=140118&phpu=10
  10. ikkiù

    EMS

    da quel che ho capito EMS é un appendice delle poste americane . si avvalgono di vari corrieri in base al paese dando delle priorità tra i correri , il numero EMS rimane quasi sempre collegato al numero della spedizione ma alcuni corrieri usano l'altro codice internazionale e penso sia per questo motivo che a volte ( raramente , a me é successo una volta su 10 ) per rifare il tracking bisogna sbattersi un po . Non ricordo esattamente in quale sito ci sia questa doppia opzione di ricerca , me ne accorsi perché chiedeva un numero di caratteri superiore o minore di 2 unità ( 10 al posto di 12 , oppure viceversa ) mi pare che lo trovai cercando EMS su yahoo , oppure dal sito www.poste.it , rintraccia spedizioni , e poi EMS.. comunque era una pagina esterna a poste.it .
  11. ikkiù

    EMS

    snorry , se accedi al traking dal sito EMS giapponese non si possono visualizzare gli aggiornamenti al di fuori del territorio giapponese , è successo anche a me . Fai il tacking un sito EMS europeo o italiano e vedrai che lo trovi , fatti dare anche il secondo codice della spedizione perché esiste un opzione di ricerca diversa dal numero EMS.
  12. ikkiù

    Creare un cubo in acciaio

    i tagli presentano le caratteristiche tipiche del cannello al plasma. Nulla è più semplice del lucidare un metallo tanto per farlo lucido ed esistono svariati metodi da quelli manuali alle microsabbiature seguite da combinazioni di acidi , recentemente due americani hanno dimostrato che si può lucidare a mano anche la cacca ( per l'esattezza fino a 120 gloss quella di struzzo e 182 gloss quella di leone ) , sicuramente se si usa un metallo inossidabile si parte favoriti ... Inoltre gli smalti trasparenti omogeneizzano eventuali imperfezioni / graffi o satinature fini . Se vuoi approfondire cerca nei siti dei coltellinai e affini (non qui). Saluti.
  13. più che replica é un tentativo di imitazione neanche troppo occulto , non sembra nemmeno tanto vecchia .
  14. credo si tratti di gyokunamazori , coltelli da intarsio curvati sul proprio asse in vari modi .
  15. un supporto trattato a olio può essere mantenuto con cerature , mai con vernici .

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...