Vai al contenuto
Gisberto

Visita privata al Maestro Yoshihara

Messaggi consigliati

Nel recente viaggio in giappone a cui ho partecipato insieme alla Scuola di Iaido di cui sono membro, i maestri che ci hanno ospitato ci hanno organizzato una favolosa visita a casa del maestro Yoshihara, comprensiva di una visita alla sua fucina e al suo laboratorio privato.

 

Sperando che possa interessare, condivido con voi un breve resoconto della visita pubblicato sul sito della scuola.

 

http://www.taianokai.org/?page_id=1860

 

Con l'occasione voglio ringraziare nuovamente Massimo Rossi, che molto gentilmente ci ha dato preziosi consigli per fare una buona figura come ospiti (secondo gli alti standard nipponici) di Yoshihara, e Sandro Furzi che, non mancando alla sua rinomata immensa disponibilità, ci ha tradotto in giapponese un biglietto di rigraziamento che abbiamo inviato alle splendide persone che ci hanno ospitato.

 

Nel mio piccolo, ho ringraziato il maestro a nome di tutti gli amanti delle Nihonto, ed in particolare per quelli di INTK, per la sua partecipazione ai prossimi eventi di Novara.

 

Per fare un piccolo favore anche al Maestro, vi segnalo che il libro che si vede nella prima foto è l'anteprima di una nuova pubblicazione di Yoshihara e Kapp, edita da pochi giorni da una casa Italiana.

 

Il testo è di livello base, come altri di Yoshindo e Kapp, ma ci sono tantissime foto molto belle di Yoshihara, di alcuni suoi lavori e della sua fucina.

Modificato: da Gisberto

Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Spero di riuscire nella vita a fare un esperienza simile. Complimenti e grazie per aver condiviso questa bellissima esperienza.


E' difficile scegliere tra una grande lama e una gran donna. entrambe sanno dare soddisfazione, sono attraenti e sono indeciso su quale delle due sappia ferire più a fondo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... grazie mille Gisberto !!! :arigatou:


Ognuno di noi nasconde dentro di sè una scintilla divina, basta saperla cercare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho preparato una selezione di foto che mostra la fase iniziale di battitura e ripiegatura del panetto di acciaio.

 

Sono molte, quindi le ho un po' ridotte di dimensioni.

 

DSC_0042.JPG

 

DSC_0043.JPG

 

nella foto qui sopra si vede il pacchetto di Tamahagane composto dalle varie scaglie ancora non completamente compattato

 

DSC_0046.JPG

 

Prima di essere messo nella fornace, il pacchetto viene ogni volta rigirato in paglia di riso bruciata

 

DSC_0047.JPG

 

DSC_0051.JPG

Modificato: da Gisberto

Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

DSC_0053.JPG

 

Il fuoco ha sempre un suo fascino

 

DSC_0054.JPG

 

DSC_0056.JPG

 

Mentre il forgiatore lavora al mantice, i tre aiutanti si riposano (vi assicuro che ne hanno bisogno dopo ogni fase di battitura)

 

DSC_0058.JPG

 

DSC_0059.JPG

 

Ecco il panetto alla temperatura giusta...

 

DSC_0060.JPG

 

DSC_0061.JPG

 

DSC_0062.JPG

 

L'alto tenore di carbonio ad ogni martellata sprizza scintille che è una meraviglia


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che spettacolo non vedo di vedere dal vivo queste scene!


Shikishima no Yamatogokoro wo Hito towaba Asahi ni niou Yama-zakura bana. [Motoori Norinaga]

Se mi chiedete cos'è l'anima della razza giapponese della bella isola, rispondo che è come fiore di ciliegio selvatico ai primi raggi del sol levante, puro, chiaro e deliziosamente profumato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

DSC_0064.JPG

 

Proprio dietro il gruppo c'è un maglio elettrico, ma è bello vedere che la gavetta si fa ancora in modo tradizionale

 

DSC_0066.JPG

 

DSC_0067.JPG

 

DSC_0068.JPG

 

DSC_0074.JPG

 

Comincia la prima ripiegatura

 

DSC_0075.JPG


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

DSC_0076.JPG

 

Dopo aver intaccato il panetto con martello ed una specie di accetta si deve ripegare il tutto ponendo la tacca in prossimità del bordo dell'incudine e battendo sulla parte sporgente...

 

ma qualcosa va male e cede l'attaccatura del panetto.

 

Gran risata di tutto il gruppo (bello vedere quando si prende sul serio il lavoro, ma non troppo sul serio se stessi) e con un paio di colpi si rimette a posto l'attaccatura del codolo.

 

DSC_0077.JPG

 

prima di riprovarci meglio fare il solco un po' più profondo

 

DSC_0078.JPG

 

DSC_0079.JPG

 

DSC_0081.JPG

 

DSC_0082.JPG

 

Stavolta tutto bene

 

DSC_0083.JPG

 

Et voilà. Ora bisognerà riscaldare nuovamente il panetto alla giusta temperatura e poi ribatterlo per assicurare la saldatura dei due pezzi. Poi si ripete il tutto per altre sette volte.

 

A guardarli si potrebbe dire: "Che ci vuole."

 

Ma temo non sia così semplice come sembra.

Modificato: da Gisberto

Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Gisberto gran bella sequenza.


"accorciati la firma". Ernst Jünger

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"che ci vuole"

l'ho pensato anche io parecchie volte guardando video ed immagini...

ma da quando sto provando anche solo a ripiegare un po di acciai per farne un damasco ti assicuro che a volte mi verrebbe da patterlo con la testa nella speranza che si attacchi ma sono dolori

(tra parentesi anche il fatto che il blocchetto si stacca dal supporto per me è routine)

 

grazie ancora per ogni foto


Shikishima no Yamatogokoro wo Hito towaba Asahi ni niou Yama-zakura bana. [Motoori Norinaga]

Se mi chiedete cos'è l'anima della razza giapponese della bella isola, rispondo che è come fiore di ciliegio selvatico ai primi raggi del sol levante, puro, chiaro e deliziosamente profumato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... bellissima sequenza, grazie mille ancora per averla condivisa !!


Ognuno di noi nasconde dentro di sè una scintilla divina, basta saperla cercare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante