Vai al contenuto
G.Luca Venier

Studiare la token al Museo

Messaggi consigliati

Questa spada è citata, sotto il nome di "Musashi Masamune", nel Kyōhō Meibutsu Chō. Questa pubblicazione in tre volumi è stata redatta nel 1714 (quarto anno dell'era Kyōhō) dalla famiglia Hon'ami, agli ordini dei Tokugawa, ed elenca le "migliori spade del Paese".

 

Il testo riporta due spiegazioni a giustificazione del nome.

 

1) La spada, ad un certo momento, è stata di proprietà di Miyamoto Musashi

 

2) La spada, ad un certo momento, è stata donata dai Tokugawa di Kii al "ramo principale" dei Tokugawa, che risiedevano in Musashi

 

Ad oggi, comunque, non vi sono prove a sostegno dell'una o dell'altra spiegazione. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

(grazie.. l'avevo letto sul post di Markus Sesko... mi rimane il dubbio che tale spada e tale spadaccino qualcuno li avrebbe rappresentati...) :arigatou:

 

 

e quindi propendo per la seconda...


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La spada è veramente notevole.. viva.. ma non capisco cosa c'entri Musashi.

 

Se Masamune è vissuto circa trecento anni prima, se nella scheda della lama si dice: Kamakura ... cosa c'entra Bennosuke, nato nel '584 :confused:

 

..forse "gli è arrivata ?? certo è che nelle varie stampe o nella rappresentazione (scultura a figura intera) la tsuba non è di certo "quadrata" :confused:

(possibile che con tale lama.. a nessuno è venuto in mente di rappresentarla con MM :confused: )

 

 

Comunque mille grazie per il post .. i collegamenti e gli approfondimenti. :arigatou:

Betadine, mi fai schiantare dalle risate, te ne esci con delle battute veramente forti.

Per esempio quella di Masashi Masamune... :marrotolo::martellate: Ti vengono o le pensi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

(in ogni caso, sempre dalla mia malata mente ... escono) :arigatou:


Sii immobile come una montagna ...
ma non trattare le cose importanti troppo seriamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per aver condiviso questa tua grande esperienza!Comunque io purtroppo non l'ho mai vista dal vivo.. Ma se devo basarmi sui documenti che ho mi sembra un lavoro di scuola Hasebe.. O almeno mi ricorda.. Per il periodo sarei propenso verso la metà del nanbokucho.. Sperando di non offendere nessun kami con queste affermazioni! Grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Trovo un vero peccato che la discussione non sia andata avanti.. Massimo se non ricordo male all'ultimo kantei parlava di una lama che gli era piaciuta tantissimo, forse kunitoshi? vi andrebbe in attesa dell'oshigata di parlarci anche di lei? purtroppo non ero con voi, quindi cerco di assimilare il possibile dai vostri racconti..ho trovato le descrizioni della Shintogo e della Musashi Masamune illuminanti, perchè mi pareva di essere li con voi.. Grazie comunque! :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Trovo un vero peccato che la discussione non sia andata avanti.. Massimo se non ricordo male all'ultimo kantei parlava di una lama che gli era piaciuta tantissimo, forse kunitoshi? vi andrebbe in attesa dell'oshigata di parlarci anche di lei? purtroppo non ero con voi, quindi cerco di assimilare il possibile dai vostri racconti..ho trovato le descrizioni della Shintogo e della Musashi Masamune illuminanti, perchè mi pareva di essere li con voi.. Grazie comunque! :arigatou:

Vedi Cristiano, farei di tutto per parlarti di quella Rai Kuni Toshi, il mio "problema" è il tempo per descriverla.

Quando l'ho avuta tra le mani, per qualche minuto ho dimenticato tutto cio che seguiva, nel senso erano cinque lame, questa era la seconda (dopo Shintogo Kunimitsu).

Immagina di vedere (per noi malati di mente) il celo dopo un temporale, a tarda sera, osservi l'orizzonte, ed in miniatura c'era tutto.

Forse c'era anche una poesia ( Haiku).

Comunque penso che al Kantei della N.B.T.H.K. del 23/24 novembre dovrei rivederla, prenderò appunnti scritti dopodiche li potrò riportare sul Forum.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante