Vai al contenuto

Ricordiamo a tutti i soci che a fine mese verranno resettati gli status utente e seguiremo le nuove iscrizioni 2023.
Prego vedere QUI come rinnovare, grazie! Se doveste avere già rinnovato e il vostro status sul forum non dovesse essere ancora sistemato, avvisate l'admin Enrico Ferrarese.

Andrea Fantuzzi

Membri
  • Numero di messaggi

    92
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Contenuti inseriti da Andrea Fantuzzi

  1. Andrea Fantuzzi

    Buona Pasqua

    Non sono molto attivo nel forum ma vorrei dire a tutti i membri e i soci Intk BUONA PASQUA 😄
  2. Andrea Fantuzzi

    Buone feste

    Auguri a tutto il forum e ai soci intk
  3. Bravo Naoki, ma che cosa è quel premio se posso permettermi?
  4. Andrea Fantuzzi

    forgia giapponese

    per la forgia di Novara se possono essere utili inserisco due foto, per la discussione appena la trovo inserisco il link
  5. Io non ho capito un qualsiasi metallo non piegato presenta una specie di hada se lucidato? Non la ho mai vista
  6. Se posso dire la mia il nagayama riporta che la hada è la venatura della grana superficiale data dalla FORGIATURA DELLO SPADAIO, quindi penso non centri niente con le caratteristiche intrinseche dei vari materiali, non possiamo usare il termine hada per il Damasco dove l'effetto è simile figurarsi usarlo su una riproduzione GianC.B. hada è un termine tecnico inerente alla materia nihonto non una parola per definire una caratteristica in qualsiasi altro oggetto
  7. Andrea Fantuzzi

    Buona Pasqua! ^_^

    buona pasqua a tutti
  8. paolo sono sicurissimo è koshi sori la takamitsu sembra la sorella più grande della mia come sugata è uguale
  9. vagando per il web ho trovato questa nihonto che assomiglia molto al mio wakizashi se non fosse per il sugu-yakidashi, la hada non si vede dalle immagini ma viene definita compatto itame, la mia potrebbe essere una produzione in massa e quindi con un hada più grossolana quello che mi ha colpito è il boshi identico al mio sia come tempra che come hada. http://new.uniquejap...shi/?com=Swords
  10. a vederla cosi sembrerebbe un tanto ma se non scrivi qualche misura non penso potremmo essere di grande aiuto, guarda nella sezione schede tecniche e prova a farne una della nihonto in questione
  11. Andrea Fantuzzi

    Auguri a tutti

    tanti auguri a tutti
  12. posso confermare la presenza di kinsuji da metà lama in su li ho visti distintamente ieri sera a parte questo non ho notato nessun altro hataraki, adesso cercherò qualche oshigata e vedo se trovo qualche cosa che ci assomiglia
  13. Penso che la porterò al prossimo kantai così possiamo visionarla dal vivo, l'utsuri durante il processo di politura viene sbiancato come succede per l'hamon??? avete mai visto quell'attività che si vede nell'ultima foto? quella specie di nie nell'hamon, non l'avevo mai notata prima di vedere la lama sotto la luce del faretto, senza una buona fonte di luce li si vede solo un puntino, poi quelle linee che si vedono sempre in quella foto possono essere kinsuji?
  14. Per l'utsuri eh eh eh, non avendo MAI visto un utsuri l'ho portata a Massimo e alla fatidica domando c'è utsuri mi ha risposto di no, quindi se lo dice un politore esperto per me è no quello che si vede BENE in foto come utsuri a occhio nudo diciamo che con molta fantasia si intravede, queste foto mostrano, scusate la citazione, cose oltre ogni immaginazione. Ma scusate l'utsuri non dovrebbe essere dalla linea di shinoji verso lo ha??? qui c'è su tutta la larghezza della lama
  15. Paolo io sono ancora inesperto ma se fanno un suriage perchè rifare il nakago-jiri? forse per retro datare la lama in questione e incidendo una mei "falsa" aumentarne il valore? nella mei vista da vicino si notano ancora le singole scalpellate dell'incisione cosa secondo me impossibile con una lama del 1300 o del 1500 che sia, la ruggine è, come si vede dalle immagini, a chiazze e il lato con la mei è molto più pulito dell'altro, non si vedono quasi le yasurime. Questa diversità mi è balzata subito all'occhio ma come dico all'inizio parlo da profano, non ho visto molte nihonto fino a ora. Jan senz'altro l'hamon è in nioi deki, a partire dal monouchi si vedono molte nie, se potessi postare delle foto in alta definizione si vedrebbero bene, nel kaeri anche se non sbiancato si vedono bene le nie che lo compongono. Il precedente custode di questa lama era Shirojiro. Mi è stata data come scuola Ko bizen e qualche altro scarno dato niente di preciso su questo tomomitsu di cui non ho trovato niente di niente. Io non sto cercando di trovare se è una lama di valore, a me piace così e basta, sto cercando di risolvere quello che per me è un mistero e che fa parte del possederne una cioè risalire a chi l'ha forgiata e al contesto storico di cui ha fatto parte.
  16. kami no tsume trovati nel forum si e devo dire che si c'è nel monouchi e in qualche "valle" più in basso
  17. Paolo spero siano queste le immagini che ti servono, potete spiegarmi cos'è il kani no tsume??? ho trovato qualche immagine ma non una descrizione. Jan questa sera ho visto e rivisto la nihonto ma non ho trovato nioi kuzure, mi leggerò bene queste due scuole e l'articolo postato da yama
  18. Il sori è koshizori, il nakago non termina simmetrico ha il lato verso lo ha piu lungo, le foto del nakago sopra sono scattate perpendicolari alla lama in modo da vedere bene il termine del codolo questa sera posto le foto che mi hai chiesto Paolo

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante