Vai al contenuto

Messaggi consigliati

credo che stiamo confondendo la realta con film e fumetti

 

 

forse sei tu a non conoscere la realtà.....

scusami se te lo dico.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Scusami AlSaker; un appunto: se alla fine di ogni frase ci metti sempre cinque puntini, ci metto mezz'ora a leggere i tuoi messaggi :gocciolone:

 

 

:cry: scusate :cry:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il ninja-to o shinobi-to era adatto al tipo di combattimento che era proprio del ninja molto leggero!

la tsuba per un ninja era un arma o un punto di appoggio,ci sono tecniche che usano latsuba x colpire la tempia senza sguainare la spada che a volte si trasportava a mano!per quando riguarda la manifattura,sono vari i motivi e per la povertà, e perchè a fine missione la necessità della furtività li costringeva ad allegerirsi gettandola e xchè avvolte venivano costruite al momento! e poi il ninja contava di uccidere l'avversario in un solo colpo improvviso e decisivo!cmq anche i samurai di fanteria nn avevano katane di 1°qualità!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il ninjato o shinobito erano adatte alle caratteristiche di combattimento del ninja!la tsuba era spigolosa x permettersi di usarla cme arma!la usavano cme piccozza portando colpi alla tempia senza sfoderare la spada!o cme punto d'appoggio,x arrampicarsi tanto la recoperavano con una cordicina legata alla tsuca chiamata chimo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:ichiban: IO posseggo uno shinobi-to fatto a mano ma moderno penzate che la parte antiscivolo della tsuca è in pelle di razza proprio cme quelle antiche!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

anche in uno iaito il same è di razza.... è una "vita" che si usa ul same... anche le hawei o le cidael lo "montano"...... quindi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non volevo fare il paraculo sono sicuro che molti di voi abbiano molto più materiale di me,anche xchè io non melo posso permettere economicamente parlando, ma era per svalutare le spadaccie che molto spesso sono smerciate in rete!A tal proposito potete darmi qualche indicazione per rimediarle di buone?vi sarei molto grato!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io avevo saputo che la figura del ninja dell'immaginario collettivo è completamente sbagliata. A quanto avevo capito, i ninja in realtà preferivano di gran lunga agire di giorno sotto travestimento, usando quindi come armi lame nascoste in bastoni o cose del genere, per poter passare da mendicanti, contadini, ecc.

Da questo avevo dedotto che la figura del ninja vestito di nero con gli shuriken era una cosa molto cinematografica e in realtà ninja-to, trucchetti e cose varie non erano altro che elementi aggiunti dal mondo dello spettacolo.

Altra cosa che mi aveva fatto dedurre ciò era la Shinkage Ryu della famiglia Yagyu, che dovrebbe dire "stile della nuova ombra". Sapendo che gli Yagyu, per mantenere la stabilità del bakufu, mandavano ninja in giro per il giappone per sopprimere i disordini sul nascere, avevo collegato "shinkage" con il nome della loro 'organizzazione', chiamata Yagyu ombra. Essendo la Shinkage Ryu una scuola di Kenjutsu, mi era sembrato ovvio che i ninja non fossero altro che normali spadaccini (magari kurokuwa) mandati in missione in incognito per vari motivi.

Ditemi se sbaglio. :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Io avevo saputo che la figura del ninja dell'immaginario collettivo è completamente sbagliata. A quanto avevo capito, i ninja in realtà preferivano di gran lunga agire di giorno sotto travestimento, usando quindi come armi lame nascoste in bastoni o cose del genere, per poter passare da mendicanti, contadini, ecc.

 

Ninjia : se non ci fossero bisognerebbe inventarli .. E forse l'abbiamo fatto ... . :gocciolone:

 

Cavoli , ho letto tutta la discussione e mi sono venuti in mente solo film e fumetti e ricordi di fantasticherie giovanili .

 

Indubbiamente hanno il loro fascino , un pò come james bond .

 

Tanto vale dire : sono esistiti degli assassini a tradimento nel giappone feudale ? Indubbiamente si .

 

Penso che se sono esistiti dovevano essere molto simili a come sono stati rappresentati nel film " l'ultimo samurai '" , con la loro guardia chiusa e rannicchiata da codardi , il volto coperto dal carbone e varie parti dei vestiti rinforzati con pelle nera.. Perchè no ?

 

Ovviamente sensa offesa verso chi ha praticato il ninjitsu , anche perchè , per un breve periodo , ci sono cascato anche io , con il mio bel costumino da ninja anni '80 .. brrrr .... Mi facevo paura da solo se passavo davanti a uno specchio ! ... E quanti rami scorticati inutilmente con quei c%$&o di artigli da palmo che teoricamente dovevano facilitare le arrampicate e le prese , ma che non servono a un c%$&o .. E idem per quasi tutte le altre armi o gadget da polli .

Si salvano solo i chiodi da lancio con la loro bella custodia per 5 da polso .. Nel senso che è divertente allenarsi con il bersaglio , nella realtà sarebbero perfettamente inutili contro qualche cosa in movimento .

..ha già .. Anche gli shuriken ovviamente si salvano , sempre a patto che siano lanciati a tradimento .


Alla fine del vento

Ancora cadono le foglie ..

..Un falco lancia il suo grido

Si fa più fondo il silenzio dei monti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Io avevo saputo che la figura del ninja dell'immaginario collettivo è completamente sbagliata. A quanto avevo capito, i ninja in realtà preferivano di gran lunga agire di giorno sotto travestimento, usando quindi come armi lame nascoste in bastoni o cose del genere, per poter passare da mendicanti, contadini, ecc.

Da questo avevo dedotto che la figura del ninja vestito di nero con gli shuriken era una cosa molto cinematografica e in realtà ninja-to, trucchetti e cose varie non erano altro che elementi aggiunti dal mondo dello spettacolo.

Altra cosa che mi aveva fatto dedurre ciò era la Shinkage Ryu della famiglia Yagyu, che dovrebbe dire "stile della nuova ombra". Sapendo che gli Yagyu, per mantenere la stabilità del bakufu, mandavano ninja in giro per il giappone per sopprimere i disordini sul nascere, avevo collegato "shinkage" con il nome della loro 'organizzazione', chiamata Yagyu ombra. Essendo la Shinkage Ryu una scuola di Kenjutsu, mi era sembrato ovvio che i ninja non fossero altro che normali spadaccini (magari kurokuwa) mandati in missione in incognito per vari motivi.

Ditemi se sbaglio. :arigatou:

 

E' grosso modo la trama di Lone Wolf & Cub,anch'io lo leggo :arigatou:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quello che io ignoro, nel senso che non so se ci sono, è se esistono dei documenti

ufficiali di storiografi o scrittori del tempo, che riportano l'esistenza di clan dediti

all'uso di tecniche particolare di combattimento e nello specifico nell'uso delle stesse

per finalità di spionaggio e/o omicidio ?

Mi rendo conto benissimo che se sono esistiti tali clan, sicuramente il loro operato

al servizio del potente di turno era tenuto in ombra o quantomeno non se ne parlava

volentieri per ovvie ragioni. E magari questo è uno dei motivi per i quali potrebbe

essere stato rimosso l'esistenza di tali organizzazioni, e con loro delle tecniche

marziali, dalla memoria collettiva, lasciandoci più leggenda che documenti.

Dunque nessuno ha a disposizione, o ha sentito che esiste, della documentazione

storica su tale argomento ?

:arigatou:


Giuro sul mio Onore di Cintura Nera; di Preservare anziché Distruggere; di Evitare lo scontro anziché Confrontarmi; di Confrontarmi anziché ricevere del Male; di fare del Male anziché Storpiare; di Storpiare anziché Uccidere; di Uccidere anziché di Morire; di Morire anziché disonorare la mia Cintura.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Anche io ci sono stato,era una shinogi tsukuri katana con muzori.

00.jpg

 

05231s.jpg

 

Lame prive di curvatura sono note sin dal VII secolo dopo cristo in Giappone (meglio note anche come chokuto)

 

suiryu_ken.jpg

 

 

 

 

Non erano pochi gli spadai che si sono cimentati in questo particolare tipologia di sugata.

 

anch'io sono stato al museo Iga ueno dove,fra le altre ,ho scattato questa..

DSC00790.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
E' grosso modo la trama di Lone Wolf & Cub,anch'io lo leggo :arigatou:

 

A dire il vero io Itto Ogami non l'ho mai né visto né letto, queste informazioni le ho tratte dal "libro del vento" (kaze no sho), la cui trama, essendo scritta dallo storico Kan Furiyama, credo sia affidabile :arigatou:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
A dire il vero io Itto Ogami non l'ho mai né visto né letto, queste informazioni le ho tratte dal "libro del vento" (kaze no sho), la cui trama, essendo scritta dallo storico Kan Furuyama, credo sia affidabile :arigatou:

 

Nooo,non hai mai letto Lone Wolf & Cub ??! :blink: ...E' un fumetto che ha fatto storia.

Ho letto anche Kaze no Sho :laugh:,Jiro Taniguchi ne ha tratto un Manga dal disegno accattivante è edito dalla stessa casa editrice di Lone wolf. :arigatou:


La vittoria è di colui,

ancor prima del confronto,

che non pensa a sè

e dimora nel non-pensiero della grande origine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa alle risposte.

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante