Vai al contenuto

kawari

Membri
  • Numero di messaggi

    124
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda kawari

  • Rango

Profile Information

  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Genova
  1. Che sorpresa! Davvero complimenti ragazzi! Vi auguro ogni soddisfazione, ve la meritate!
  2. Vi riporto la mia esperienza personale su yoroi e kabuto per completezza? Per il kabuto la sua scatola in legno (se arriva) la yoroi fuori teca (tanto poi al 99% chi fa la teca poi ci monta 3000 faretti che sono dannosissimi) luogo lontano da luci dirette, lontano da caloriferi, possibilmente zona areata, una due volte l'anno max si leva quel poco di polvere con bomboletta (quelle che si usano per il pc). La nihonto la tengo nella sua shirasaya, dentro un armadio in ciliegio, dentro l'armadio altro scomparto segreto sempre in ciliegio, non uso olio (per adesso). Mi sento in colpa a dirvi che non ho resistito a fare delle prove di taglio (su carta eh non vicini di casa) e niente, di tenerla esposta non me la sento, se mai dovessi teca, supporti in plexiglass e seta bianca ma ripeto, al momento, pericolosità a parte, sento che è un oggetto che seppur artistico non vuole essere esposto.
  3. Grazie Francesco per la condivisione, aspetto anche io impaziente le foto! :D Getsu, poesia mista a esoterismo (pizzico di alchemico), spero di incontrarti un giorno per parlare di jung, grazie infinite :D
  4. Ma la ruggine è quella circoscritta nell'ultima foto o anche nella penultima? Impressionante come riusciate ad intuire una gimei da una foto, per adesso io ho scovato l'insetto nella prima :D
  5. kawari

    Bizen kuni ju Sukesada

    Eheheh sei romantico Guascone! No io intendevo dettagli tecnici...studio da poco bizen e mi interessava più che altro la sensazione di eleganza che dicono trasmetta attraverso le proporzioni, hada e hamon...cmq avrai tempo! La mia è arrivata qualche giorno fa, il primo giorno ero impazzito di felicità, al secondo invece è arrivata una profonda inquietudine che non so spiegare....ad ogni modo sono ancora sui dettagli geometrici e di misurazione, appena riesco posterò anche io qualcosa (foto poche perchè sono veramente distantissimo dalla qualità della media del forum ahahah)
  6. kawari

    Bizen kuni ju Sukesada

    Grazie Guascone per aver condiviso le foto e la scheda tecnico/ storica della tua "prima", e perchè no, anche della tua gioia e voglia di imparare! Appena ho più tempo sarà un piacere studiarla, frattanto sapresti dirmi cosa ti piace di più di questa lama?
  7. kawari

    prova risoluz. immagini

    Sisi nei messaggi normali ok l'editor ma nei privati? Se seleziono l'editor non mi da allega file...
  8. kawari

    prova risoluz. immagini

    Scusatemi in anticipo, con questa domanda vinco il mongolino d'oro lo so,,,,ma qualcuno mi potrebbe spiegare come caricare un immagine? Non vedo aggiungi allegato da nessuna parte...mi da aggiungi url ma io la devo caricare da hd! Update: ok nell'editor completo compare, nei messaggi privati invece no? :/
  9. Grazie Francesco, pezzo davvero interessante! Bellissimo il racconto preso da Colloqui sulle spade!
  10. Caro Guascone, io credo che la qualità o la bellezza di una lama risieda negli occhi dello studioso che la osserva. La qualità come la intendi tu, ossia efficacia in battaglia se ho capito bene, la lascerei stare, tanto i giapponesi prendono come inarrivabili sadamune muramasa masamune senza testarli, così tu probabilmente non testerai la sukesada (almeno spero, rischi di rovinarla). La bellezza risiede nei canoni e nell'armonia, in ultimo nello stato di conservazione. C'è, in questo forum come nella vita, una differenza notevole tra il cogliere il piacere di una lama o di qualsivoglia altra cosa e il coglierne la bellezza, ossia la sua piena comprensione. Da neofita, come me del resto, l'unica è leggere, osservare, studiare i capolavori e farsi un idea, almeno mentale (lo so che senza la lama dal vivo è difficile) della miglior lama prodotta in quel periodo e da quella scuola, in ultimo da quel fabbro che stai studiando. Io ad esempio studio (quando riesco) perchè non voglio trovarmi più di fronte ad una lama che non conosco, ad esempio Mino o yamashiro, e limitarmi a dire "mi piace" o "non mi piace" all'amico che me la mostra, voglio capire davvero, e per capire devo aver studiato almeno le basi, i canoni di mino, yamashiro etc. All'inizio alcune persone qui ti sembreranno un pò burbere, e capirai il 5-10% di quello che dicono ma lo fanno a fin di bene, e quel bene è lo studio e la preservazione della nihonto in primis, poi secondariamente della tua erudizione. Ti auguro buon viaggio e buon studio, e per me mi auguro che tu, ricevuta la sukesada e averla studiata bene, apra un bel post con foto e spiegazione non di quello che ti piace ma dei punti deboli e forti della tua lama, un kantei appunto :D
  11. Visto che è un post mezzo scherzoso...guascone adesso tu devi pensare a tornare da aoi tra qualche anno e dirgli "le soshu please" al che lui te le fa vedere ma.non te le vende e tu "non ho detto vendimele" e dentro di se aoi penserà "guerriero sukedada sapevo che prima o poi saresti tornato per la tua vendetta" scherzo ovviamente :D
  12. Io immagino che i primi tempi non la esporro' me la metto in studio dove appunto me la studio con calma poi si vedrà...ad es io avevo il problema con la yoroi alla fine l ho messa nel punto della casa dove anche lei si sentiva più a suo agio ossia in entrata, controlla l entrata e difende la mia famiglia...è una sorta di ridicola e romantica interpretazione
  13. Scusate, se ho capito bene un ipotesi è come portare la monnalisa a restaurare e il picasso di turno se ne fa una copia? Alla fine anche picasso non era mica tanto male no? :D
  14. kawari

    arrivato !!!

    Ha risposto e se a qualcuno interessa ha copie disponibili :D
  15. Ovvio che il filmato lasci amaro in bocca...tuttavia io sono ottimista nel senso che finchè ci saranno gare e concorsi sostenuti dallo stato e/o prefetture credo che la tradizione possa essere salvaguardata! Sarò crudo ma sarei più interessato, invece, a conoscere l'effettiva bravura di quelli che portano avanti un nome (non so, tipo masamune xxiv) ma questo è un discorso complicato, che va oltra la mia preparazione.

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante