Vai al contenuto
Manuel Coden

Nihonto con horimono

Messaggi consigliati

Sto valutando l'acquisto di questa lama, premetto che mi sono subito "innamorato" del suo sugata slanciato ed elegante.

Inoltre se la traduzione della mei che mi è stata fornita è corretta dovrebbe avere anche un discreto valore storico nonostante sia del 1917.

Mi farebbe piacere avere il vostro parere a riguardo aaarigatou.gif

 

Nagasa: 67.5 cm. Sori: 2.1 cm.

 

Moto-haba: 25 mm. Saki-haba: 14 mm.

 

Moto-gasane: 5 mm. Saki-gasane: 4 mm.

 

 

 

aaf5.jpg

Immagine1-1.jpg

Immagine10-1.jpg

Immagine2.jpg

Immagine3-1.jpg

Immagine4-1.jpg

Immagine5-1.jpg

Immagine8-1.jpg

Immagine6.jpg

Immagine7-1.jpg

Immagine9-1.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Cod,

la lama ha bisogno di un intervento di togi, del quale devi tenere conto in quanto influente sul costo finale. Politura a parte personalmente apprezzo la tipologia di hataraki presenti sulla lama. Dalle foto sembrano esserci dei discreti sunagashi, chikei, nioi compatti e brillanti e nie forse un po' irregolari (almeno dalle foto, la realtà potrebbe essere ben diversa). Unici possibili nei la presenza di quel lungo ware sul lato omote all'inizio dello hi ed un' irregolarità nella geometria del kissaki (potrebbe essere anche questo un effetto dovuto all'angolazione della foto). Prova a richiedere al venditore un paio di foto in più delle parti incriminate così da dissipare ogni dubbio. Una curiosità: il nakago è finito con yasurime ippon yasuri, peculiari del periodo Shinshinto e del successivo passaggio al Gendaito e particolarmente care a Gassan Sadakazu.

Spero esserti stato di qualche aiuto.


"La maggior parte della gente era matta. E la parte che non era matta era arrabbiata. E la parte che non era né matta né arrabbiata era semplicemente stupida."

 

"Non mi fido molto delle statistiche. Perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media!"

 

"La gente è strana: si infastidisce sempre per cose banali, e poi dei problemi gravi come il totale spreco della propria esistenza, sembra accorgersene a stento."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come ha ben detto emtolor, la lama necessita di una politura ed ha un ware piuttosto evidente, proprio per questi motivi sto trattando col venditore per ottenere un buon prezzo.
Ecco un'altra foto in cui si vede il ware da un'altra angolazione e si vede bene il kissaki


2480.jpg

Modificato: da mauri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sembra proprio una bella lama, con qualche difettuccio da sistemare con una politura avveduta ma un'ottimo acquisto se correttamente conparato a quanto dovrai pagare. Per il resto sembra non cia nessun difetto invalidante, quindi provvedi ad esaltare le tue capacità di commercio. aaarigatou.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una bella lama, con molti particolari decisamente interessanti.

Una politura ben fatta potrebbe restituirti un ottimo risultato, specialmente per quanto riguarda gli horimono che sembrano molto offuscati e un pò "riempiti" dall'ossidazione. e forse la qualità di alcuni di essi non è eccezionale...

I ware non sono un kizu grave, ma vanno trattati con cura, per evitare il complicarsi della situazione. Inoltre accertati che non sia degenerato in fukura, osservando che i bordi non siano gonfi o ci siano dei rigonfiamenti attorno al ware.

Anche il boshi mi sembra da vedere meglio.

 

Riportaci la traduzione della mei che ti hanno dato.



Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La traduzione della mei che mi è stata data è "Made from remaining iron from the making of the enthronement tachi of Taisho Emperor, Imperial Household Artisan Gassan Sadakazu, age 82, horimono by the same" e "Forged in Bizen Ichimonji style, Auspicious Day, July 1917"
Sapete dirmi se è corretta?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La lama la trovo interessante, mi viene però il dubbio che il kissaki sia stato leggermente risagomato in punta in quanto la curva del tagliente mi sembra non coerente con la linea del koshinogi. Ma forse è solo un effetto ottico.


Gisberto (ex nick Koala)

 

Persevera nell'addestramento come se fossi una spada che deve essere forgiata con il più puro dei metalli. (Takuan Soho)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nella mia risposta ho riportato Sadaichi e non Sadakazu poichè le (poche) mei di quest'ultimo in mio possesso riportato caratteri scritti in un corsivo più allungato ed assai elegante. I caratteri di questa firma ricordano più quelli di Sadaichi, anche se nel 1917 (prendendo la data per buona) questi aveva 10 anni e quindi non forgiava ancora. Sadakazu anche se anziano nel 1917 forgiava ancora (sarebbe morto l'anno successivo). Le mie firme però sono assai anteriori; ho un sua firma del 1917, ma è piccola e non si capiscono bene i Kanjii. Qualcuno ha una firma leggibile di quegli anni?

Questa è la tachi di Sadakazu presentata all'imperatore nel 1916 e citata nella mei

 

Tachi.jpg

 

Se la firma è buona, considerando anche il Ware la lama sarebbe notevole dal punto di vista storico, anche se mi sembra non abbia la caratteristica ayasugi hada di Gassan. Dalle foto ovviamente si capisce poco la firma e praticamente niente delle caratteristiche della lama. Questa è accompagnata da un origami?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è stata sottoposta a kantei ufficiale NBTHK.

In effetti la hada non sembrerebbe affatto una ayasugi hada, forse più una masame hada, ma è molto difficile decifrare dalle foto fcredo anche a causa della politura...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

premesso che su questo forum non riportiamo mai valutazioni in euri, l'acquisto è da soppesare attentamente poichè i Gassan erano probabilmente i più famosi forgiatori meji e quindi gireranno dei bei falsoni, e se la spada la vendono al suo valore costerà un bel pò. A favore gioca il fatto che la mei è piuttosto personalizzata e complessa, difficile che se la siano inventata di sana pianta, normalmente le copiano integralmente. Sarebbe meglio, se possibile, conoscere la storia della spada, visto che non è così antica. A sfavore son le condizioni della spada, tutt'altro che perfette. Anche a me la kissaki sembra un pò ripresa ed inoltre la parte superiore del nakago con la mei sembra mal rifinito ed innaturalmente corroso, anche se dalla foto ci si azzecca poco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti posso assicurare che il prezzo non è neanche lontanamente vicino a quello a cui vengono vendute le lame Gassan, proprio per questo ho chiesto lumi a voi a riguardo.

Ho pensato anch'io subito a una gimei, ma prendersi la briga di fare una mei tanto particolare su una lama che ha già di suo un buon valore, visti anche gli horimono su entrambi i lati, mi sembra quantomeno strano.

Ovviamente questo lo dico dal basso della mia ignoranza 17gocciolone.gif

 

In fondo a questa pagina link l'autore dice che Gassan Sadakazu ha prodotto anche lame con masame hada, per quanto possa valere...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alla luce delle nuove foto il kissaki sembra non avere niente di strano, soltanto un chu kissaki tendente al ko, scelta stilistica più o meno discutibile ma ininfluente dal punto di vista tecnico. Non vedo dove il nakago sia mal rifinito.


"La maggior parte della gente era matta. E la parte che non era matta era arrabbiata. E la parte che non era né matta né arrabbiata era semplicemente stupida."

 

"Non mi fido molto delle statistiche. Perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media!"

 

"La gente è strana: si infastidisce sempre per cose banali, e poi dei problemi gravi come il totale spreco della propria esistenza, sembra accorgersene a stento."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante questa "GASSAN," il ware è risolvibile. Probabilmente il kissaki ha avuto un accorciamento anche questo è recuperabile.Gassan faceva anche masame.L'autenticita della mei.... Se c'è il prezzo prendila.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, Registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Caricamento

Chi è I.N.T.K.

La I.N.T.K. – Itaria Nihon Tōken Kyōkai (Associazione italiana per la Spada Giapponese) è stata fondata a Bologna nel 1990 con lo scopo di diffondere lo studio della Tōken e salvaguardarne il millenario patrimonio artistico-culturale, collaborando con i maggiori Musei d’Arte Orientale ed il collezionismo privato. La I.N.T.K. è accreditata presso l’Ambasciata Giapponese di Roma, il Consolato Generale del Giappone di Milano, la Japan Foundation in Roma, la N.B.T.H.K. di Tōkyō. Seminari, conferenze, visite guidate a musei e mostre, viaggi di studio in Europa e Giappone, consulenze, pubblicazioni, il bollettino trimestrale inviato gratuitamente ai Soci, sono le principali attività della I.N.T.K., apolitica e senza scopo di lucro.

Come associarsi ad I.N.T.K.:

Potete trovare QUI tutte le informazioni per associarsi ad I.N.T.K..
Associandovi ad I.N.T.K. accettate in maniera esplicita il Codice Etico e lo statuto dell'associazione ed avrete accesso ad una serie di benefici:
- Accesso alle aree riservate ai soci del sito e del forum;
- Possibilità di partecipare agli eventi patrocinati dall'associazione (ritrovi, viaggi, kansho, ecc...);
- Riceverete il bollettino trimestrale dell'Associazione.

"Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme."

(proverbio popolare giapponese)

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante